Mini al Salone di Ginevra 2015: tutte le novità auto esposte [FOTO]

Mini al Salone di Ginevra 2015: tutte le novità auto esposte [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2015, Auto nuove, Mini, Salone auto, Salone di Ginevra 2017
Ultimo aggiornamento: Sabato 07/03/2015 15:04

    Le ultime novità targate Mini che vediamo al salone di Ginevra 2015 partono innanzitutto dalla John Cooper Works. Presentata in anteprima mondiale a Detroit, la più cattiva delle Mini avrà in terra svizzera l’esordio europeo della sua terza generazione. Ricordiamone le caratteristiche principali, che vanno cercate in primo luogo nel motore. E’ un 4 cilindri 2.0 turbo in grado di erogare 228 cavalli di potenza ed una coppia massima di 320 Nm. Il turbocompressore è integrato nel condotto di scarico per ottimizzare la combustione. Il sistema d’iniezione diretta della benzina colloca gli iniettori centralmente tra le valvole. Tutto questo si traduce in un’accelerazione 0-100 in 6″3. La trasmissione si può scegliere manuale o automatica, sempre a 6 rapporti. Molto lavoro è stato compiuto anche nel migliorare la precisione di guida, intervenendo particolarmente sulla sospensione anteriore, alla quale i progettisti hanno dato un’impronta molto sportiva.

    Mini Countryman Park Lane

    Svelata al Salone di Ginevra 2015, la Mini Countryman Park Lanesi dimostra un allestimento inedito per il crossover del marchio britannico. Questa versione va a personalizzare sia la carrozzeria che gli interni e si fa notare all’istante per le strisce rosse, che risaltano nettamente sul grigio scuro metallizzato della carrozzeria, e permettono di distinguerla a colpo d’occhio dalle altre. La versione Park Lane aggiunge una buona dose di sportività al crossover di Mini, che nel 2016 sarà rimpiazzato dalla nuova generazione.

    Mini One

    Non manca nemmeno la versione a cinque porte della Mini One, ormai prossima all’ingresso nei concessionari. Questo modello non presenta solo una variante di carrozzeria ma, come tutte le altre cugine dell’ultima generazione, monta anche i motori della nuova serie di propulsori costruiti dalla BMW. Sul modello base c’è un 1.2 a tre cilindri con tecnologia Twin Power turbo, dotato d’iniezione diretta della benzina e distribuzione a fasatura variabile delle valvole. La potenza massima è di 75 cavalli. Cambio manuale a sei rapporti. La casa dichiara consumi di 5,2 litri per 100 Km. Sono disponibili altri tre motori a benzina e tre diesel.

    Mini All4 Racing

    La variante di carrozzeria che invece non avrà un futuro in casa Mini è quella coupé/cabrio (roadster). Le vendite non sono sufficienti a giustificare oltre la produzione di questi due modelli a due posti, che quindi verranno presto dismessi. Dovrebbe invece fare bella mostra di sè nello stand di Ginevra la Mini All4 Racing, fresca trionfatrice della Dakar per la quarta volta consecutiva, pilotata da Nasser Al-Attiyah e Mathieu Baumel.

    457

    ARTICOLI CORRELATI