Salone di Parigi 2016

Nuova Honda NSX 2016: torna la giapponese ad alte prestazioni [FOTO e VIDEO]

Nuova Honda NSX 2016: torna la giapponese ad alte prestazioni [FOTO e VIDEO]
da in Auto 2016, Auto Ecologiche, Auto Ibride, Auto nuove, Honda, Honda NSX, Supercar
Ultimo aggiornamento: Lunedì 01/08/2016 12:00

    Entra in listino la Nuova Honda NSX 2016 e torna a calcare le strade 25 anni dopo l’auto che provò a sfidare la sportività europea vestita di rosso. Svelata al Naias di Detroit 2015 è ora nella gamma Honda anche per il mercato italiano con un prezzo di 186.900 Euro e motore ibrido a benzina. Verrà prodotta anche con il marchio Acura sul mercato statunitense e proprio negli States verrà assemblata, negli stabilimenti in Ohio. E’ profondamente diversa la NSX odierna se confrontata con quella degli anni Novanta, senza dubbio affascinante anche se con qualche richiamo di troppo alle proporzioni della Audi R8.

    Era il 2012, quando Acura svelava il prototipo della nuova NSX in occasione del Salone di Detroit. Stessa location, ma un anno più tardi, ed ecco che faceva la sua comparsa la Acura NSX Concept II, con design rivisto. L’ultimo step, quello finale, ha portato un incremento generale delle dimensioni, che raggiungono quota 4 metri e 47 centimetri in lunghezza, a fronte di una larghezza pari a 194 centimetri e un’altezza di 1 metro e 21.

    Design

    Non si smentiscono i giapponesi e sulla Honda NSX 2016 ritrovi i tagli, gli spigoli e le esagerazioni tipiche di un design dagli occhi a mandorla. Se le proporzioni complessive sono un po’ troppo simili a quelle della Audi R8, l’interpretazione che se ne fa delle forme è sicuramente originale. Il frontale è caratterizzato da un muso appuntito e con un andamento a freccia se osservato dall’alto. Pur non ospitando il motore, il cofano anteriore mette in mostra ampie aperture, con ogni probabilità destinate a far correre i flussi d’aria incanalati sul frontale, oltre ad assicurare il necessario raffreddamento agli organi elettrici collocati sulle ruote anteriori. La fiancata mette in mostra i cerchi dal diametro differenziato – 19×8.5 pollici all’anteriore e 20×11 pollici al posteriore – e le prese d’aria per il motore V6 biturbo, collocato in posizione centrale. E’ un profilo che si “normalizza” rispetto al muso, mentre la coda rilancia quello che è un tema caro al design della NSX: l’andamento a freccia, questa volta rivolta all’indietro. Il diffusore, per essere una supercar, si presenta piuttosto contenuto nelle dimensioni.

    La tecnica

    Honda NSX 2015 motore biturbo ibrido

    Dal punto di vista meccanico si conferma l’impianto della Honda NSX concept: resta la stessa propulsione ibrida, composta da un motore V6 biturbo con bancate a 75°, abbinato a un’unità elettrica collocata tra motore e trasmissione, a sua volta incentrata su un nuovissimo cambio doppia frizione 9 marce e funzione doppietta in scalata. Il motore elettrico montato al posteriore svolge la funzione di esaltazione della spinta, oltre a lavorare per il recupero dell’energia in frenata. L’essere ibrida di Honda NSX le consente di muoversi anche a zero emissioni per brevi tragitti, attraverso la modalità Quiet, una delle quattro selezionabili attraverso l’Integrated Dynamic System (Quiet, Sport, Sport+, Track).

    Gli altri due motori elettrici sono posizionati all’anteriore e si comportano alla stregua di un differenziale, ripartendo la coppia tra le ruote per migliorare la dinamica di marcia ed esaltare l’inserimento in curva. Tornando per un istante al motore V6 biturbo, si caratterizza per una lubrificazione a carter secco e per la potenza complessiva di 573 cavalli, sprigionati da un 3.5 litri. Parlando di tecnica non si può tralasciare il telaio, realizzato con tecnologia space-frame, mixando alluminio ed acciai ad alta resistenza, ancorandolo a un fondo in fibra di carbonio e installando sospensioni interamente in alluminio. Per la prima volta Honda si cimenta nella realizzazione di un telaio in alluminio ricorrendo non solo alla tecnica della forgiatura degli elementi, ma anche alla pressofusione. A dire degli ingegneri giapponesi, l’handling e la rigidità strutturale della NSX sono ai vertici.

    Un ultimo cenno va all’impianto frenante: i dischi carboceramici sono “morsi” da pinze a sei pistoncini davanti e quattro dietro.

    Interni

    Honda NSX 2015 interni

    A bordo di Honda NSX si scopre un ambiente curato, da supercar ma non spartano come solitamente si più intendere. Un ampio tunnel centrale caratterizza l’abitacolo, sposando la pelle e il carbonio con elementi strutturali del telaio: le ampie porzioni in alluminio sono parte dello “scheletro” sottostante e diventano elemento di design. Uno schermo touch campeggia al centro della plancia, che si sviluppa a cascata, lasciando che sia una strumentazione digitale e configurabile da parte del guidatore, a catturare l’attenzione dietro al volante.

    Uno solo l’allestimento in listino per la Nuova NSX 2016 e di serie dota la supercar di chiave elettronica, comando per la regolazione della risposta del motore, del cambio, del servosterzo, dell’Esp e del sistema frenante, inoltre troviamo poi differenziale posteriore autobloccante, fari bi-led, sospensioni attive, sterzo ad assistenza e demoltiplicazioni variabili. Unico optional la vernice metallizzata da 1.000 Euro.

    Ibrida a benzina:

    Honda NSX 3.5 V6 biturbo 573 cavalli 186.900 Euro

    1010

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI