Nuova Aston Martin DB9 2013, foto spia della nuova generazione

da , il

    I colleghi di Motorauthority hanno pubblicato le prime foto spia relative alla nuova Aston Martin DB9 2013. Un esemplare relativamente poco camuffato è stato immortalato in questi scatti che ci danno una prima idea di come sarà la nuova supercar britannica: secondo alcuni, però, queste foto non ritraggono la nuova DB9, bensì la nuova DBS. In questo senso la discussione sarebbe da approfondire, tuttavia stando ai rumors che girano in rete a riguardo del propulsore montato sotto al cofano di questa misteriosa Aston Martin sembrebbe proprio che ci troviamo di fronte ad un muletto della nuova DB9. Perchè? Secondo queste voci l’auto monta un propulsore da 6.0 litri a benzina con dodici cilindri a V, motore accreditato di una potenza massima di circa 550 cavalli: questo significherebbe un incremento di potenza, rispetto a quella dell’attuale Aston DBS, di poco meno di 40 CV. Si tratta di una cifra che potrebbe essere quasi deludente in un panorama automobilistico nel quale ultimamente i produttori di supercar fanno quasi a gara a chi produce l’auto più potente del segmento. Se, invece, confrontiamo questa potenza con quella sviluppata dal 6.0 litri V12 Touchtronic2 della DB9, in questo caso avremmo un incremento di circa 80 cavalli.

    In sostanza un simile incremento di potenza sembra più credibile, considerando anche il fatto che un’ipotetica DBS di nuova generazione dovrebbe essere il top della gamma Aston Martin in quel segmento. In più non dimentichiamoci che la DBS di oggi nasce come una sorta di versione rivista e migliorata della DBS, quindi è lecito aspettarsi un simile discorso anche per la nuova generazione, ossia realizzata a partire dalla DB9 del 2013. Non è da escludere, eventualmente, anche l’eliminazione del modello DB9 dalla gamma, completamente soppiantato dalla DBS. Insomma, del motore abbiamo parlato, mentre per quanto riguarda la trasmissione la potenza di 550 cavalli sarà scaricata a terra grazie ad un cambio ZF ad otto rapporti, che trasferirà la coppia alle ruote posteriori e garantirà consumi più bassi rispetto a quelli dell’attuale DB9.

    Veniamo, infine, al design: il muletto ritratto nelle foto spia mostra una Aston Martin DB9 2013 molto poco camuffata. In questo senso troviamo solo delle leggere modifiche, capaci di rendere comunque inconfondibilmente Aston anche la nuova supercar. Nel frontale si fanno apprezzare ad esempio i nuovi gruppi ottici, simili a quelli della nuova Virage, ed uno scudo paraurti particolarmente affilato e sportivo. Nel posteriore notiamo delle modifiche più evidenti: dai passaruota posteriori si dirama un accenno di spoiler, mentre i fanali risultano più inclinati rispetto a quelli attuali. La nuova Aston Martin DB9 è attesa sul mercato nel corso del 2013.