Migliori auto a metano 2016: la classifica

Migliori auto a metano 2016: la classifica

Il settore ha sofferto di un vero e proprio crollo nelle vendite

da in Auto 2016, Auto a Metano
    Migliori auto a metano 2016: la classifica

    Non sono tempi felici per le auto a metano. Il 2016 è stato un anno terribile, nonostante il mercato italiano generale fosse in crescita sostenuta (+15,82%). Le immatricolazioni di vetture alimentate a gas naturale sono letteralmente crollate: -30,4% rispetto al 2015; parliamo di 43.878 unità vendute, contro le 63.013 dell’anno precedente. In termini di quote di mercato, significa passare dal 4 al 2,4%, mentre le ibride sono salite al 2.1% e il GPL è sceso al 5,6% nella propria quota di mercato.

    Le cause sono molteplici. Da un lato si registra la crescita robusta delle auto ibride; dall’altro il prezzo del petrolio mantenuto basso per buona parte dell’anno, insieme agli svantaggi cronici del metano su stazioni di servizio, prezzi alti delle vetture e criticità nel funzionamento; se poi aggiungiamo i recenti chiari di luna di certi politici, come quelli di Milano che faranno pagare l’ingresso nell’Area C anche alle auto a gas, ecco che l’appeal di questa alimentazione ne esce notevolmente ridimensionato. Ad ogni modo il metano conta ancora un fedele gruppo di utilizzatori. Vediamo quindi quali sono state le 10 migliori auto a metano del 2016, secondo le vendite. La classifica è in ordine inverso per immatricolazioni.

    Perde una posizione rispetto al 2015 la versione a gas della media di Ingolstadt. Le vendite dell’Audi A3 sono scese da 1.820 a 1.340 esemplari. Motore 1.4 TFSI da 110 cavalli. Prezzo di listino da 26.400 a 30.200 euro, a seconda degli allestimenti.

    La media spagnola scavalca in classifica la cugina Audi A3, pur calando da 1.613 a 1.492 immatricolazioni. Motore e potenza uguali all’Audi e alla Golf, 1.4 da 110 cavalli. La versione a 5 porte della Seat Leon costa da 23.250 a 26.850 euro, la station wagon va da 24.000 a 27.600 euro.

    Calo sostenuto del modello multispazio italiano, complice anche la fine serie, in attesa del restyling per il 2017. In due anni il Fiat Qubo a gas ha praticamente dimezzato le vendite, nonostante il modello in generale guidi saldamente la classifica per questo tipo di carrozzeria. Comunque le immatricolazioni a metano sono scese da 2.014 a 1.640, il che ha comportato anche la perdita di una posizione. Motore 1.4 da 77 cavalli. Prezzi da 17.600 a 19.500 euro.

    Plateale dimostrazione della disfatta del metano come alimentazione (senza avere tutte le colpe): la Fiat 500L è la regina incontrastata delle monovolume in Italia, da sola vende quasi il doppio di tutte le altre messe insieme, ed è salita anche nel 2016. Perfino la versione a GPL si è mantenuta stabile. Ma la sua versione a metano negli ultimi dodici mesi è crollata da 4.042 a 1.958 immatricolazioni, senza parlare delle 6.221 del 2014. Perde due posizioni in classifica. Motore TwinAir Turbo da 875 cc e 85 cavalli. Prezzi da 19.850 a 23.600 euro; la versione Living costa 22.600 e 24.200 euro.

    Quando tutti perdono, anche rimanere stabili è un successo. La Skoda Octavia ha venduto praticamente come il 2015: da 2.002 a 2.008 immatricolazioni, ma questo è sufficiente a farla salire di due posizioni in classifica. Motore in comune con Audi A3, Seat Leon e VW Golf, il 1.4 turbo da 110 cavalli. Prezzi da 23.860 a 28.660 euro. La station wagon va da 23.990 a 28.790 euro.

    Sarà anche l’ultima della sua specie, nel senso della marca, ma la piccola Lancia Ypsilon continua a combattere imperterrita. Tuttavia, nonostante le vendite generali del modello siano salite in modo consistente, la sua versione a metano soffre quello che sembra un totale rifiuto del mercato nei confronti delle bombole: in un anno le immatricolazioni sono quasi dimezzate, da 4.339 a 2.481 esemplari; persa anche una posizione. Il motore è il classico Fiat Twin Air 875 da 85 cavalli. Prezzi da 17.100 a 20.100 euro.

    Perde ma meno delle altre, il che la fa salire in classifica. La minuscola citycar tedesca nel 2016 è scesa da 3.754 a 3.117 immatricolazioni. Però, grazie ai forti crolli delle concorrenti, la Volkswagen Up! sale dalla sesta alla quarta posizione. Motore 1.0 da 68 cavalli; prezzi da 13.250 a 16.450 euro.

    E’ il suo canto del cigno, prepariamoci a salutarla. La Fiat Punto si avvia ad uscire di scena dopo oltre vent’anni di eccellente carriera. Mantiene la terza posizione in classifica, ma la discesa è irreversibile: da 8.057 a 5.757 immatricolazioni (quando nel 2014 superavano le diecimila). Vetusto motore 1.4 da 77 cavalli. Quelle che si trovano ancora hanno prezzi di listino di 17.300 e 18.300 euro, tuttavia è probabile spuntare offerte interessanti dai concessionari.

    Per la tedescona vale lo stesso discorso delle altre star commerciali: il modello in generale sale sempre, il problema è solo del metano. Quindi la Volkswagen Golf a gas naturale è scesa, anche se non di molto, comunque la sua posizione è inattaccabile. Da 10.108 a 9.311 immatricolazioni. Il motore è il solito 1.4 da 110 cavalli. Prezzi da 22.000 a 27.500 euro. La station wagon va da 22.600 a 28.100 euro.

    Un’ulteriore dimostrazione di quanto sia largamente l’auto preferita degli italiani. La Fiat Panda resta regina anche nella classifica del metano pur avendo preso una legnata violentissima nelle vendite del 2016. Qualsiasi altro modello sarebbe sparito dal mercato, ma lei resta sempre davanti a tutte le rivali. Le immatricolazioni sono più che crollate: da 19.469 a 11.244 unità. Consueto motore Twin Air 875 da 85 cavalli. Prezzi di listino da 15.600 a 16.950 euro.

    993

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2016Auto a Metano
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI