Moovie: prototipo Peugeot dalle mille risorse

da , il

    Moovie: prototipo Peugeot dalle mille risorse

    Se una mattina, andando al lavoro, ancora assonnati, vi imbatterete in questo nuovo velivolo scambiandolo per una piccola navicella spaziale, niente paura, non sono arrivati i marziani… gli exstraterrestri stavolta, non c’ entrano niente, la strana vettura che vi avrà fatto strabuzzare gli occhi si chiama Moovie ed è il prototipo Peugeot che è stato presentato al Salone dell’Auto di Francoforte nello stand della nota Casa automobilistica francese.

    Nato dall’ interesse di Peugeot di far emergere, dalla ispirazione degli amanti del design da strada di tutto il mondo, innovativi veicoli per il traffico urbano; quest’ anno, ad aggiudicarsi l’ ambito premio messo in palio, è stato il portoghese, Andrè Costa, con questo prototipo che, nelle sue intenzioni, dovrebbe assicurare il totale rispetto dell’ ambiente, oltre alle qualità intrinseche di un versatile veicolo per l’ uso urbano.

    Non si può negare che la forma di Moovie è sicuramente originale, si tratta di una due posti, luminosissima, per via delle ampissime superfici vetrate, soprattutto del parabrezza, con due grandi portiere girevoli che consentono l’ accesso nell’ abitacolo in assoluta sicurezza e senza ingombro alcuno e le grandi ruote che dovrebbero garantire stabilità al veicolo. Per quanto riguarda i consumi, dovrebbero essere da guinnes dei primati, stesso discorso, per quanto riguarda la maneggevolezza, Moovie, infatti, proprio per le sue forme e per il suo limitatissimo ingombro, dovrebbe muoversi nel traffico alla stregua di una trottola, potendo contare sulla possibilità di girare su se stesso senza alcuna difficoltà.

    Ha, comunque, fatto bene il suo progettista a stampigliare sul lunotto lo storico marchio Peugeot, tutto potevamo pensare, meno che di un’ auto poteva trattarsi.