Nuova Ferrari Portofino Shooting Brake: l’idea trova spazio in un rendering [FOTO]

Un render prova ad immaginare come potrebbe apparire la nuova Ferrari Portofino in versione shooting brake.

da , il

    Nuova Ferrari Portofino Shooting Brake: l’idea trova spazio in un rendering [FOTO]

    Cosa ne dite di questa nuova Ferrari Portofino Shooting Brake? L’immagine che vedete qui sopra non ha niente di ufficiale, è bene precisarlo fin da subito. Come spesso accade, però, gli appassionati d’auto della rete scatenano la propria fantasia al momento dell’uscita di una nuova auto, provando ad immaginarla con diverse impostazioni di carrozzeria. E questo è il caso della nuova nata di casa Ferrari, la scoperta Portofino destinata a prendere il posto della California T in gamma. La variante shooting brake, realizzata da X-Tomi Design, sembra come la fusione tra la Ferrari GTC4Lusso e la neonata Portofino, con un look che effettivamente convince in questa ricostruzione. Il risultato appare armonioso e le forme della nuova nata sembrano sposarsi bene anche con questa carrozzeria a due volumi.

    Nonostante le shooting brake di casa Ferrari – FF e GTC4Lusso – siano un successo, difficilmente nel prossimo futuro assisteremo al lancio di un’ulteriore supercar con il portellone. In questo senso, quindi, il render che stiamo commentando rappresenta solamente un esercizio di stile, seppur ben eseguito.

    Le caratteristiche della Ferrari Portofino

    Ricordiamo che la nuova Ferrari Portofino ha un tetto retrattile in lamiera a comando elettrico e monta sotto al cofano anteriore un generoso motore da 3.9 twin-turbo V8. Questo propulsore è utilizzato anche su altri modelli del Cavallino (dalla California T alla 488 GTB), ma nella Portofino sviluppa una potenza massima di 600 cavalli e 760 Nm di coppia motrice, quanto basta per accelerare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e superare i 320 km/h di velocità massima.

    La Ferrari svelerà in anteprima mondiale la nuova vettura a metà settembre, in occasione del Salone dell’auto di Francoforte 2017.