Neopatentati: le differenze di trattamento nel confronto con i veterani del volante

I neopatentati in caso di infrazione al Codice della Strada, a parità di sanzione amministrativa subiscono la sottrazione di un numero doppio di punti dalla patente, compresi i limiti cui devono sottostare nell'osservanza delle norme

da , il

    un-neopatentato-molto-neo

    Bisogna saperlo, ma dovranno conoscere meglio i neopatentati le norme che prevedono la guida di automobili entro i primi tre anni dal conseguimento della patente, visto che per questi novelli conducenti in caso di infrazioni le pene potrebbero essere molto più severe e, dunque, potrebbero perdere un numero di punti dalla patente anche doppio rispetto a chi ha conseguito il documento di guida da più tempo e così, il caso di un neopatentato candidato ad entrare di diritto nel Guinnes dei Primati, sembra meno strano di quanto di primo acchito potrebbe sembrare, se consideriamo che il malcapitato ha perso in una volta soltanto ben 42 punti della propria patente di guida.

    Certo non è che un caso limite, ma non impossibile, tant?è che è realmente accaduto, per non contare che per i neopatentati esiste anche la possibilità che gli si sospenda la patente per un periodo più lungo rispetto ai veterani del volante.

    Ecco le differenze di trattamento che subiscono i neopatentati rispetto a chi ha la patente da più tempo.

    In caso di infrazione rappresentata dal passaggio col rosso, il veterano subisce il taglio di sei punti dalla propria patente di guida, aggiunto ad una multa di 150 euro; il neopatentato invece patisce la stessa sanzione amministrativa ma il taglio dei punti giungerà fino a 12 punti.

    Quando invece il conducente veterano supera i 10 km/h il limite di velocità consentita, senza però superarlo di oltre 40 km/h, se passa col rosso, per di più superando la striscia continua per superare le auto ferme al rosso, la multa cui soggiace è di 455 euro, mentre la sottrazione di punti sarà pari a 21 anche se la terza infrazione, ritenuta la più grave, prevede anche la sospensione della patente fino a tre mesi. Per il neopatentato le cose vanno decisamente peggio, infatti a parità di sanzione amministrativa, il novello patentato subirà la sottrazione di ben 42 punti sulla patente che gli viene anche sospesa per un periodo che va da tre a sei mesi.

    I limiti per i neopatentati

    Il neopatentato secondo le più recenti norme del Codice della Strada non dovrà superare i 100 km/h con il veicolo guidato, nelle autostrade ed i 90 km/h nelle strade extraurbane. La multa per i trasgressori sarà di 148 euro cui si aggiunge la sospensione della patente per un periodo che va dai due agli otto mesi.