Migliori Citycar al Salone di Ginevra 2017: le piccole più interessanti [FOTO]

Non sono molti i nuovi modelli del segmento A presentati al Salone di Ginevra 2017. Proponiamo le citycar che hanno maggiormente catturato la nostra attenzione

da , il

    La scelta di city car al salone di Ginevra 2017 non era molto vasta. Le piccole auto di segmento A realmente nuove si contavano forse sulle dita di una mano sola, se escludiamo concept, elettriche, monopattini e bicicli vari. Insomma, se limitiamo la scelta ai modelli che effettivamente si potranno acquistare e soprattutto usare, non andiamo troppo lontano dalla nostra lista delle 5 city car più interessanti al salone di Ginevra 2017, anche se abbiamo messo dentro alcune edizioni speciali che verranno prodotte in numero limitato. Ordine alfabetico per marca.

    FIAT 500 60 ANNI

    Eh sì, nel 2017 questa icona dell’automobilismo italiano (ma non solo) compie ben 60 anni. A Ginevra è stata mostrata una serie speciale, a tiratura limitata e numerata, della Fiat 500. Essa sfoggia una livrea bicolore, chiamata Dolcevita; i colori della vernice hanno come nome bianco tristrato e avorio pastello, sebbene in termini pedestri sembrino semplicemente bianco e caffelatte; e dei cerchi in lega da 16 pollici dedicati. Troviamo poi la plancia in vinile, un logo classico (oggi va di moda dire “vintage”) sul muso tra i baffi cromati, sul portellone e sul volante e una cromatura sul cofano anteriore. Dentro ci sono i sedili in pelle avorio con cuciture a contrasto. Incluso il sistema Uconnect con navigatore. E’ già ordinabile e verrà prodotta in 560 esemplari, accompagnati da certificato di autenticità nominativo. Consegne a luglio.

    KIA PICANTO

    Tutta nuova e tutta diversa, molto diversa, la Kia Picanto 2017. La casa coreana nel rinnovare il suo modello più piccolo ha spinto forte sul design sportivo, particolarmente nell’allestimento GT Line. Di certo attira l’attenzione e potrà catturare l’interesse di un pubblico abbastanza giovane, neopatentati e non. Possiamo dire che la nuova Picanto è diventata grande, in senso relativo. La lunghezza sfiora i 360 cm, il passo guadagna qualcosa, cinque porte di serie, anche il bagagliaio è un po’ più capiente. Tra i motori è previsto (in un secondo momento) anche il turbo 1.0 da 100 cavalli, accanto al 1.0 da 67 cavalli e al 1.2 da 84. Tanta tecnologia per la sicurezza e tutte le diavolerie per collegare i telefonini da cui i giovani dipendono in misura sempre maggiore e sulle quali sempre più basano la scelta di un’auto.

    SKODA CITIGO

    E’ un restyling, quello della Skoda Citigo. Davanti la piccola ceca diventa un po’ più decisa e guadagna le luci diurne a Led. Gli interni mostrano un equipaggiamento più completo. Le altre novità riguardano principalmente gli aggiornamenti tecnologici. La vettura è anche un po’ più grande, ora ha una lunghezza di 3.597 mm e un passo di 2.420 mm. Il bagagliaio è uno dei più capienti del segmento, vantando un volume variabile da 251 a 959 litri. Il motore 1.0 a tre cilindri è offerto in potenze di 60 e 75 cavalli; c’è anche a metano, in questo caso la potenza è di 68 cavalli.

    SMART BRABUS ULTIMATE 125

    Le citycar più interessanti del salone di Ginevra 2017

    Un’altra serie speciale, un’altra edizione limitata della citycar stilosa per eccellenza. La Smart Brabus Ultimate 125 è disponibile sia in versione coupé che cabrio. Come è fin troppo facile capire dal nome, si tratta di un allestimento che tende allo sportivo. Il motore 1.0 turbo qui è tirato fino a 125 cavalli, come il numero di esemplari che verranno prodotti di questa serie. Le ruote sono esageratissime, cerchi da 18 pollici a nove razze, naturalmente i passaruota hanno dovuto subire un deciso ingrandimento per riuscire a montarle. Cattivissima e aggressiva da tutte le parti: vediamo spoiler, minigonne e perfino un estrattore. Come se non bastasse, lo scarico ha tre terminali, collocati al centro. Per non parlare del colore, un celeste che va oltre la definizione di vistoso. D’altra parte nessuna Smart può passare inosservata, sarebbe un’altra macchina.

    SUZUKI SWIFT

    Arriviamo a cinque: sono le generazioni della Suzuki Swift. La giapponesina mantiene la sua proverbiale compattezza, uno degli elementi che ne hanno fatto la fortuna, 3,84 metri. Guadagna però un motore più potente, il 1.0 BoosterJet turbo a tre cilindri arriva a 112 cavalli. Poiché il peso è di soli 840 Kg, ci troviamo di fronte a potenziali prestazioni molto interessanti in termini di scatto. Anche il design segue questa impostazione, nel senso che guadagna decisamente in vivacità, soprattutto nel frontale. Sono avviati gli ordini di una serie limitata di pre-lancio, la Web Limited Edition. L’ordine è eseguibile esclusivamente tramite il sito web della casa. Il prezzo di 16.900 euro comprende un corso di guida sicura.