Multa: niente sanzione a chi usa il cellulare a velocità ridottissima

Ma oggi, anche se per la verità la Sentenza esista già da qualche anno, si da impulso a quanto chiarito dalla Corte di Cassazione che con Sentenza n

da , il

    Parlare al cellulare mentre si guida

    Destò polemiche qualche tempo fa il caso di quell?automobilista che venne multato da uno zelante vigile urbano perché, in coda, il conducente dell?auto in attesa di accedere ad un parcheggio, col motore in moto usava il telefonino privo dell?auricolare.

    Ma oggi, anche se per la verità la Sentenza esista già da qualche anno, si da impulso a quanto chiarito dalla Corte di Cassazione che con Sentenza n. 9674 del 23/4/2007 chiarifica il limite rappresentato dall?articolo 173 del Codice della Strada a proposito dell?uso del telefonino in auto.

    Secondo la Sentenza della Suprema Corte infatti, si sottolinea il fatto che in coda, a passo ridottissimo e pressoché fermi e nelle condizioni di continui arresti e fermate non si può parlare di veicolo in movimento.

    Ne deriva, sempre secondo gli Ermellini, che chi usa il cellulare senza auricolare o kit viva-voce, fermo in coda pur se col motore acceso, non potrà essere multato.