Nuova Citroen Picasso, migliora le forme e l’abitabilità

Dopo oltre cinque anni dal debutto, ecco la nuova Citroen Picasso, promettente più di prima

da , il

    Citroen Picasso

    Esiste dal 1998 e, nonostante il successo di consensi ottenuto fino adesso, la Citroen Picasso, ha bisogno di uno svecchiamento, cosa che intende fare la Casa francese, presentando la vettura al prossimo Salone dell’auto di Parigi ad ottobre.

    La forma sarà aggiornata, meno ad uovo rispetto all’attuale versione, la nuova, risulterà più squadrata e piacevole, così come si evidenzieranno sempre, su ogni fiancata, i quattro finestrini in sequenza, fatto quest’ultimo, che conferisce grande luminosità all’abitacolo con un effetto quasi a giorno. La nuova Picasso continuerà ad essere offerta sempre nelle due soluzioni, tre e cinque porte, quest’ultima riconoscibile dalla forma più allungata che fa raggiungere alla vettura i 4,40 metri di lunghezza.

    In quest’ultima versione riscontriamo anche i due sedili anteriori, i tre di mezzo e i due estremi per un totale di sette comodi posti che, quando non servono, una volta abbattuti o addirittura eliminati i sedili, consentono di avere una vettura con capacità di carico impressionante.

    Esteticamente sono palesi i richiami alle altre Citroen, alla C4 e C6 in particolare, lo vediamo dalla calandra, dai profili dei gruppi ottici anteriori, dai posteriori e dai profili della carrozzeria che segue un piacevole andamento sinuoso, con stacchi più ruvidi che conferiscono quell’aria di vettura importante, senza negarle quella sportività che non guasta mai, anche in auto del genere.

    Diverse le soluzioni adottate per i propulsori, inaugura la dotazione il 1.600 cc. 16 valvole, benzina, un propulsore che presenta una particolarità, ovvero, la paternità spetta sia al gruppo PSA, Peugeot-Citroen, che alla BMW. Tale propulsore, dovrebbe sviluppare una potenza di 115 cavalli, pertanto abbastanza adeguato alla stazza della vettura cui dovrebbe aggiungersi un turbodiesel di nuova generazione, più potente, potendo contare su 143 cavalli.

    Due i motori diesel, tutti Euro 4, il 2,0 litriHDi con 138 cavalli di potenza e il 2,2 litri Hdi, capace di non meno di 170 cavalli.

    Non stabiliti i prezzi che non dovrebbero comunque distaccarsi troppo dagli attuali, che vanno da 17.500 euro a 25.000 .