NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuova Fiat Panda 2010: qualcuno la ipotizza così

Nuova Fiat Panda 2010: qualcuno la ipotizza così
da in Auto 2010, City car, Fiat, Fiat Bravo, Fiat Panda
Ultimo aggiornamento:

    Non sappiamo se la nuova Fiat Panda, prevista dal marchio torinese per il prossimo 2010, sarà così come l’ha immaginata Infomotori, quel che certo è, che l’esigenza di una nuova vettura è sicuramente sentita dalla Casa automobilistica e, guardando lo stile che contraddistingue i nuovi modelli di Fiat, non sembra che i bozzetti che ritraggono la vettura siano molto distanti dallo stile delle nuove vetture torinesi.

    La nuova Panda 2010, si presenta compatta e aggressiva al contempo, dove fa bella mostra di sé, la generosa calandra che sormonta la parte anteriore della vettura e che ci riconduce, per forza di cose, alle linee che sono già di Grande Punto e Bravo, lo si denota anche dai gruppi ottici allo Xenon. Interessante notare anche gli sforzi del designer che ha voluto improntare l’aspetto laterale della Panda sullo stesso spirito che anima l’attuale modello, pur riservando alla dinamicità delle fiancate e alla luminosità delle ampie superfici vetrate, grande risalto.

    Così come, anche il ricorso ad una spiccata sportività data dai grandi passaruota e dalle linee alte è assicurata al meglio in questi disegni. Ben riuscita anche la parte posteriore, grazie al portellone ben raccordato che si coniuga al meglio, con la sua forma geometrica, al resto della vettura, così come, giustamente intuitivi, dovranno apparire le luci posteriori, a tutto beneficio della sicurezza.

    Avveniristici gli interni, forse persino troppo, fatto che potrebbe non essere previsto in questa eventuale futura versione della piccola-media di Casa Fiat.

    Nell’immaginazione di chi ha disegnato la nuova vettura, vi sarebbe spazio per pensare ad un sistema multimediale che preveda le funzioni proiettate sulla plancia, gestibili, sfiorando semplicemente una sorta di tasto virtuale, fatto che potrebbe essere ancora prematuro per questa vettura, che, invece, potrebbe ricorrere a forme più classiche, compreso il sistema di arredo degli interni, più fedeli ad una tradizione Fiat, sempre riservata, da che Panda è Panda, a questa vettura.

    La futura Panda, infine, in ambito ai motori, potrebbe avvalersi di un motore ibrido e questa sarebbe una notizia sensazionale, anche se Fiat, da questo punto di vista non sembra particolarmente attenta a questa soluzione, mentre più probabile l’adozione di motori a basse emissioni inquinanti e con parchi consumi che potrebbero essere costituiti, in primis, dal 900 cc di cilindrata Multiair, cui eventualmente, far seguire tutti gli altri.

    Insomma, che la Panda si farà, entro un paio di anni, è cosa quasi certa, che seguirà linee e forme, così ipotizzate, non si sa, va dato atto, però, che chi l’ha così concepita, ha forse interpretato gusti,esigenze e, tendenze, del moderno consumatore e, forse, della stessa azienda produttrice.

    464

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2010City carFiatFiat BravoFiat Panda
    PIÙ POPOLARI