Mille miglia, record di iscrizioni

Mille miglia, record di iscrizioni

Le richieste di iscrizione per la prossima edizione della Mille Miglia 2011 sono arrivate a quota 1470

da in Auto d'epoca, Curiosità Auto, Mondo auto, Salone auto
Ultimo aggiornamento:

    mille miglia 2011

    Le richieste di iscrizione per la prossima edizione della Mille Miglia sono arrivate a quota 1470. Una grande attenzione in occasione di questo nuovo appuntamento sarà riservata alla prima Asta della Mille Miglia, che si terrà l’11 maggio 2011 e sarà organizzata con la casa d’aste Lankes Auktionshaus e. K. Per due anni, prima della partenza, collezionisti, partecipanti e appassionati si riuniranno presso la Fiera di Brescia per prendere parte all’incanto di 20 auto d’epoca. Inoltre ci sarà anche un tributo negli Stati Uniti, una novità del 2011 che riproporrà le emozioni della gara tramite un percorso disegnato sui paesaggi più caratteristici della West Coast.

    Un appuntamento che sarà aperto a vetture di un determinato valore storico, ovvero quelle che sono state costruite dal 1927 al 1957, dando la precedenza a quelle che corsero la Mille Miglia di velocità. Dopo il successo della scorsa edizione torna anche il Ferrari Tribute alla Mille Miglia, con 130 Ferrari d’epoca e moderne che precederanno le auto in gara. Saranno riproposte nell’edizione 2011 anche le iniziative mirate alla valorizzazione del territorio, in particolare, la Notte Bianca della Mille Miglia, in programma il 7 maggio. Nella precedente edizione che si è svolta il 30 aprile, la Notte Bianca ha raggiunto quasi 100.000 presenze da tutto il nord Italia.

    Un settore che nonostante tutto non è mai in crisi.

    Alessandro Casali, Presidente del Comitato Organizzatore della Mille Miglia, ha dichiarato: “Sono appena state chiuse le iscrizioni, con grande piacere confermo il trend di crescita che conferma dopo tanti anni che l’interesse e la passione che la Mille Miglia riscuote tra i collezionisti di tutto il mondo è invariato. Un successo costruito negli anni tramite la promozione attraverso i Roadshow internazionali, le continue innovazioni, ma sempre rispettando la tradizione della gara. A testimonianza che la Mille Miglia è sempre più un simbolo del Made in Italy nel mondo“.

    377

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto d'epocaCuriosità AutoMondo autoSalone auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI