Salone di Parigi 2016

Migliori berline 2015: la classifica [FOTO]

Migliori berline 2015: la classifica [FOTO]
da in Audi, Auto 2015, Auto nuove, Berline, Bmw, Classifiche auto, Opel, Volkswagen
Ultimo aggiornamento: Giovedì 24/12/2015 11:38

    Migliori berline 2015: la classifica - In Europa il segmento delle berline è il più apprezzato: in particolare il segmento C è quello che rappresenta la maggior fetta di mercato. Ma anche le berline più grandi restano molto apprezzate. In Italia, invece, il segmento C, pur essendo uno dei più popolari, come numeri di vendita è meno importante rispetto a quello delle citycar (A) ed utilitarie (B). Tuttavia parliamo di una grossa fetta di mercato dove quasi ogni casa investe molto per avere una proposta interessante, in modo da cercare di superare l’agguerritissima concorrenza. Andiamo a vedere insieme quali sono le migliori berline del 2015.

    La Volkswagen Golf in un certo senso non poteva mancare. É la regina del segmento C in Europa, ma anche in Italia, e da quasi 30 anni a questa parte rappresenta sempre il massimo livello in termini di contenuti e qualità. La Golf è un po’ il modello a cui ispirarsi quando si vuole realizzare un’ottima auto di segmento C. C’è chi la critica perchè non osa tanto in termini estetici, ma a livello di contenuti c’è ben poco da obiettare. Gli interni sono rifiniti alla perfezione, con plastiche soft touch sia sulla plancia che sui pannelli porta, finiture molto curate ed assemblaggi impeccabili. Difficile trovare qualche dettaglio lasciato al caso. A questo possiamo aggiungere anche una gamma veramente completissima, con potenze fino a 300 cavalli e motori benzina, diesel, bifuel a metano, elettrico ed ibrido. In più è possibile averla con carrozzeria berlina a tre o cinque porte, station wagon, cabrio e monovolume. Ce n’è per tutti i gusti.

    LEGGI ANCHE: Volkswagen Golf 7: prezzo, motori, interni e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

    E’ un rinnovamento deciso quello messo in campo da Opel per la Nuova Astra. Si alleggerisce notevolmente, accoglie propulsori rinnovati e stravolge lo stile degli interni. Pesa tra i 120 e i 200 kg meno dell’Astra uscente dal mercato, pur essendo sviluppata sul medesimo pianale Delta, fortemente rivisto con l’adozione di acciai ad alta resistenza, unitamente a una carrozzeria alleggerita del 20%. Elementi che vanno a tutto vantaggio dei consumi e della guidabilità. Lo stile si fa più spigoloso, esaltando alcuni tratti in particolare, come il muso e la coda, senza tralasciare una fiancata originale grazie al gioco del montante C staccato dal tetto, a vantaggio del dinamismo delle linee.

    LEGGI ANCHE: Nuova Opel Astra 2015: motori, caratteristiche tecniche e prezzo di listino [FOTO]

    Il restyling della BMW Serie 1 ha cancellato ogni traccia di quel frontale che fin dal momento del lancio aveva fatto storcere il naso a molti. I controversi fari anteriori lasciano il posto a due elementi più simili alle forme adottate sulla Serie 3, seppur senza il collegamento diretto con la calandra. Si estendono orizzontalmente, regalando un frontale più slanciato e lineare. Da sottolineare, poi, che la BMW Serie 1 è l’unica berlina di segmento C ad essere proposta con la trazione posteriore ed un raffinato schema sospensivo, sia davanti che dietro. Disponibile con varie configurazioni (cambio manuale o automatico, trazione integrale in opzione, ecc.), offre un’ampia scelta di motori con potenze da 95 fino a 326 cavalli. I prezzi, invece, partono da 23.100 euro per la tre porte.

    LEGGI ANCHE: Bmw Serie 1 2015 restyling: prezzi di listino, motori e scheda tecnica [FOTO]

    La BMW Serie 3 è un po’ la regina del segmento D. Piacevole da guidare grazie anche alla trazione posteriore e ad un assetto molto curato, bella esteticamente e con motori moderni e performanti. Si sono concentrate tutte sotto al cofano le novità per il restyling 2015. La berlina tedesca è cambiata in alcuni dettagli stilistici, a cominciare dalla disponibilità di fari full LED con la rinnovata grafica dei proiettori anteriori e la presenza di serie delle luci posteriori a LED, ma la vera “rivoluzione” è sul fronte motoristico. Direttamente dalla gamma Mini, nonché da quella di Bmw Serie 2 Active Tourer, è arrivato il motore turbo 3 cilindri 1.5 litri da 136 cavalli e 220 Nm.

    LEGGI ANCHE: Bmw Serie 3 restyling 2015: motori, dimensioni, prezzi e scheda tecnica [FOTO]

    Certo, a guardarla non sembre così diversa dalla vecchia generazione, ma in realtà l’Audi A4 è tutta nuova. Tanto per cominciare la nuova generazione è sviluppata sull’inedito pianale modulare MLB Evo, che consente alla media tedesca di perdere 120 chili di peso rispetto al precedente modello. Sul fronte estetico le forme sono abbastanza familiari, anche se si fanno più appuntite e spigolose, per accentuare la sportività, mentre migliorano le proporzioni grazie ad una larghezza più accentuata. Gli interni cambiano radicalmente, seguendo quando accaduto con i più recenti modelli, e si presentano con una plancia a sviluppo orizzontale molto minimalista, un ampio schermo sopra alla consolle centrale ed un cruscotto completamente digitale (come sulla nuova Audi TT).

    LEGGI ANCHE: Audi A4 e A4 Avant 2015: prezzi, caratteristiche tecniche, interni e motori [FOTO]

    937

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI