Motor Show Bologna 2016

Mini Countryman plug-in hybrid: scheda tecnica della Cooper S E Countryman ALL4 [FOTO]

Mini Countryman plug-in hybrid: scheda tecnica della Cooper S E Countryman ALL4 [FOTO]

Il suv per la prima volta porta un sistema ibrido su una Mini. Complessivamente sviluppa 224 cavalli

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2017, Auto Ibride, Auto nuove, Crossover, Mini, Mini Countryman
Ultimo aggiornamento:

    La prima Mini ibrida è realtà con la nuova generazione di Mini Countryman. Le caratteristiche di base del sistema che trova posto sul pianale UKL, di fatto ricalcano quelle che già contraddistinguono BMW Serie 2 Active Tourer. E’ una ALL4 vera, quindi trazione integrale realizzata ricorrendo al motore elettrico collocato sull’asse posteriore, un’unità da 88 cavalli e 165 Nm che trasmette coppia al retrotreno, alimentata da un pacco batterie agli ioni di litio, da 7,6 kWh, ricaricabile tramite Wallbox opzionale in 2 ore e 15 minuti, oppure, dalla presa di casa, in 3 ore e 15 minuti. Davanti, largo al motore turbo benzina 1.5 litri, collegato al cambio automatico Steptronic 6 marce. Il sistema, nel suo complesso, sviluppa 224 cavalli e 385 Nm e viene gestito dal selettore eDrive, grazie al quale impostare le soglie di utilizzo del motore elettrico e la gestione del pacco batterie.

    Due le possibilità di guida, più una terza con la quale preservare la carica delle batterie e incrementarla (Save Battery): Auto eDrive provvede a gestire motore elettrico e termico a seconda delle richieste del guidatore, integrando la spinta dell’1.5 turbo all’elettrico e viceversa. Oltre gli 80 km/h il motore elettrico cede il passo al termico. Con la modalità Max eDrive, invece, si può sfruttare fino a 125 km/h la propulsione elettrica. I dati sull’intervento del motore termico accanto all’elettrico arrivano dai parametri rilevati dall’unità che controlla il DSC, quindi per stabilizzare l’assetto e offrire maggiore trazione.

    Nel dettaglio, il turbo benzina interviene in caso di kick-down in modalità Max eDrive o al superamento della velocità massima impostata per la marcia elettrica; con Auto eDrive, invece, motore 1.5 in funzione oltre gli 80 km/h e in caso di forti richieste di accelerazione. Il Mini Driving Modes è offerto di serie sulla Countryman ibrida, la cui sigla esatta è Mini Cooper S E Countryman ALL4. La vivacità delle prestazioni è anticipata da un dato: lo zero-cento km/h chiuso in 6″9. Quanto all’animo “green”, i consumi sono dichiarati in 2.1 litri/100 km nella più favorevole delle condizioni, con un’autonomia massima in modalità zero emissioni di 40 km.

    Interessante, poi, l’integrazione del sistema ibrido con il navigatore satellitare, optional. L’infotainment di serie è il Mini Visual Boost con schermo da 6,5 pollici, a richiesta si potrà avere l’unità da 8,8 pollici con il controller touch sul tunnel. Dicevamo di navigatore e gestione dei due motori: nel pianificare un tragitto, l’elettronica di gestione del sistema ibrido determina quando utilizzare esclusivamente il motore elettrico e quando provvedere alla ricarica delle batterie, ottimizzando in ogni istante e in anticipo l’utilizzo delle fonti energetiche.
    Sul Mini Country Timer, oltre all’indicazione del tipo di percorso affrontato e il tempo speso su ciascun fondo, si avranno informazioni sullo stato di ricarica delle batterie e sul modo operativo dell’eDrive.

    470

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2017Auto IbrideAuto nuoveCrossoverMiniMini Countryman

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI