Motore a scoppio: scomparirà nel 2050

Motore a scoppio: scomparirà nel 2050

Nel 2050 dovremmo dire addio al motore a scoppio

da in Auto Ecologiche, Auto Elettriche, Blocco traffico, Curiosità Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    motore a scoppio

    Quando si fanno delle previsioni in genere si tende spesso a esagerare, sopravvalutando il potere dell’innovazione. Forse però il 2050 è l’anno giusto per dire addio al motore a scoppio, il vecchio, inquinante propulsore che da sempre anima i nostri mezzi di trasporto terrestre e non. Il povero motore tradizionale è in lizza per il dimenticatoio, anche se prima di mandarlo definitivamente in pensione ce ne passerà di… benzina sotto i ponti. Non sarebbe così obsoleto se non si continuasse a innovare sulla sua pelle.

    Basti pensare al Twin Air presentato da Fiat al Salone di Ginevra 2010 a bordo di una Fiat 500, un motore economico, indiscutibilmente ecologico, leggero; insomma tutte le qualità che si richiedono oggi a un sistema propulsivo. Peccato per quei 95 grammi di anidride carbonica al chilometro, particolare che rende anche il piccolo ed efficiente Twin Air da 0,9 litri un motore inquinante.

    Zero, è il numero giusto, l’obiettivo finale verso cui la tecnologia è in tensione. Zero, il traguardo raggiunto dalle auto elettriche, almeno, esclusi gli effetti della produzione, della trasmissione di energia e del riciclo delle batterie.

    Nel 2050 saremo pronti per il grande salto?
    Decisamente sì, secondo Nobuo Tanaka, Direttore Esecutivo dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA). Il direttore è convinto che non aspetteremo oltre per dire addio al petrolio, sicuramente non abbastanza da aspettare che sia lui a dire addio a noi.

    Ne è la prova la velocità con cui ha dimostrato di potersi innovare il settore automobilistico, che messo alle strette dai governi e dall’Unione Europea ha dato il meglio di sé. Il Salone di Ginevra 2010 è stato una fiera di elettriche e ibride, presentate sotto tutte le salse: a base di idrogeno, litio in ioni e polimeri, ferro, gas naturale.
    La diffidenza dell’automobilista non avrà una lunga vita.

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto ElettricheBlocco trafficoCuriosità AutoMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI