Nissan Pixo: l’essenzialità è la norma

Nissan Pixo: l’essenzialità è la norma

Certo, se vogliamo stare entro questi numeri dovremo un po’ accontentarci perchè la Pixo in versione Easy costa 7

da in Anteprima auto, Auto 2009, Listino Prezzi Auto, Motori auto, Nissan, Nissan Pixo, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:

    I numeri ce li ha tutti per poter sbarcare sul mercato, innanzitutto l’economia di esercizio ed il basso costo d’acquisto, almeno del modello base, insomma, in tempi di crisi dell’auto asfissiante difficilmente si sarebbe potuto fare meglio di quanto fatto da Nissan con la Pixo, o no?

    Il dubbio assale tuttavia di fronte ad un’auto come la Nissan Pixo che, almeno sulla carta, pare volersi rivolgere ad un pubblico quanto più vasto possibile, che pare volersi orientare in direzione persino degli studenti un po’ a stecchetto che confidano ancora sulla paghetta non troppo ricca di mamma e papà ed infatti la Nissan Pixo sembra in un certo senso creata appositamente per loro se si pensa che se si dispone di un “ tesoro “ di soli 100 euro in mano si è già in grado di pagarsi le rate mensili senza dover sborsare un solo euro d’anticipo e si ottiene pure il resto di due euro. Infatti la Nissan Pixo è proposta con una campagna promozionale che comprende l’acquisto con soli 98 euro al mese per sette anni.

    Certo, se vogliamo stare entro questi numeri dovremo un po’ accontentarci perchè la Pixo in versione Easy costa 7.990 euro ma non ha né la radio né il climatizzatore e se per la prima non ci sono particolari problemi, se si pensa che con un centinaio di euro è possibile dotare l’auto di un buon impianto radio/CD/MP3, per il clima è impossibile provvedere dopo, o quasi. Per avere sia la radio che il clima bisogna aggiungere 1.000 euro in più e se poi vogliamo una Nissan Pixo più attenta alla sicurezza stradale bisogna optare per la versione Active che offre di serie anche l’ESP e, dunque, dobbiamo aggiungere altri 1.000 euro; non sono un po’ troppi, dunque?

    Troppi o non troppi, parliamo di una vettura che monta un motore di 1,0 litri di cilindrata a 3 cilindri in grado di erogare una potenza di 68 cavalli, già Euro 5 con cambio a 5 marce manuale. Parliamo anche di una trazione anteriore che raggiunge i 155 km/h di velocità massima con accelerazioni da 0 a 100 orari in 14 secondi per un’auto del peso di 850 chilogrammi con giuste dimensioni di tre metri e 60 centimetri di lunghezza, un metro e 84 centimetri di larghezza e un metro e mezzo di altezza.


    Pratica e un po’ spartana, la Nissan Pixo con interni un po’ disarmanti se si pensa che manca il contagiri, i finestrini posteriori sono ancora a compasso, gli specchietti elettrici esterni sono regolabili manualmente e gli arredi non sembrano costituiti da materiale di altissima qualità, anche se ben fatti e ben assemblati.

    Il motore, invece, è ideale per un uso dell’auto soprattutto in città, sufficientemente brioso grazie al limitato peso della vettura e, volendo, lo si può avere anche con cambio automatico e sarebbe anche confortevole la Nissan Pixo se non fosse per il motore un po’ rumoroso a causa del tre cilindri e così, conti alla mano, il dubbio resta, meglio rivolgersi alla Pixo o osare altrove, considerato che la concorrenza non ci fa certi mancare le sue proposte.

    564

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2009Listino Prezzi AutoMotori autoNissanNissan PixoUtilitarie

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI