Mitsubishi i-Miev: anche per il Principato di Monaco

A dimostrazione di questa nuova coscienza ambientale, l’impegno delle Autorità locali a predisporre per il servizio collettivo auto ecologiche, le auto in questione sono rappresentate da una piccola flotta di Mitsubishi i-Miev elettriche dunque ad emissioni zero, che saranno adibite per la consegna della posta e altre funzioni di interesse pubblico e non solo, è anche previsto che per gli spostamenti a breve i cittadini della Comunità monegasca possano noleggiarle

da , il

    Mitsubishi miev

    Come altre volte accade, assistere ai contrasti è qualcosa che finisce per sorprenderci non poco o, per lo meno, incuriosirci, come ci incuriosirà sicuramente sapere che in uno Stato fra i più piccoli al mondo, possano coesistere situazioni paradossali anche in fatto di ambiente.

    Da una parte, infatti, chi è stato a Montecarlo che null?altro è che un quartiere del Principato di Monaco, non ha potuto fare a meno di assistere alle carovane di supercar, spesso inquinanti e sicuramente costosissime da parte dei residenti, cte tanti problemi sicuramente avranno meno che le sorti del pianeta e dall?altra vogliono convincerci che nel territorio monegasco è divenuto prioritario il problema ambientale?. sarà!

    A dimostrazione di questa nuova coscienza ambientale, l?impegno delle Autorità locali a predisporre per il servizio collettivo auto ecologiche, le auto in questione sono rappresentate da una piccola flotta di Mitsubishi i-Miev elettriche dunque ad emissioni zero, che saranno adibite per la consegna della posta e altre funzioni di interesse pubblico e non solo, è anche previsto che per gli spostamenti a breve i cittadini della Comunità monegasca possano noleggiarle.

    La consegna di queste auto segue un accordo già messo in piedi l?anno scorso da parte delle Autorità cittadine con la Renault-Nissan volto a potenziare la rete elettrica deputata alle ricariche delle auto alimentate ad elettricità. Insomma, un orientamento che va in direzione della tutela ambientale, in una parte del mondo dove fino adesso le coscienze sono state orientate verso tutt?altra direzione e dunque ben venga che si riesca a cambiarle, ma fino a che punto si riesca a farlo lo sanno solo i regnanti del Principato di Monaco!