Migliori auto del segmento B in vendita in Italia: la classifica

Migliori auto del segmento B in vendita in Italia: la classifica

    Lancia Ypsilon

    Vediamo la classifica delle migliori auto del segmento B in vendita. Una volta le chiamavano utilitarie. Tecnicamente vengono ancora definite così, anche se oggi si preferisce definirle compatte. Restano comunque i modelli più diffusi sul mercato italiano. L’elenco delle migliori auto del segmento B ci dice quali sono le preferite fra vetture di piccole dimensioni ma capaci anche di sostenere viaggi più lunghi con un minimo di comfort. Il segmento B è il più diffuso nel nostro Paese, anche se nel 2016 le medie del segmento C si sono avvicinate notevolmente. La quota di mercato del B è scesa al 37,6%, dal 40,3%. Invece il segmento C è salito dal 28,5% al 30,9%. Andiamo quindi a leggere la classifica delle migliori 10 auto del segmento B per vendita in Italia.

    E’ rallentata nel 2016 la crescita della compatta tedesca, dopo il boost alle vendite dato dall’introduzione sul mercato della nuova serie (la E) nel 2015. La Opel Corsa mantiene la posizione, salendo da 28.106 a 30.517 immatricolazioni. Motori a benzina a tre o quattro cilindri da 1.0 a 1.4 da 69 a 150 cavalli, poi c’è la sportiva OPC col 1.6 turbo da 207 cavalli. Il 1.4 aspirato è anche disponibile a GPL. Infine c’è il 1.2 diesel da 75 e 95 cavalli. I prezzi della versione a tre porte vanno da 12.590 a 19.150 euro; la OPC costa 22.450 euro. La cinque porte va da 13.340 a 19.900 euro.

    Ha cominciato a farsi sentire, seppure parzialmente, l’effetto della nuova generazione lanciata la scorsa estate. La Citroën C3 mantiene la posizione ma le immatricolazioni tornano a salire, da 28.317 a 32.163. La nuova C3 offre il motore a benzina 1.2 aspirato da 68 e 82 cavalli e turbo da 110. La versione a GPL è quella da 82 cavalli. Poi troviamo il diesel 1.6 da 75 e 99 cavalli. Prezzi da 12.250 a 18.500 euro.

    La buona performance del restyling 2015, che nel 2016 ha visto il primo anno completo di commercializzazione, ha spinto le vendite della Peugeot 208, la quale è quindi entrata nella top ten. Le immatricolazioni sono passate da 28.633 a 34.794. Motore a benzina a tre cilindri 1.2 aspirato o turbo, da 68 a 110 cavalli. Poi c’è la GTI col suo possente 1.6 THP da 208 cavalli. C’è anche la versione a GPL, potenza di 82 cavalli. Il diesel 1.6 è proposto in potenze da 75 a 120 cavalli. I prezzi della vanno da 12.400 a 21.400 euro. La GTI base costa 22.900 euro, la GTI by Peugeot Sport costa 26.600 euro.

    Il 2016 è stato un anno di mantenimento per la Toyota Yaris, nel senso che la crescita nelle vendite è leggermente rallentata, tuttavia la giapponese ha guadagnato una posizione. Le immatricolazioni sono salite da 32.292 a 35.419 unità. I motori a benzina sono il 1.0 a tre cilindri da 69 cavalli, poi il 1.3 a quattro da 99 cavalli. Il diesel 1.3 ha 90 cavalli. La Yaris è anche ibrida, motore a benzina 1.5, potenza combinata di 100 cavalli.

    Il restyling della Volkswagen Polo piace sempre di più, perché le vendite nel 2016 sono salite di più di quelle del 2015, il primo anno completo della nuova serie. La posizione è stabile, le immatricolazioni sono passate da 36.366 a 43.103. I motori a benzina sono il 1.0 a tre cilindri aspirato e turbo da 60, 75 e 110 cavalli; poi il 1.2 a quattro cilindri turbo da 90 cavalli. Chiude la GTI col 1.8 turbo da 192 cavalli. La versione diesel monta il 1.4 da 75 e 90 cavalli. Tre o cinque porte. Prezzi da 12.950 a 21.650 euro. La GTI va da 22.550 a 24.700 euro.

    Ultimi sussulti della Mark VI, prima dell’arrivo della nuova generazione, anticipata lo scorso novembre. La Ford Fiesta è cresciuta ancora nel 2016, anche se meno rispetto all’anno precedente. Posizione invariata, immatricolazioni da 40.285 a 43.526. I motori: tre cilindri a benzina 1.0 turbo da 100 a 140 cavalli, quattro cilindri 1.2 da 60 e 82 cavalli. Poi c’è la Fiesta ST col 1.6 turbo da 182 e 200 cavalli. La versione a GPL monta un 1.4 da 95 cavalli. Infine il 1.5 diesel ha 75 e 95 cavalli. Tre e cinque porte. Prezzi da 12.750 a 17.750 euro. La ST va da 21.500 a 25.000 euro.

    Quante volte abbiamo cantato il requiem per la Fiat Punto? Tecnicamente il 2016 ha visto un crollo per questo vetusto modello prossimo al pensionamento. Le immatricolazioni sono scese da 58.293 a 45.226. Quella che nel 2015 era la regina del segmento B ora è scivolata al quarto posto. Si tratta tuttavia di una cifra su cui molti costruttori concorrenti metterebbero volentieri la firma. Del resto, se un modello resiste sul mercato per oltre vent’anni, qualcosa di buono deve pure averlo. Chi vuole acquistare uno degli ultimi esemplari può scegliere fra tutte le alimentazioni: benzina, 1.2 da 69 cavalli; GPL o metano, 1.4 da 77 cavalli; diesel, 1.3 da 95 cavalli. Prezzi di listino da 14.300 a 18.700 euro.

    Il 2016 è stato un anno decisamente positivo per la Renault Clio che si conferma come l’auto straniera più apprezzata nel segmento. Mantiene una prestigiosa terza posizione, grazie alle immatricolazioni passate da 43.668 a 49.776. Tre e cinque porte, berlina e station wagon. Motori a benzina a tre e quattro cilindri, aspirati e turbo, da 900 a 1.2, potenze da 73 a 118 cavalli. Ci sono poi le due Clio RS col 1.6 turbo da 200 e 220 cavalli. La versione a GPL ha il 900 da 90 cavalli, i diesel montano il classico 1.5 da 75 a 110 cavalli. Tre e cinque porte. Prezzi da 13.350 a 21.450 euro. Le RS costano 24.450 e 26.550 euro.

    Nel 2016 questa monovolume compatta è tornata a crescere, guadagnando una posizione in classifica. La Fiat 500L è salita da 51.837 a 54.709 immatricolazioni, dimostrando una volta di più di essere una delle auto preferite dagli italiani. Motori: benzina 1.4 da 95 cavalli; GPL 1.4 da 120 cavalli; metano 900 bicilindrico turbo da 85 cavalli; diesel 1.2 e 1.6 da 95 e 120 cavalli. Prezzi da 16.550 a 24.950 euro.

    Grazie al restyling dello scorso anno la Lancia Ypsilon ha conosciuto un vero e proprio boom. E’ salita di circa diecimila unità, conquistando in modo autoritario la vetta della classifica del segmento B. Le immatricolazioni sono passate da 55.829 a 65.655 unità. Motori per tutte le alimentazioni: benzina 900 turbo da 85 cavalli e 1.2 da 69 cavalli; GPL 1.2 da 69 cavalli; metano 900 da 85 cavalli; diesel 1.2 da 80 e 95 cavalli. Prezzi da 13.350 a 20.700 euro.

    1146

    ARTICOLI CORRELATI