Nuova Fiat Bravo 1.600 Multijet 16 valvole: sul mercato la prestante media torinese

Nuova Fiat Bravo 1

da , il

    Fiat Bravo 1.600 Multijet

    Val la pena tornare a parlare della Fiat Bravo 1.600 Multijet da poco sul mercato, vista l?attenzione che il marchio torinese ha riposto su questa vettura che si aggiunge ai modelli che montano il 1.900 cc. di cilindrata, pur avendo migliori prestazioni e più ridotti consumi.

    I vantaggi si apprezzano immediatamente alla guida, sia che si scelga il 105 che il 120 cavalli di potenza che si concretizza con spunti prestazionali di tutto rispetto e ottima guidabilità. Nei fatti ciò significa accelerazioni brillanti, poco meno di 11 secondi e mezzo per passare da 0 a 100 orari, una velocità massima di quasi 190 km/h e consumi dell?ordine dei 20 chilometri di percorrenza con 1 litro di carburante.

    Gli interni sono sempre gradevoli e l?assetto di guida perfettamente in linea e confortevole come sempre, così come, per quanto attiene alla strumentazione non manca il tocco di sportività che contraddistingue la vettura con perfetta disposizione dei comandi, soprattutto quelli relativi alle funzioni della radio e del telefono disposti al volante e stessa cosa dicasi per la regolazione della climatizzazione.

    Non manca qualche pecca relativa all?abitabilità dei passeggeri posteriori che pagano un pò lo scotto dei montanti a spiovere e l?assenza di vani portaoggetti a bordo, dovendosi riporre tutto nel bagaglio non sempre adeguato alle circostanze.

    Elevata la dotazione di serie, si parte dai cerchi in lega leggera da 17 pollici di diametro, al climatizzatore automatico bi-zona, al computer di bordo, ai fendinebbia adattativi, al vano refrigerante nell?abitacolo, agli alzacristalli elettrici, al sofisticato impianto radio/CD/MP3, al regolatore di velocità, ai sensori e radar parcheggio, al sedile di guida regolabile in altezza e profondità ed in ambito alla dotazione di sicurezza, ricordiamo l?ABS con ESP e i sei airbag. Unico neo, in ambito alla dotazione di serie, manca il filtro antismog.

    Diverse le rivali, cui la Bravo dovrà competere anche in ordine ai prezzi, si pensi che questo modello costa da 18.700 a 21.000 euro, meno costano Kia Cee?d 1.600 CRDI che costa da 18.500 fino a 19.750, così come Ford Focus 1.600 TDCI non è da meno avendo prezzi che superano di poco i 20.000 euro. Però, Opel Astra 1.700 e Peugeot 308 occorrono un migliaio di euro in più e, dunque, di fronte ad un?auto ben fatta e dotata come la Bravo, la scelta andrà fatta sulla scorta dei gusti personali che ognuno ha, di fronte ad auto ben riuscite e prestanti.