Mini: la festa per i primi 50 anni di vita

L’attuale Mini della sua antenata conserva solo il nome e si colloca ancora di più nel segmento di nicchia soprattutto da quando a muovere le fila della ex Casa automobilistica inglese ha pensato il Gruppo BMW che dal 2001 ha prodotto e venduto qualcosa come poco meno di un milione e mezzo di esemplari

da , il

    Mini: la festa per i primi 50 anni di vita

    Fu la vettura che diede accesso alla generazione che si apriva al mondo del boom economico a livello europeo e che richiedeva un? auto estesa un po? a tutti, pur conservando il piglio della vettura d?elite e proprio ieri la Mini, artefice di questo importante processo storico, ha compiuto 50 anni di vita, ricorrenza questa che alla Mini hanno voluto festeggiare presso l?impianto produttivo di Oxford.

    L?attuale Mini della sua antenata conserva solo il nome e si colloca ancora di più nel segmento di nicchia soprattutto da quando a muovere le fila della ex Casa automobilistica inglese ha pensato il Gruppo BMW che dal 2001 ha prodotto e venduto qualcosa come poco meno di un milione e mezzo di esemplari .

    E BMW non ha voluto privare il Regno Unito della sede degli impianti di Oxford laddove vide la luce la prima delle Mini della storia, venduta in larga parte del mondo fin?ora in oltre 6 milioni di esemplari.

    Oggi, per festeggiare questa importante ricorrenza, viene presentata la Mini JCW F1, una Mini Cooper dedicata proprio a John Cooper in edizione speciale che si presenta con un motore di 1.600 cc. di cilindrata, in un unico colore Racing Green, inserti bianchi sul cofano e specchietti retrovisori esterni in tinta con la carrozzeria.

    La Mini JCW F1 debutterà intorno al mese di luglio di quest?anno in un numero di esemplari molto limitato, solamente cinquanta .