Nissan Qashqai usata: diesel, prezzi e caratteristiche

Nissan Qashqai usata è un buon affare? Tutto quel che dovete sapere sul crossover giapponese: quotazioni, caratteristiche, interni

da , il

    Va ancora a ruba sul mercato del nuovo, ma come si comporta Nissan Qashqai usata? I motori diesel sono evidentemente i più richiesti, tuttavia, i prezzi giustificano un investimento su un modello che ha stravolto le proprie caratteristiche (in meglio) con la nuova generazione pronta al debutto a febbraio 2014? Proviamo a dare una risposta e analizzare le caratteristiche della Qashqai prima serie.

    Ha debuttato nel 2007, quando il termine suv compatto era ancora sconosciuto. Un restyling in carriera ne ha addolcito alcuni tratti esteriori nel 2011 oltre ad arricchirne le motorizzazioni con il millesei dCi.

    Mettere a confronto lo stile delle due generazioni porta a un drammatico invecchiamento della prima serie, decisamente più anonima. Frontale alto, gruppi ottici generosi e calandra regolare: non è certo la sportività fatta design. Meglio il posteriore, più dinamico e originale. Proprio sui fari anteriori interverrà pesantemente il restyling, donando uno sguardo più cattivo e ammiccante, al pari della griglia.

    E’ lunga 4 metri e 33 centimetri, che diventano 4 metri e 54 per la variante sette posti, denominata Qashqai+2. Il nuovo modello sarà esclusivamente 5 posti, lasciando che sia la nuova X-Trail a soddisfare le esigenze di chi cerca un suv compatto sette posti.

    Il grande merito di Nissan Qashqai è stato quello di proporre un diverso punto di vista: una berlina di segmento C che fosse rialzata da terra, senza l’impegnativa stazza dei suv pesanti e per nulla politically correct. Il crossover in senso più stretto. Tuttavia, un progetto originale che aveva dei punti deboli, ai quali rimediare con il secondo atto: gli interni non erano all’altezza di un prodotto che si è saputo affermare con un successo globale.

    Interni

    Il passo di Nissan Qashqai è di 2 metri e 63 centimetri (2.77 la Qashqai+2; ndr), pressoché identico a quello di una Volkswagen Golf. Ma spazio a parte, come si presenta l’abitacolo? Spartano nella plancia, con linee che trasmettono appieno un’anzianità di progetto oggi evidente. Mettere a confronto due generazioni di Qashqai, separate da 7 anni, fa saltare immediatamente all’occhio l’enorme passo avanti compiuto con il nuovo modello. La console centrale segue uno sviluppo verticale, inglobando stereo e climatizzazione nella parte centrale, mentre le bocchette d’aerazione circolari non soddisfano le aspettative. Volante tre razze multifunzione, dietro al quale si cela una strumentazione rivista con il restyling nell’elemento centrale, un display monocromatico con tutte le info essenziali del computer di bordo. I quadranti circolari analogici accolgono il consueto tachimetro più contagiri.

    Probabilmente se dovessimo dare un voto non si raggiunge la sufficienza. E non è un caso che nello sviluppo del nuovo progetto si sia intervenuti pesantemente per migliorare la qualità percepita degli interni, facendo tesoro di tutte le indicazioni ricevute dai clienti Nissan Qashqai della prima ora.

    Tecnica e motori

    Ha sostituito la classica berlina compatta, che in Nissan era la Almera. Un pianale nuovo sviluppato congiuntamente con Renault e sul quale nascerà poi la Koleos. Nissan Qashqai si presenta subito con cinque motorizzazioni, due benzina aspirati da 1.6 (anche Gpl) e 2 litri e due diesel, senza ombra di dubbio le unità preferite per i loro consumi particolarmente contenuti. La palma di recordman va al millecinque dCi 110 cavalli, forte anche di 240 Nm di coppia, mentre il 2 litri 150 cavalli e 320 Nm offre la cavalleria extra per chi cerca un impiego anche a lungo raggio. Il punto d’equilibrio perfetto arriverà con il restyling e il debutto dell’1.6 litri dCi da 130 cavalli e 320 Nm: stessa coppia del più grande (e pesante) duemila, consumi pressoché allineati al millecinque, potenza intermedia. E’ la quadratura del cerchio, l’unità da preferire in alternativa al dCi 1.5

    Qashqai si segnala, oltre che per la variante sette posti, anche per un modello con trazione integrale, abbinato unicamente al cambio automatico CVT.

    Le sospensioni replicano lo schema classico con anteriore MacPherson e posteriore multilink solo per le versioni a trazione integrale, mentre lo standard prevede il ponte rigido.

    Quotazioni

    Nissan Qashqai 1.6 benzina 115 cavalli, anno 2007 (79 mila chilometri circa): 7.700 euro – anno 2011 (35 mila km): 12.100 euro

    Nissan Qashqai 1.5 dCi 110 cavalli, anno 2007 (105 mila chilometri): 9.700 euro – anno 2011/2012 (47/33 mila chilometri): 16-17 mila euro

    Nissan Qashqai 1.6 dCi 130 cavalli, anno 2011 (47 mila chilometri): 16/17 mila euro

    Nissan Qashqai 2.0 dCi 150 cavalli, anno 2007 (131 mila chilometri): circa 10 mila euro

    I prezzi di Nissan Qashqai si mantengono relativamente elevati per le versioni più appetibili. In particolare il millesei dCi del 2011 vale ancora qualcosa come 17 mila euro, decisamente tanti se si considera il profondo cambiamento apportato con la nuova generazione.