NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Migliori coupé 2013, la classifica

Migliori coupé 2013, la classifica

Cinque protagoniste si contendono il titolo di miglior coupé dell'anno

da in Auto 2013, Auto di lusso, Auto sportive, Classifiche auto, Coupè
Ultimo aggiornamento:

    migliori coupe

    E’ la carrozzeria che meglio sa esprimere la carica sportiva di un’auto. Il 2013 è stato prolifico di tanti nuovi modelli coupé, alcuni già in vendita, altri pronti a debuttare nel corso del 2014.
    Eleggere la migliore non è cosa semplice, perché se si fa presto a dire coupé, ce ne sono di varie taglie, con anime profondamente diverse: dalla estrema due posti che non scende a compromessi all’enorme derivata dalla sorella ammiraglia. In comune hanno un tratto distintivo: sono bellissime. Stiliamo la classifica delle top five.

    5° posto: Peugeot RCZ-R

    La Peugeot RCZ non è quella che definiremmo una vera novità. Sì, ha ricevuto un bel restyling con calandra e gruppi ottici in linea con gli stilemi del marchio, ma pur sempre di variazione sul tema si tratta.
    Grazie alla RCZ-R riesce a inserirsi nel novero delle migliori cinque, merito di un propulsore estremo, perché tirar fuori 270 cavalli da un turbo benzina 1.6 litri non cosa che si incontra tutti i giorni sotto al cofano.
    Il look è impreziosito da cerchi in lega da 19 pollici, assetto ribassato e un’aerodinamica specifica. Ma il lavoro più importante è stato condotto sul differenziale anteriore, un Torsen incaricato di scaricare a terra sulle ruote anteriori l’elevata potenza del 4 cilindri in linea; degna di nota anche la riduzione di peso, 17 kg in meno nel confronto con la RCZ utili a limare ogni extra non funzionale all’unico obiettivo che ha la R: andar forte. Velocità massima di 250 orari, 0-100 in 5″9, tanto basta per considerarla tra le big del 2013.

    4° posto: Mercedes Classe S Coupé

    Tanto è estrema, scorbutica, alleggerita la Peugeot RCZ-R, tanto è ricca, confortevole, dotata di ogni gadget tecnologico la Mercedes Classe S Coupé concept.
    Uno studio presentato a Francoforte ma pronto a calcare le strade già da fine 2014. E’ la riproposizione della Mercedes CL, l’altro volto delle coupé: auto pregiate, lussuose, splendide nelle linee e velocissime, ma alle quali non chiedi l’esuberanza e la reattività della due posti più corsaiola.
    Saremo intorno ai 5 metri e 05 centimetri di lunghezza, con propulsori derivati dalla Classe S. Della coupé concept sconvolge lo stile: perfetto, equilibrato e slanciato come difficilmente su altre sportive due porte di queste dimensioni s’è visto in passato. Promossa a pieni voti, anche se non incarna lo spirito duro e puro delle coupé più strette.

    3° posto: Bmw Serie 4

    Quella che conoscevamo come Bmw Serie 3 coupé diventa Bmw Serie 4. Cambia nome ma non l’essenza, fatta di forme sportive, più dinamiche e muscolose di quanto non avesse saputo fare la generazione precedente della Serie 3 coupé. L’aerodinamica svolge un ruolo fondamentale per ottimizzare l’efficienza, con le Air Curtains e Air Breathers, mentre gli interni provano a regalare quell’ambiente caldo e pregiato che si conviene a una coupé di segmento D e prezzi da 38 mila euro in su.

    I motori coprono un range quantomai ampio per frazionamenti, cubature e potenze: dai 184 cavalli del 2 litri turbo benzina 4 cilindri, fino 313 cavalli del turbodiesel sei cilindri 3 litri.

    1° posto ex aequo: Alfa Romeo 4C – Jaguar F-Type

    Come fai a scegliere tra due esempi di perfezione? Una più dell’altra per la tecnica, l’Alfa Romeo 4C. La Jaguar F-Type impareggiabile per stile. Sono loro le migliori coupé partorite dal 2013.
    Ad Arese hanno creato una coupé con pochi fronzoli e pensata unicamente per restituire emozioni da supercar, proporsi come alternativa alla Lotus Elise. Missione riuscita, con margine. E’ l’unica auto in serie che a poco più di 50 mila euro offre un telaio in fibra di carbonio. Basterebbe questo per sancirne l’esclusività. Poi c’è un motore turbo benzina installato in posizione centrale e forte di 240 cavalli, in assoluto non tantissimi, ma che sanno far danni in abbinamento a un peso inferiore alla tonnellata. Tenuta di strada oltre 1G, accelerazione fulminea, la 4C si compra esclusivamente per assaporare il gusto della guida pura, senza filtri, nemmeno quello del servosterzo.

    Dall’altra parte c’è una coupé sportiva ma “civilizzata”, perché la Jaguar F-Type non rinuncia ai confort di un abitacolo rifinito e motori con frazionamenti decisamente più impegnativi di un milleotto 4 cilindri. Dove sconvolge è alla voce design: perfezione allo stato puro, la più bella coupé sportiva che negli ultimi decenni abbiamo visto su strada. Mancheranno le raffinatezze tecniche della 4C, ma il Giaguaro riesce a strappare applausi con altre armi.

    818

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Auto di lussoAuto sportiveClassifiche autoCoupè
    PIÙ POPOLARI