Nissan Qashqai 2014, prime foto spia del nuovo crossover [FOTO]

Nissan Qashqai 2014, prime foto spia del nuovo crossover [FOTO]
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Nissan Qashqai 2014, foto spia

La Nissan Qashqai 2014 inizia a macinare i primi chilometri. Un prototipo del nuovo crossover Nissan è stato infatti avvistato in Spagna, durante alcuni test. Ne sono scaturite le prime foto spia dalle quali, però, si capisce ben poco: la carrozzeria è ancora quella dell’attuale Qashqai. Di nuovo c’è solo la piattaforma: dalle foto si intuisce solo un passo e una carreggiata maggiorati. L’unica certezza, per il momento, è che il Qahqai avrà dimensioni maggiori rispetto al modello attuale. Per il resto, bisognerà attendere le prossime foto-spia che precederanno il debutto ufficiale previsto per il 2014. Segno che, quasi sicuramente, il nuovo Qashqai avrà un aspetto radicalmente diverso rispetto a quello a cui siamo abituati.

  • Nissan Qashqai 2014 esterni 1
  • Nissan Qashqai 2014 esterni 2
  • Nissan Qashqai 2014 posteriore 1
  • Nissan Qashqai 2014 posteriore 2
  • Nissan Qashqai 2014 posteriore 3
Nissan Qashqai: listino prezzi e consumi

Ha inventato un segmento la Nissan Qashqai. Adesso si appresta a cambiare pagina con la nuova generazione, attesa nel corso del 2014. Quanto al modello attualmente in commercio, ha centrato la ricetta perfetta per piacere al grande pubblico, quello alla ricerca di un suv compatto, con dimensioni da berlina di segmento C. E la Qashqai è riuscita a offrire tutto ciò, andando anche oltre, con una configurazione 7 posti optional e la possibilità di abbinare la trazione integrale al motore diesel 2 litri. Sul versante propulsori è il millesei dCi 130 cavalli a regalare le percorrenze maggiori, con 4.5 litri/100 km nel ciclo misto. La gamma è quantomai ampia, spaziando tra i 19.200 euro della versione Visia con motore 1.6 benzina aspirato da 117 cavalli e i 34.800 della Qashqai+2 integrale mossa dal 2.0 dCi 150 cavalli.

FacebookTwitter

Secondo le prime anticipazioni comparse sulla stampa internazionale nei mesi scorsi, il design del nuovo Qashqai seguirà le linee guida del nuovo corso stilistico di Nissan, inaugurato con la Hi-Cross. A cominciare dal frontale più deciso, con mascherina a V e fanali spigolosi, abbinati a una generosa griglia aperta, mentre le finte prese d’aria ai lati inglobano i fendinebbia. In coda si nota subito l’ampio spoiler con bordo cromato nella parte bassa, con due aperture che simulano la presenza di altrettanti rombanti scarichi. Insomma, sarà un Qashqai più muscoloso e più sportivo, destinato probabilmente a rivoluzionare il segmento dei crossover e dei Suv compatti, sempre più sotto attacco da parte delle Case tedesche, francesi e coreane. Lo dimostrano anche gli interni, che dovrebbero essere migliorati grazie all’utilizzo di materiali di prima qualità.
Per quanto riguarda i motori, addio al propulsore aspirato benzina da 1.6 litri. Al suo posto arriverà il 1.2 turbo Tce di derivazione Renault, che attualmente arriva a sviluppare 105 cavalli sulla Clio. Sul fronte del diesel, dovrebbe passare anche alla nuova serie il nuovo motore 4 cilindri 1.6 dCi che ha debuttato giusto un anno fa in luogo del 2.0 dCi. Il nuovo propulsore ha consentito un abbattimento dei consumi pari al 24% nel ciclo combinato, passando da 5,9 a 4,5 litri/100 km; tagliate anche le emissioni, scese da 155 a 119 g/km (anche grazie al sistema Stop/Start). Il tutto a parità di prestazioni, come in ogni downsizing che si rispetti: 130 CV di potenza (il 2.0 ne ha 150) e 320 Nm di coppia massima a 1.750 giri/minuto (la stessa del 2.0). Ne sapremo di più al Salone di Ginevra 2013, quando il prototipo del Qashqai 2014 sarà per la prima volta mostrato al pubblico.

437

Vedi anche:

Peugeot Exalt al Salone di Pechino

Guarda il video della nuova Peugeot Exalt, la nuova elegante coupé che verrà svelata per la prima volta dal vivo al prossimo salone dell'auto di Pechino. Siamo di fronte ad un bellissimo concept, che riprende in diversi dettagli quello famoso della casa del Leone di nome Onyx di qualche tempo fa.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 21/11/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici