Motor Show Bologna 2016

Moal Coachbuilders Gatto con motore Ferrari

Moal Coachbuilders Gatto con motore Ferrari

La Moal Coachbuilders è un'azienda che produce autovetture sportive su ordinazione

da in Auto sportive, Coupè, Ferrari, Mondo auto, Motore-Turbo, Zagato
Ultimo aggiornamento:

    gatto

    L’azienda americana Moal realizza autovetture su ordinazione. Clienti facoltosi desiderano possedere autovetture che, altrimenti, non sarebbero in grado di accaparrarsi, per qualsivoglia natura. Con la richiesta all’azienda meccanica in questione, invece, gli appassionati automobilisti riescono a realizzare i loro desideri. Ecco che la Moal Coachbuilders riesce a realizzare degli esemplari che rispecchiano in tutto e per tutto, o quasi, una fuoriserie degli anni passati. È quello che è accaduto a Monterey, in California, dove la Moal ha presentato l’ultima nata tra le sue auto: la Gatto.

    Si tratta di una vettura di tipo Coupé, dal carattere estremamente sportivo, che si ispira a quelle automobili dallo stile retrò. Questa auto sportiva si è ispirata alle vetture italiane degli anni ‘50 e ‘60. La particolarità della vettura della Moal, però, è che, sotto al cofano, viene collocato un propulsore V12 da 3,0 litri della Ferrari. È stata la specifica volontà del costruttore, quello di volere un motore altamente performante, come quello del cavallino rampante.


    Non solo, ma in casa Moal affermano che la loro auto possiede le stesse specifiche della Ferrari 250 GTO. Fatti i dovuti paragoni, possiamo immaginare che, per quanto riguarda il motore, si tratti di un V12 prelevato da una meno nobile 250 GTE, abbinato ad un cambio Tremec a 5 rapporti. Il tutto montato all’interno di un telaio monoscocca con pannelli in alluminio.

    Come ogni azienda meccanica che si rispetti, anche la Moal Coachbuilders Gatto può essere personalizzata in ogni dettaglio, così, come in questo caso, sono stati aggiunti dei cerchi in lega Borrani e gli interni sono in pelle. Se guardiamo attentamente la carrozzeria, comunque, ci si accorge che le linee ricordano, molto da vicino, la Maserati A6 GCS/53 Pininfarina, quasi con un tocco del designer Zagato nella doppia gobba del tetto.

    351

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportiveCoupèFerrariMondo autoMotore-TurboZagato

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI