Nuova Citroen Berlingo: foto esclusive in anteprima

Nuova Citroen Berlingo: foto esclusive in anteprima

Tante novità nella nuova Citroen Berlingo

da in Anteprima auto, Auto 2008, Citroen, Citroen Berlingo, Monovolume, Video Auto
Ultimo aggiornamento:

    Stavolta siamo noi a non resistere, sappiamo che è possibile ammirare la nuova Citroen Berlingo e “bussiamo” alla porta della CT Auto, concessionaria Citroen, affinchè ci facciano ammirare e, sopratutto immortalare la vettura; la risposta non si fa attendere ed eccoci qua di buon mattino, armi in mano, a tratteggiare quante più cose possibili di quest’auto che ha già una lunga storia alle spalle e una ritrovata e sempre più incisiva primavera davanti ad aspettarla.

    Undici anni di storia e più di un milione di Berlingo prodotte
    Ha stupito anche noi, “il luogo dell’Orso”, questa l’origine etimologica di Berlingo dal tedesco Ber Lingen, che ha subito un processo di trasformazione dopo 11 anni di onorata carriera e oltre un milione di esemplari venduti, un bel curriculum per chi oggi si avvicina a quest’auto forse per la prima volta, consapevole che nella scelta effettuata ci si assicura un’auto spaziosa, fra l’altro ha guadagnato 24 centimetri rispetto al passato, comoda, versatile, sia che la si usi con la famiglia e dunque per il tempo libero o per il lavoro e così, il dolce medievale omaggiato in occasione di feste paesane nel Medioevo, questo il significato di Ber Lingen, è pronto a stupire ancora, dove il passato che l’ha caratterizzato è un percorso intrapreso nel miglioramento del prodotto e conclusosi di fronte alla sfida del XXI secolo che l’aspetta.

    Nuova Citroen Berlingo

    Il nuovo concetto di multispazio

    E che non sono passati invano questi 11 anni di carriera che hanno interessato Berlingo,lo dimostra il fatto che nel processo di trasformazione verso il nuovo Berlingo, questi ha avuto un ruolo predominante in Europa fra auto dello stesso settore di appartenenza, se si pensi che appena l’anno scorso la vettura deteneva il 26% della quota di mercato in Europa, legittimando il ruolo che Berlingo s’è ritagliato nella sua storia e, soprattutto, inaugurando, alla sua maniera il concetto di Multispazio ,non come un’ astratta immagine, ma come il connubio nel significato intimo della parola dove efficienza al minor costo, moltiplicazione degli usi senza nessuna limitazione nel dinamismo delle forme e della robustezza, diventano i pilastri portanti dell’intera struttura che fanno di Berlingo l’auto giusta per il tempo libero o per quelle attività commerciali dove un’automobile assurge all’essenza centrale per il proprio lavoro.

    Lo stile è moderno, tant’è che Berlingo già alla prima occhiata esterna, colpisce per il frontale convincente, “allegro” e per il senso di robustezza trasmesso nel suo insieme, ruote comprese di grande diametro e design, mentre l’anteriore viene completato dai paraurti massicci che rassicurano per l’effetto protettivo che inducono, ma a colpire, soprattutto quando ci poniamo alla tre quarti posteriore dell’auto, sono le grandi superfici vetrate, elementi essi stessi in grado di elargire grande confort per via della grande luminosità che offrono agli occupanti, fatto questo che fa ancora più abitabile l’auto.

    Grandi dimensioni ma grande compattezza

    Ma le sensazioni visive sono destinate a rimanere tali se non sono confermate dai fatti e che Berlingo sia pronta a mantenere ciò che promette allo sguardo, lo si apprende al posto di guida con la sua eccellente posizione alta che consente di dominare la strada dove prima che il confort a sorprendere è l’estrema maneggevolezza dei comandi a portata di mano, basti vedere il cambio sempre raggiungibile, fatto che dovrebbe rendere l’auto versatilissima anche in città, dove le “cambiate” sono quanto mai frequenti e gli stessi poggiagomiti consentono di non affaticarsi, quando le condizioni di guida si fanno stressanti, immaginiamo le lunghe file nel traffico caotico urbano o nelle file in autostrada.

    All’interno dell’abitacolo ci si avvede di quanto lo spazio sia davvero l’elemento permeante dell’auto, si pensi ai 60 litri del vano di contenimento posteriore e alla mensola trasversale al parabrezza e, dunque, se parliamo di spazio, saranno le cifre a convincerci, semmai ce ne fosse bisogno: considerando una lunghezza di Berlingo di 4,14 m 4,38 m, la larghezza (senza retrovisori ) 1,72 m 1,81 m l’altezza (senza barre del tetto) 1,80 m 1,80 m, il passo 2,69 m 2,73 m, ancora la larghezza anteriore ai gomiti 1,41 m 1,48 m, la larghezza posteriore ai gomiti 1,47 m 1,49 m.

    Così anche il volume del bagagliaio 624, 2800 litri 675, 3000 litri, è un fatto inconfutabile a dimostrazione di come lo spazio non sia mai un concetto astratto in quest’auto, stessa cosa per le grandi portiere, di larghezza, per quanto attiene alla porta laterale di 550 mm 640 mm e se a questo aggiungiamo le soluzioni pratiche che l’auto offre, ci accorgiamo che il concetto di Multispazio è rispettato alla lettera, si pensi alla serie di vani con console centrale d’alloggiamento amovibile con o senza lunotto apribile con o senza Modutop® che offre vani d’alloggiamento ancora più spaziosi e intelligenti.

    La gamma di motori

    Non abbiam potuto provarla per strada, Berlingo, ma parliamo di una Citroen e sappiamo gli sforzi fatti dalla grande Casa nell’ottimizzare al meglio l’esperienza di decenni e decenni di presenza sul mercato, per immaginare che la scelta delle motorizzazioni si riduce solo ad una valutazione opportunistica del cliente sulla base delle sue esigenze e anche in questo le possibilità che la vettura offre spaziano verso diverse opzioni, si pensi ai modelli benzina 1.600 cc. di cilindrata 16 valvole da 90 o 110 cavalli di potenza o, per i diesel, con la stessa cilindrata, è offerta la possibilità di orientarsi sugli HDI da 75 o 90 cavalli fino ai 110 cavalli di potenza FAP.

    Parliamo di motori moderni ed affidabili dove lo sforzo del costruttore è stato rivolto alla drastica riduzione dei consumi e dei livelli inquinanti, oltretutto, in ambito ai diesel, ci piace apprendere che tutti i motori Diesel HDi possono funzionare senza nessuna modifica, con carburante con tenore di biodiesel fino al 30%, per limitare le emissioni di CO2 .

    Insomma, Berlingo convince e convincerà chi se lo troverà compagna di viaggio tutti i giorni o in vacanza a seconda delle personalissime istanze di ognuno e, dulcis in fundo, parliamo di prezzi, che ci sembrano perfettamente allineati col mercato se si pensi che, in configurazione Multispazio, si parte da 15.000 euro fino a 21.500 passando per allestimenti e prezzi intermedi.

    Insomma, difficile resistere ad un’auto come Berlingo che convince, prima ancora di compiere il gesto essenziale da farsi una volta saliti a bordo di qualsiasi auto: girare la chiavetta d’accensione e nel farlo, su Berlingo, ci pare immediatamente un’altra storia….

    1133

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2008CitroenCitroen BerlingoMonovolumeVideo Auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI