Nissan GT-R Hybrid 2016, motore turbo più elettrico: cavalli da hypercar [FOTO]

Nissan GT-R si dirige verso l'ibrido per la nuova generazione

da , il

    Nissan GT R Hybrid 2016, ricostruzione

    Fonte foto: 7Tune

    Stanno pensando già da tempo alla futura generazione di Nissan GT-R Hybrid, i giapponesi. Quella che dovrebbe arrivare sul mercato nel 2016, preceduta da un concept che facilmente vedremo al Salone di Tokio 2015. Ma come sarà la nuova GT-R? Si può andare oltre le prestazioni ottenute con la Nismo? Se ti “sposi” con Williams, il team di Grove impegnato in Formula 1, non ci sono limiti.

    Le indiscrezioni che rimbalzano dal Sol Levante sono indirizzate verso una direzione chiara, come già noto del resto: avrà un powertrain ibrido, composto dal motore termico biturbo e da uno elettrico.

    Funzioni di Kers, in perfetto stile gran premio, tale da garantire qualcosa come 200 e passa cavalli a “costo zero”. Ricordiamo come in Williams abbiano un know-how avanzato nella sperimentazione e sviluppo di un sistema denominato flywheel, diverso rispetto a tutti gli altri Kers. Si potranno sfiorare gli 800 cavalli complessivi con la nuova Nissan GT-R Hybrid, lavorando all’unità termica già oggi sotto al cofano della Nismo: piccoli ritocchi, ma sempre un motore da 3.8 litri di cubatura, disposizione V6 e doppia sovralimentazione.

    Si vocifera anche sulle possibili prestazioni, prossime ai 340 km/h di velocità massima e con uno zero-cento da 2″7. In aggiunta, su Facebook – pagina 7Tune – è apparsa un’immagine ripresa da un periodico specializzato nipponico, che ritrae la nuova generazione di GT-R. Evoluzione dello stile, specialmente sul frontale, che se davvero dovesse essere questo della foto, guadagnerebbe non poco appeal.

    Da ultimo, c’è una conferma sui prezzi tutto sommato “a buon mercato” per la supercar Nissan: a fronte di prestazioni da esotica hypercar, dovrebbe inserirsi in una fascia di mercato grossomodo intorno ai 150 mila euro: praticamente un affare!

    Fabiano Polimeni

    Le prime indiscrezioni

    In questo momento gli appassionati e futuri acquirenti stanno aspettando in modo intrepido l’arrivo della più potente versione dell’attuale generazione della supercar giapponese, la Nissan GT-R Nismo. Tuttavia, nel frattempo, in modo del tutto silenzioso, la Nissan sta preparando la prossima generazione della sua GT-R, che dovrebbe essere svelata tra il 2015 ed il 2016. In modo talmente silenzioso che il modello è avvolto da un alone di mistero, infatti i dettagli riguardanti la popolare supercar sono davvero pochissimi. Uno di questi riguarda il fatto che, da voci di corridoio, sembra che il nuovo modello avrà un alimentazione ibrida, che consentirà di mantenere sempre elevatissime le prestazioni, ma al tempo stesso di abbattere drasticamente consumi ed emissioni nocive.

    In termini di potenza e coppia, è facile immaginare che il prossimo modello potrà sfoggiare numeri superiori rispetto a quelli odierni. Anche in temini stilistici ci sarà un’evoluzione, ma tuttavia anche questo aspetto è tenuto ben segreto dal costruttore giapponese. I nostri colleghi di TopSpeed hanno provato ad immaginare come sarà l’aspetto della nuova Nissan GT-R 2016, magari tenendo anche conto di alcune anticipazioni o rumors a riguardo, nonchè tenendo presente i tratti stilistici degli ultimi concept presentati dall’azienda.

    Il frontale, stando ai rendering che potete trovare nella nostra fotogallery, sfoggia un nuovo paraurti, più basso di quello attuale, caratterizzato da una calandra centrale di colore nero, con ai lati due prese d’aria dai bordi quasi “taglienti”. I fanali, poi, strizzano leggermente l’occhio a quelli della Nissan 370Z, con un look moderno ed aggressivo ed una forma a boomerang. Le fiancate si rifanno abbastanza al modello attuale, con la differenza maggiore nelle minigonne in tinta con la carrozzeria scavate per la loro intera lunghezza.

    Spostandoci al posteriore, possiamo vedere dalle immagini elaborate a computer che i designer hanno immaginato due possibili varianti. Una, ispirata alla tradizione se vogliamo, l’altra più innovativa. La prima riprende i gruppi ottici a forma circolare che accompagnano il modello dai tempi delle più vecchie Nissan Skyline, la seconda, invece, propone dei fari dallo stile simile a quelli anteriori, sempre a forma di C e dai bordi appuntiti. Voi quale preferite?

    ottobre 2013