Nuova Fiat 124 spider al Salone di Los Angeles 2015 [FOTO]

Nuova Fiat 124 spider al Salone di Los Angeles 2015 [FOTO]

    Fiat 124 Spider

    Una lunga attesa, che si conclude al Salone di Los Angeles 2015. Nuova Fiat 124 Spider debutta in terra statunitense, dove arriverà sul mercato nel corso della prossima estate. Lo farà riproponendo i temi stilistici che decretarono il successo della 124 delle origini, reinterpretati in chiave moderna. Il lungo cofano motore scolpito, i gruppi ottici vagamente tondeggianti davanti e più squadrati, rettangolari, dietro. La calandra dalle ampie maglie allungate, che esalta l’impressione di una spider più larga visivamente. Sono i particolari che la differenziano in modo netto dalla sorella Mazda MX-5 nata dallo stesso pianale e con la medesima tecnica al comparto sospensivo.

    Multilink dietro, doppi bracci sovrapposti davanti, un corredo buono per assicurare il piacere di guida che da un prodotto come Fiat 124 ti aspetti. I primi 124 esemplari saranno quelli dell’allestimento Prima Edizione Lusso (ovviamente si parla di mercato americano) e avranno una tinta carrozzeria specifica, l’Azzurro Blu Italia e sedili color cuoio. Parlando della regione EMEA, ossia Europa ed Africa, qui, invece, per festeggiare il ritorno del modello, 124 esemplari faranno parte di un’edizione limitata denominata “Anniversary” che sarà contraddistinta da un badge celebrativo numerato, dalla livrea Rosso Passione e dai sedili in pelle di colore nero. Altre cinque variazioni cromatiche compongono la gamma di colori: Nero Vesuvio, Grigio Argento, Grigio Moda, Bronzo Magnetico, e infine il tristrato Bianco Ghiaccio. Stilisticamente i proiettori anteriori si caratterizzano per la presenza di luci diurne a led circolari, molto accattivanti, con la possibilità di optare per fari adattivi a richiesta. La capote in tessuto ripiega dietro i poggiatesta ed è stata trattata per garantire il miglior isolamento dall’esterno; particolare attenzione al comfort è stata dedicata lavorando sui valori di rumorosità, vibrazioni e ruvidità, introducendo un parabrezza acustico.

    Fiat 124 Spider 2016 posteriore

    A bordo l’abitacolo accoglie tocchi decisi di personalizzazione Fiat rispetto alla MX-5. In cima alla plancia svetta il display dell’infotainment da 7 pollici, mentre dietro al volante multifunzione largo a una strumentazione con tre elementi circolari, analogico-digitali.

    Il motore? Sotto al cofano c’è il quattro cilindri turbo MultiAir da 1,4 litri, che eroga 140 CV di potenza (103 kW) e 240 Nm di coppia. Il motore ha mantenuto le proprie peculiarità: quattro cilindri in linea con testata in alluminio, alesaggio di 72 mm e corsa di 84 mm, per una cilindrata totale di 1.368 cc, e un rapporto di compressione di 9.8:1. La trasmissione della 124 Spider è composta da un cambio manuale a sei marce, dalla struttura compatta e leggera. La scatola cambio è in alluminio pressofuso e tutti i materiali utilizzati contribuiscono all’alleggerimento complessivo del cambio. Al dinamismo della vettura contribuiscono la distribuzione dei pesi bilanciata tra gli assi anteriore e posteriore, il ridotto momento inerziale d’imbardata (ottenuto grazie al motore in posizione arretrata e all’utilizzo di componenti in alluminio sulle estremità anteriori e posteriori della carrozzeria) e il baricentro basso. Il gruppo differenziale posteriore è dotato di ingranaggi ottimizzati per trasmettere l’elevata coppia erogata dal propulsore. Lo spessore della scatola in alluminio è ridotto, ma assicura le migliori caratteristiche di resistenza, rumorosità, vibrazioni e rigidità. Il gruppo differenziale è compatto, e la sagoma interna dell’unità crea un flusso continuo di olio dagli ingranaggi del differenziale posteriore.

    Fiat 124 Spider 2016 rossa

    La capote è azionabile con facilità e consente un’emozionante esperienza di guida a cielo aperto. Il suo funzionamento è stato progettato attraverso l’analisi del percorso naturale della mano durante l’operazione di apertura e chiusura, e del modo in cui il guidatore è portato ad applicare con maggiore facilità la forza necessaria al ripiegamento. Una molla di appoggio sostiene il ripiegamento della capote dalla posizione completamente alzata, in modo che sia necessaria solo una quantità minima di forza. Un ulteriore vantaggio del sistema di azionamento manuale è la riduzione del peso complessivo.

    Quando le leve di bloccaggio vengono azionate per alzare o abbassare la capote, in automatico i finestrini laterali scendono di 140 mm rispetto alla posizione completamente alzata, in modo da semplificarne la movimentazione. La struttura del sedile della 124 Spider facilita anche l’apertura della capote da seduti. Il sedile fornisce un livello uniforme di supporto alle cosce, alla schiena, al bacino e ai lati dell’addome, mentre le imbottiture sono meno aderenti a livello spalla, e consentono una maggiore libertà di movimento. La nuova 124 Spider è stata progettata per garantire il massimo comfort anche durante la guida a cielo aperto grazie alla struttura del parabrezza che indirizza il vento al di sopra delle teste degli occupanti, minimizzando le correnti d’aria nell’abitacolo.

    Fiat 124 Spider 2016 interni

    Ma non è solo piacere di guida. La nuova Fiat 124 Spider offre contenuti tecnologici molto interessanti. É disponibile, a richiesta, il sistema di infotainment che include un display touchscreen da 7″, radio AM/FM e digitale, lettore Mp3, due attacchi USB, ingresso AUX, sei altoparlanti, multimedia control, connessione Bluetooth, telecamera posteriore e navigatore 3D. Ma possiamo citare anche i fari anteriori adattivi: utilizzando gli input provenienti dallo sterzo e la velocità del veicolo, punta i fari nella direzione verso la quale il guidatore vuole viaggiare. C’è, poi, il cofano attivo: in caso di impatto con un pedone, il cofano si solleva automaticamente per aumentare la distanza dalle parti più dure del motore.

    Grazie al Keyless Enter’n Go quando si sale in macchina, alcuni sensori elettronici rilevano la presenza della chiave FOB. A questo punto sarà possibile avviare il veicolo premendo semplicemente un pulsante senza dover inserire la chiave nell’accensione.

    La Fiat 124 Spider fu presentata a novembre 1966 al Salone dell’automobile di Torino, e ottenne immediatamente un grande successo. A quasi 50 anni dal suo debutto, la 124 Spider rappresenta ancora un’icona per collezionisti e appassionati. Quest’automobile ha cominciato a essere venduta nel mercato USA nel 1968. La Spider montava una trasmissione manuale a cinque marce, un motore a doppia camme da 1.438 cm3, freni a disco su tutte e quattro ruote, tergicristalli intermittenti e comandi dei fari montati sul piantone dello sterzo. La 124 Spider, un’evoluzione della 124 berlina di gamma media di Fiat, la 124, era una vera auto sportiva della quale ben presto tutti si innamorarono. Fiat scelse per quest’auto il design di Pininfarina, partner storico della casa torinese e nome importante e rispettato in tutto il settore automobilistico italiano. Gli americani impazzirono per le proporzioni e lo stile marcatamente italiano della Spider, come pure per la sua capote impermeabile, che poteva essere abbassata direttamente dal sedile del guidatore con grande rapidità e semplicità. L’automobile forniva agli occupanti un’ottima visibilità, grazie ai fanali posteriori in vetro. Il design della 124 Spider fu così apprezzato che il veicolo, in realtà, non fu mai completamente riprogettato durante i suoi 19 anni di produzione, ed è considerato ancora oggi uno dei maggiori successi commerciali di Pininfarina. A quasi dieci anni dalla sua prima introduzione negli USA, la Fiat 124 Spider aveva ottenuto un successo tale che Fiat decise di produrre il veicolo esclusivamente per quel mercato a partire dal 1975. Nel 1979 il veicolo fu rinominato Spider 2000, in riferimento al suo nuovo motore da 1.995 cm3. Verso la fine del 1981, Pininfarina riprogettò l’intero processo produttivo dell’automobile, che fu rimessa in vendita in Europa. Nel 1982, la produzione Spider di Fiat e Pininfarina si sovrappose: mentre Fiat produceva gli ultimi modelli della Spider 2000, Pininfarina iniziò a produrne una versione propria, venduta negli USA come Pininfarina Spider Azzurra e in Europa come Pininfarina Spider Europa. Sulla Pininfarina Spider Azzurra erano di serie i rivestimenti in pelle, il mangianastri/impianto stereo e i finestrini elettrici. La produzione del modello Spider terminò nel 1985, dopo quasi 200.000 automobili vendute. La Fiat 124 Spider, che fu prodotta per 19 anni consecutivi, sopravvisse a quasi tutte le macchine sportive della sua epoca, eccezion fatta per l’Alfa Romeo Spider. Solo negli USA, furono vendute oltre 170.000 Spider tra il 1968 e il 1985. Oggi ci sono ancora ben 8.000 Spider immatricolate negli USA. Con il suo debutto al Salone dell’Automobile di Los Angeles del 2015, la nuova Fiat 124 Spider si colloca nel solco della tradizione di questa leggendaria automobile e intende fare innamorare una nuova generazione per il suo stile e le sue prestazioni tipicamente italiane.

    La Fiat 124 Spider d’epoca

    Il rendering in versione Abarth

    Nuova Abarth 124, render

    Il 2015 sarà l’anno della nuova Fiat 124 Spider, la sportivetta due posti derivata dalla Mazda MX-5, con peculiarità tecniche tutte sue, a partire dai motori. Nascerà probabilmente con il marchio Abarth sul cofano, dettaglio che lascia presagire anche uno step di potenza allineato con il carattere della spider, superiore alle motorizzazioni turbo benzina 1.4 litri Fiat. In attesa dei dettagli, Theophilus Chin regala un’anticipazione di come potrebbe presentarsi e suggerisce un rendering con i tratti tipici del marchio, specialmente sul frontale, con i profili orizzontali che uniscono i fari. Non convince del tutto la presa d’aria sul cofano, mentre sui gruppi ottici nutriamo parecchi dubbi si proporranno con un taglio netto e spigoloso, più verosimilmente nuova Fiat 124 spider potrebbe adottare i tratti morbidi della famiglia 500.

    Da Alfa Romeo a Fiat

    nuova mazda mx5, render

    Non è più così scontata come sembrava essere fino a pochi mesi fa, la rinascita di un’Alfa Romeo spider nel segno della Duetto. La partnership siglata tra gruppo Fiat e Mazda per lo scambio di know how dal quale sarebbero nate la futura generazione di MX-5 e un prodotto con il marchio del biscione sulla calandra, potrebbe subire alcune variazioni. I ben informati, dal Salone di Ginevra 2014, dove Sergio Marchionne ha tenuto una conferenza stampa tracciando presente e futuro di FCA, sono pronti a scommettere che la spider due posti e trazione posteriore avrà il marchio Fiat.

    Scelta con un suo senso, perché se è vero che la Alfa Romeo 4C spider è prodotto di alta gamma e a prezzi decisamente superiori a quelli di un prodotto di pari segmento della MX-5, è altrettanto vero che si rischierebbe una sovrapposizione con due spider nel listino, per un mercato che resta di nicchia. In casa Fiat, invece, una due posti aiuterebbe a creare prestigio per il marchio, in particolare negli States. Con le due famiglie 500 e Panda assolute protagoniste, una spider sfiziosa andrebbe a variare l’offerta.

    Al Salone di New York 2014 (18-27 aprile) scopriremo la nuova MX-5 e probabilmente sapremo qualcosa in più sui piani del Lingotto. La storia di Fiat tra anni Sessanta e Ottanta ha prodotto la 124 Spider e giocare sull’elemento nostalgia potrebbe essere la carta giusta.

    1942

    TOP VIDEO
    ARTICOLI CORRELATI