Mini: nuovo modello entry level a Ginevra?

Al prossimo Salone di Ginevra sarà molto probabilmente presentata una concept car della Mini, che rappresenta il possibile sviluppo di un'auto entry level concorrente della Smart fortwo

da , il

    Mini con Sara Jean Underwood

    Potrebbe essere presentata al prossimo Salone di Ginevra la nuova concept car della Mini, come prototipo per una futura versione entry level, piccola e accessibile. E’ stata già battezzata Mini Minor, oppure Mini Mini, ed è un passaggio importante nel programma BMW i-mobility, che ha già dato alla luce la BMW MegaCity. Non se ne sa ancora molto, ma difficilmente gli ingegneri riusciranno a creare un’auto a quattro posti con motore e trazione anteriori più corta degli attuali 3,7 metri, mantenendo gli standard di comfort e sicurezza richiesti sia in Europa che in nord America.

    Per questo è possibile che la nuova Mini così concepita possa rinunciare ai posti posteriori, avvicinandosi al look della Smart fortwo, la principale concorrente che si troverà ad affrontare in questo segmento. In ogni caso, prima di avviare la produzione la casa costruttrice osserverà con attenzione le reazioni del pubblico durante l’esposizione a Ginevra.

    La piccola Mini, secondo le aspettative del costruttore, rappresenterà anche la linea futura del design del Gruppo BMW, come voluto dal responsabile Adrian Von Hooydonk. Un’evoluzione rispetto allo stile visto sulle attuali versioni di Mini, Mini Clubman e Mini Countryman. Dovrebbe essere abbinata ad un piccolo motore a benzina di nuova concezione.

    «L’idea di creare un modello di Mini supercompatto – afferma una fonte anonima, citata da AutoWeek – è in programma da molto tempo. Dall’esterno può sembrare uno sviluppo naturale per il marchio, ma dal punto di vista delle vendite in questo settore di mercato, la situazione è un po’ più preoccupante. Un conto è costruire un’auto piccola e di bell’aspetto; un altro è farci i soldi».