NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuova Fiat 500: nel successo della city car, grande merito anche ad un’azienda americana

Nuova Fiat 500: nel successo della city car, grande merito anche ad un’azienda americana

Nuova Fiat 500: nel successo della city car, grande merito anche ad un'azienda americana

da in Accessori auto, City car, Fiat, Fiat 500, Fiat Grande Punto
Ultimo aggiornamento:

    Interni nuova fiat 500.

    Parliamo continuamente di auto e dei suoi accorgimenti compresi i sempre più o meno gradevoli e funzionali abitacoli arredati con cura ed efficienza e, invece, parliamo sempre poco di chi, all’interno di un’auto, presta la propria opera in “silenzio”, perché è facile riferirsi ad una vettura apponendo il nome e cognome di chi la costruisce, ma molto spesso ci si dimentica che una stessa automobile, bella e prestante che sia, è tale perché racchiude nei suoi metri quadrati di superficie, l’apporto di altri produttori che rappresentano l’indotto dell’industria automobilistica che la produce.

    Ecco perché stavolta vogliamo parlare di Johnson Controls e nuova Fiat 500 a stigmatizzare lo stretto connubio che unisce due grandi industrie automobilistiche con un unico grande progetto in comune, rendere quanto mai sempre più di successo una moderna city car entrata con forza nel cuore di tanta gente.

    Interni nuova fiat 500

    Chi è Johnson Controls
    Cominciamo col dire che parliamo di una grande azienda che impiega a pieno regime qualcosa come 140.000 dipendenti, parliamo di una realtà imprenditoriale leader mondiale per essere all’avanguardia nella realizzazione di tutte quelle soluzioni abitative in ogni ambito ove vi sia presenza di persone, dunque case, ambienti di lavoro e mezzi di trasporto. I prodotti di Johnson Controls sono utilizzati da 200 milioni di autoveicoli nel mondo e 12 milioni di abitazioni, oltre ad un milione di sedi aziendali dove l’impegno per offrire un ambiente confortevole, oltre che sicuro e duraturo, tutto nell’ottica di un impegno parallelo che scaturisce dalla coscienza ambientale dell’azienda, è ai massimi livelli.

    Interni Nuova Fiat 500

    Dunque una grande realtà imprenditoriale, in questo caso al servizio di una piccola, ma solo per dimensioni, auto per l’impiego quotidiano come appunto è la nuova Fiat 500, dove ad arredarla pensa la citata Johnson Controls che offre contestualmente per altre aziende anche l’elettronica e le batterie per l’auto. Per la city car italiana, invece, il lavoro della realtà imprenditoriale americana si limita alla fabbricazione dei sedili e dei pannelli porta, il tutto imprimendo un’immagine sempre più moderna alla vettura dove l’aspetto estetico è pari alla solidità dei materiali che entrano nella costituzione di questi elementi. La riprova, l’enorme mole di lavoro di preparazione dedicata alla realizzazione del prodotto finito, accelerata soltanto grazie alle nuove tecnologie in fase di progettazione che vede nella simulazione virtuale il catalizzatore che consente rapidi tempi di progettazione di quanto poi si allestisce.

    Il tutto, inoltre, è ottimizzato non soltanto accorciando i tempi di realizzazione del prodotto finito, quanto anche volto alla razionalizzazione delle varie commesse ricevute dall’azienda committente, in questo caso la Fiat e proprio per rendere ottimale l’intero processo produttivo è palese la sinergia creatasi fra la Casa torinese e la Johnson Controls se solo si pensi che per ridurre al minimo i tempi di realizzazione dell’abitacolo l’azienda statunitense ha allestito tre nuovi stabilimenti produttivi che si affiancano agli stabilimenti Fiat di Tychy e di quelli slovacchi.

    Del resto il felice connubio fra le due aziende è certificato da una collaborazione che dura, sempre più incisivamente, dal 1998 e che col tempo ha finito per coinvolgere anche altri modelli di successo della Fiat, quali la nuova Grande Punto e la Nuova Fiat Bravo.

    Tornando alla nuova Fiat 500, Johnson Controls produce i propri sedili nello stabilimento polacco di Bierun, nell’altro stabilimento di Namestovo in Slovacchia invece si producono i pannelli porta che vengono spediti a Tychy riuscendo a chiudere il cerchio che vede nella riduzione drastica dei costi e dei tempi, il livello ottimale produttivo della celebre city car italiana. Il lavoro realizzato con queste procedure consente non soltanto un’ampia gamma di possibilità di offerta di abitacoli personalizzati in base alle richieste del cliente, ma anche soluzioni abitative solide e con caratteristiche peculiari quali ad esempio la caratteristica di offrire superfici antigraffio e poggiatesta dove la sofficità, nei limiti degli standard di sicurezza imposti, è l’elemento centrale di tali dotazioni.

    Gli stessi sedili con airbag inclusi, oltre a ritrovare nel lavoro della Johnson Controls il massimo dell’efficienza, al fine di offrire un prodotto ritagliato alle esigenze dell’utilizzatore finale, dove l’eleganza, insieme alla sicurezza ed alla comodità trovano il connubio perfetto del prodotto finito, diventa centrale nella possibilità, offerta ancora una di ricercare quella personalizzazione di tutto ciò che si produce, si pensi agli stessi sedili offerti con combinazioni adattative e con materiali quali i coprisedili offerti in una gamma di colori estesa ed impreziositi da cuciture decorative che ne fanno, senz’altro la differenza.

    E, in ambito alla sicurezza, “Se la Fiat 500 ha conquistato le prestigiose “cinque stelle” nel test EURO NCAP il merito è sicuramente anche dei suoi solidi sedili, che proteggono il passeggero contribuendo in modo determinante alla sua sicurezza”, afferma Marzio Raveggi, Vice President and General Manager della Customer Business Unit Fiat di Johnson Controls. Così come degno di nota, infine, l’airbag di serie che comprende l’apposito sensore predisposto all’interno del sedile e che si attiva in caso di mancato allacciamento della cintura, a riprova della grande attenzione di Fiat e della Johnson Controls a questo importante capitolo della sicurezzadi marcia che insieme alla funzione Easy-Entry permette di giungere facilmente ai sedili posteriori, ancora una volta in condizione di massima protezione degli occupanti.

    965

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori autoCity carFiatFiat 500Fiat Grande Punto
    PIÙ POPOLARI