Motor Show Bologna 2016

Migliori auto ibride 2015: la classifica [FOTO]

Migliori auto ibride 2015: la classifica [FOTO]
da in Auto 2015, Auto Ibride, Auto nuove, Bmw, Classifiche auto, Lexus, Mercedes, Peugeot, Toyota, Volkswagen
Ultimo aggiornamento: Venerdì 28/10/2016 06:59

    Migliori auto ibride 2015: la classifica - Il futuro della mobilità potrebbe proprio essere rappresentato dalle auto elettriche, ma ovviamente non si tratterà di un passaggio netto. Sarà un cambiamento lento e graduale che, stando a quello che sembra essere lo scenario più probabile, passerà attraverso le auto ibride. In un certo senso possiamo, quindi, affermare che le auto ibride siano le auto dell’immediato futuro, perchè non sono ancora completamente elettriche, ma riescono ad ovviare a quasi tutti i limiti che hanno oggi le auto elettriche (poche colonnine di ricarica, scarsa autonomia massima, ecc.). E l’offerta, con il passare degli anni, si fa sempre più ricca ed interessante. Scopriamo quali sono le migliori auto ibride del 2015.

    La Volkswagen Golf GTE è la versione ibrida della celebre berlina di segmento C tedesca. Se state cercando un’auto che sappia regalarvi le soddisfazioni di una sportiva, come potrebbe essere la Golf GTI, ma che al tempo stesso non vi costi un patrimonio di costi di gestione, la GTE potrebbe fare al caso vostro. Complessivamente sviluppa 204 cavalli di potenza massima, quanto basta per raggiungere i 222 km/h e scattare da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi. I consumi dichiarati vanno presi con le molle come ben sappiamo (1,5 litri per 100 km), ma quello che è certo è che anche nell’uso normale un certo risparmio lo abbiamo. Il prezzo di listino è fissato a 37.900 euro. LEGGI ANCHE: Volkswagen Golf GTE 2015 ibrida plug-in: prezzo in Italia da 37 mila euro [FOTO]

    Stiamo parlando della BMW 330e, variante sportiva ed ecologica ricavata dalla BMW più famosa di tutte. I tempi cambiano ed oggi è sempre più importante trovare delle alternative ai classici carburanti, benzina e diesel. La nuova BMW 330e ha uno schema ibrido che prevede l’accoppiamento di un motore 2.0 litri benzina da 184 cavalli (135 kW) e di un elettrico da 88 cavalli (65 kW). Il motore termico alimenta le ruote posteriori, quello elettrico quelle anteriori ottenendo un sistema di trazione integrale. Complessivamente la BMW Serie 3 ibrida può contare su di una potenza massima di 252 cavalli (185 kW) e sulla generosa coppia motrice di 420 Nm. Le prestazioni sono sportive, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 6,1 secondi ed una velocità massima di 225 km/h, il tutto con un consumo medio dichiarato dalla casa di appena 1,9 – 2,1 litri per 100 km, con emissioni di CO2 di 44 – 49 grammi al km. LEGGI ANCHE: BMW 330e, l’ibrida plug-in al Salone di Francoforte 2015 [FOTO]

    La Lexus IS è disponibile solo ibrida in Italia, con motore benzina 2.5 litri abbinato a quello elettrico. A conti fatti, le prestazioni sono adeguate, con un neo: la velocità massima. 200 km/h autolimitati, contro le tedesche che vanno ben oltre con una potenza equivalente – siamo a 223 cavalli sommando motore termico ed elettrico -. L‘accelerazione sfoggia un buon 8″3 nello zero-cento, mentre in ripresa ruggisce l’automatico e lo schema ibrido: 6″2 per passare da 80 a 120 orari. Irrisori i consumi: 4.3 litri/100 chilometri nel ciclo misto sono valori da utilitaria diesel di ultima generazione. Il listino prezzi parte da 38.200 euro. LEGGI ANCHE: Lexus IS hybrid: prezzo e scheda tecnica, in Italia solo ibrida [FOTO]

    La Mercedes C 300 h BlueTec ha un motore termico turbodiesel. E’ un potente quattro cilindri 2.2 da 204 cavalli. Ad esso si aggiunge il motore elettrico da 27 cavalli, per una potenza complessiva quindi di 231 cavalli. La coppia massima è di 500 Newton metri, disponibile tra 1.600 e 1.800 giri. Il cambio automatico è il 7G-Tronic Plus a sette rapporti; non esiste leva, un comando al volante seleziona la marcia in avanti (drive), la retro o il park, cioè folle con freno a mano elettrico attivato automaticamente. Consumi: la casa dichiara per la C 300 h un consumo medio nel ciclo combinato Nedc (i test predisposti dall’Unione europea) di 3,6 litri per 100 Km, equivalenti ad una percorrenza di 27,7 Km con un litro di gasolio, oltre ad emissioni di CO2 di 94 grammi al Km. Dati senz’altro di grande interesse, considerando le prestazioni elevate: accelerazione 0-100 in 6″4 e 244 Km/h di velocità massima. Il prezzo di listino parte da 49.009 euro. LEGGI ANCHE: Mercedes C300 Hybrid: prova su strada, scheda tecnica, prezzi e interni dell’ibrida di lusso [FOTO]

    Se a guardarla la Peugeot 508 RXH sembra l’alternativa francese alle varie Audi Allroad e simili, in realtà sottopelle nasconde molto di più. Si tratta di una delle pochissime ibride diesel al mondo, dotata di una generosa potenza di 200 cavalli e della trazione integrale, che si uniscono a bassi consumi. Con il recente restyling è diventata leggermente più moderna e personale nel frontale, pur non cambiando radicalmente. Il motore di base è un 2.0 litri (1997 centimetri cubici) quattro cilindri in linea della famiglia HDi, capace di 163 cavalli, che viene accoppiato ad un’unità elettrica, che fornisce la propulsione all’asse posteriore, rendendo l’auto a tutti gli effetti 4×4. La potenza complessiva diventa, così, di 200 cavalli (147 kW), mentre la coppia motrice massima si assesta su di un valore di 300 Nm. Il listino prezzi parte da 45.650 euro.

    La nuova generazione della Toyota Prius nasce dalla nuova piattaforma TGNA, più rigida e leggera. C’è stato, poi, un gran lavoro di ottimizzazione portato avanti sia sui componenti del sistema elettrico che su quelli del motore termico. La cubatura del quattro cilindri aspirato resta di 1.8 litri ed è stato rivisto il sistema di ricircolo dei gas di scarico, con una portata ancora maggiore adesso, che contribuisce a incrementare del 40% l’efficienza termica del motore in specifici frangenti. Parlando di consumi, a seconda dei cicli di omologazione, si sono registrati valori fino a 40 km/litro da controlli interni Toyota, con una media di 32.6 km/litro nel ciclo di omologazione giapponese, a fronte di 70 grammi al km di CO2. Il tutto avendo a disposizione un motore termico da 98 cavalli e 142 Nm di coppia e quello elettrico da 53 kW e 163 Nm, quanto basta per avere un’accelerazione 0-100 km/h in 10,6 secondi ed una ripresa da 80 a 120 km/h in 8,3 secondi. LEGGI ANCHE: Nuova Toyota Prius, scheda tecnica e consumi [FOTO]

    1148

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI