Mitsubishi World Car, render della futura utilitaria

La Mitsubishi produrrà una nuova world car che avrà motori di 1

da , il

    Mitsubishi world car

    La casa giapponese Mitsubishi ha presentato i render della sua ultima utilitaria destinata al mercato americano. La nuova “Global Small Car”, comunque, è destinata anche ai mercati emergenti e dovrebbe rappresentare una entry-level per tutti quei Paesi in cui sarà commercializzata. Per quanto riguarda il Giappone ed il continente europeo, la nuova utilitaria dovrebbe rappresentare la nuova Mitsubishi Colt. Ciononostante la nuova vettura giapponese adotterà una nuova piattaforma ed avrà dei nuovi propulsori a carattere ecologico che saranno di cilindrata 1.0 cc e 1.2 cc.

    La volontà della casa d’auto giapponese è quella di potere realizzare una piccola cittadina che abbia un propulsore con emissioni di CO2 molto basse. In questo settore, infatti, la Mitsubishi è in buone condizioni, vista la costante assiduità della sua ricerca nel campo dei motori ecologici.

    In aggiunta ci potrebbero essere anche delle versioni sovralimentate. Le nuove vetture saranno presentate al salone di Ginevra, in programma nel marzo del 2011. La casa madre giapponese ha deciso che il modello di Colt non verrà più prodotta in Olanda, ma nel nuovo stabilimento tailandese di Bangkok, dove la Mitsubishi investirà qualcosa come 531 milioni di dollari.

    Nel nuovo stabilimento saranno assunti almeno 3000 nuovi lavoratori del settore. La casa giapponese ha deciso che la produzione della nuova vettura utilitaria entrerà in produzione nel mese di marzo del 2012. All’inizio il volume di esemplari prodotti dovrebbe essere intorno a 200.000 esemplari all’anno. La Mitsubishi seguirà lo stesso esempio della Nissan Micra, world car assemblata in India.