Salone di Parigi 2016

Migliori supercar 2015: la classifica [FOTO]

Migliori supercar 2015: la classifica [FOTO]
da in Alfa Romeo, Audi, Auto 2015, Auto nuove, Ferrari, Porsche, Supercar
Ultimo aggiornamento: Giovedì 24/12/2015 15:05

    Migliori supercar 2015: la classifica - Le supercar sono il sogno di tutti, poche storie. Lo stile è bellissimo, con forme filanti e sinuose, altezza da terra ridotta e larghezza molto accentuata. Una supercar non dev’essere eccessiva, infatti non servono soluzioni stilistiche stravaganti per essere notata nel traffico. Poi aggiungiamoci il motore, che nonostante le norme antinquinamento si facciano sempre più restrittive resta sempre il pezzo forte di questo genere di vetture. Il numero di cilindri, almeno per il momento, resta consistente. Per il futuro? Non possiamo che aspettare e sperare che le normative non vadano a mortificare troppo questo settore dell’auto ancora così fiorente. Andiamo a scoprire quali sono le migliori supercar del 2015.

    Lentamente ha svelato ogni particolare di sé la Porsche 911 restyling. Iniziamo dal frontale, dove cambiano le luci diurne a led, ora più sottili nella loro estensione sopra le bocche di raffreddamento sul paraurti. La stessa conformazione del frontale prevede tre aperture reinterpretate, in particolare i profili orizzontali attraversano le prese d’aria, interrotte da “piloncini” centrali del paraurti più spessi. Salendo a bordo, invece, la novità è nel bel volante tre razze, molto elaborato nel disegno e con l’alternanza di pelle e alluminio sulle razze. Un piccolo satellite, poi, ospita il selettore delle modalità di guida: I-O-S-S+, un manettino per impostare i vari parametri di risposta delle sospensioni e del motore. La vera piccola grande rivoluzione, però, va cercata come sempre a livello meccanico, dato che adesso tutte le motorizzazioni sono turbo.

    LEGGI ANCHE: Porsche 911 restyling 2016, arriva la Nuova Carrera: scheda tecnica e prezzi [FOTO]

    Si è mostrata in anteprima al Salone di Ginevra 2015, la nuova Audi R8. La supercar tedesca mantiene quel filone tecnico che la vuole derivata massicciamente dalla “cugina” made in Sant’Agata Bolognese, e se finora era stata la Gallardo a prestare i geni caratteristici, adesso tocca alla Huracan. Uguali sottopelle, profondamente diverse nel design. Perché se il Toro di Alicante è fatto di spigoli vivi, nervature, linee nette, la nuova R8 2015 propone un vestito più morbido, sinuoso, con i tradizionali atout di Ingolstadt, che significa (anzitutto) calandra single frame rivista. Il motore aspirato, è previsto in unico frazionamento, un V10 quest’ultimo derivato dall’unità montata sulla Huracan, sempre 5.2 litri, disponibile in due step di potenza. L’Audi R8 2015 normale monta la versione da 540 cavalli e 540 Nm di coppia motrice, valori che raggiungono i 610 cavalli e 590 Nm per l’Audi R8 Plus.

    LEGGI ANCHE: Nuova Audi R8 2015: prezzo, scheda tecnica e caratteristiche [FOTO]

    La Lamborghini Huracan prende il posto della Gallardo. Lo stile, più estremo e moderno di quello del modello che va a sostituire, ricalca il family feeling degli altri modelli recenti della casa, Aventador in primis. La vista frontale riesce ad infondere un’aggressività davvero unica, sia grazie al tagli dei nuovi fanali (con geometria interna a LED moderna e complessa), sia per le ampie prese d’aria e le forme spigolose dello scudo paraurti. Il motore deriva da quello della Gallardo, ma è stato rivisto per essere ancora più performante. Si tratta del V10 da 5.2 litri che, al posto dei vecchi 560 cavalli, riesce a toccare quota 610 CV ad 8.250 giri al minuto, con una coppia di 560 Nm a 6.500 giri al minuto. Grazie al peso contenuto di 1.422 kg, le prestazioni sono veramente notevoli: l’accelerazione da 0 a 100 km/h è coperta in soli 3,2 secondi, mentre lo 0-200 km/h viene bruciato in soli 9,9 secondi.

    LEGGI ANCHE: Lamborghini Huracan LP610-4: prezzo, motore e prestazioni della supercar italiana [FOTO e VIDEO]

    Sullo stile dell’Alfa Romeo 4C non c’è molto da dire, visto che ha fatto letteralmente strage di cuori. La coupé infatti monta un motore 4 cilindri in linea turbocompresso dietro ai sedili e respira attraverso le prese d’aria sulla fiancata. Quelle prese d’aria che disegnano anche i passaruota, muscolosi e alti, in contrapposizione a una linea di cintura bassa, regolare e direttamente collegata con le nervature longitudinali sul cofano. Sul piano tecnico c’è la miglior tecnologia da corsa, figlia della produzione negli stabilimenti modenesi dove si assemblano le Maserati. Telaio in fibra di carbonio, un’esclusiva assoluta per questo tipo di vetture – la Lotus Elise, modello che più si avvicina al dna della 4C è in alluminio -, con gli interni che sfruttano la trama a vista per far respirare l’aria racing e dare un segno tangibile della presenza del carbonio. Le prestazioni? Accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e velocità massima di 258 km/h.

    LEGGI ANCHE: Alfa Romeo 4C Spider: prezzo, scheda tecnica e prestazioni [FOTO]

    Una Ferrari basta osservarla per innamorarsene, non servono troppe parole. Quelle necessarie a spiegare, invece, i numeri, esagerati, della nuova 488 GTB, che fa un balzo in avanti drammatico in termini di potenza, coppia, prestazioni, se confrontata con la 458 Italia. L’otto cilindri a V di 90° ha una cubatura di 3.9 litri, eroga 669 cavalli e 760 Nm ad appena 3.000 giri/min. Eccolo qui il bello del turbo. Avere spinta poderosa a regimi impensabili per un aspirato a questi livelli. Stiamo parlando di ben 210 Nm (!) aggiuntivi rispetto alla 458 Italia, invece i cavalli sono 100 tondi tondi in più. Cosa assicurano queste cifre? Beh, ad esempio di togliere 4 decimi in accelerazione, stampando un tempo di 3 secondi netti nel passaggio da 0 a 100 orari, grazie anche al cambio 7 marce con il nuovo Variable Torque Management, incaricato di erogare la coppia in maniera lineare e progressiva. La velocità massima aumenta di poco, appena 5 km/h, fino ai 330 km/h. Ancora numeri. Il tempo che una divertente sportivetta da tutti i giorni impiega per andare da 0 a 100, sulla Ferrari 488 GTB basta per toccare i 200 km/h: 8″3.

    LEGGI ANCHE: Ferrari 488 GTB 2015: prezzo, motore turbo e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

    1094

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI