Nuova Jaguar XF Sportbrake 2018: scheda tecnica, motori e interni [FOTO]

Torna a far parlare di sè la nuova Jaguar XF Sportbrake 2018, che punta a stupire i clienti con contenuti all'avanguardia. Scheda tecnica, motori, interni e caratteristiche della bellissima station wagon.

da , il

    La nuova Jaguar XF Sportbrake 2018 cercherà di aggiungersi a quel fortunato corso stilistico che ha intrapreso la casa inglese da qualche anno, proponendosi come una station wagon che risulta filante all’occhio e non mette in mostra quella pesantezza che a volte attanaglia auto di questo segmento.

    Jaguar è, però, un brand premium di lusso, e come tale vuole offrire ai propri clienti il meglio disponibile oggigiorno, in un mercato che combatte in modo agguerrito in ogni segmento, anche quello delle shooting brake. La Jaguar XF Sportbrake 2018 prende spunto direttamente dalla versione berlina, dalla quale attinge tutta la tecnologia in fatto di motori e trazione, mentre la dinamica è stata necessariamente modificata per offrire lo stesso piacere di guida e non avvertire quel “carico di troppo” posizionato proprio sull’asse posteriore.

    Nuova Jaguar XF Sportbrake 2018: Estetica filante

    jaguar xf sportbrake 2018 coda con nuovi fari

    Con una lunghezza di 4.955 millimetri, soli 6 in meno della precedente generazione, ma con un aumento del passo di 51 mm rispetto al passato, la nuova Jaguar XF Sportbrake 2018 cerca di simulare le linee morbide di una coupé. Ci riesce grazie all’andamento delle vetrate, soprattutto con l’inclinazione del parabrezza, ma anche i montanti riescono a far percepire, almeno in parte, questa intenzione di Ian Callum, il designer della vettura. I gruppi ottici anteriori e posteriori fanno largo uso di LED per i più svariati compiti, mentre la linea degli stop risulta essere chiaramente ispirata a quella che già abbiamo visto su Jaguar F-Pace e Jaguar F-Type. Un family feeling riuscito, che permette di distinguere un modello di Jaguar fin da lontano.

    Nuova Jaguar XF Sportbrake 2018: Interni votati allo spazio

    jaguar xf sportbrake 2018 interni

    Una diretta conseguenza dell’aumento di passo è la possibilità di avere uno spazio interno molto maggiore all’interno di Jaguar XF Sportbrake Il confort di bordo ha adesso sicuramente una marcia in più, grazie ad uno spazio maggiore per le ginocchia dei passeggeri posteriori, ma anche grazie al climatizzatore quadrizona, al tetto panoramico di generose dimensioni, alla possibilità di trasportare fino a 565 litri di bagagli nel cofano posteriore, alle 10 tonalità di luce ambiente selezionabili e alle avanzate regolazioni dei sedili. Chi siede avanti è invece interpellato quando c’è necessità di gestire l’impiantistica di bordo, che gode di un’interfaccia con display touchscreen da 10 pollici, mentre il quadro strumenti di tipo classico è stato sostituito da un display TFT da 12.3 pollici.

    Lode all’alluminio

    Uno degli aspetti fondamentali di questa nuova Jaguar XF Sportbrake 2018 è il lavoro fatto per sviluppare ulteriormente il pianale in alluminio già proposto in passato. Partendo dal fatto che il bilanciamento dei pesi è al pari sui due assi, particolarità solitamente riservata ad auto sportive, l’alluminio ha permesso una drastica riduzione del peso, tutto a favore della dinamica di guida. Per permettere di adattare la nuova Jaguar ai gusti di chi guida, c’è poi la possibilità di sfruttare il Jaguar Configurable Dynamic, che con tre opzioni riesce a gestire la rigidezza degli ammortizzatori così come la risposta di sterzo, motore e cambio automatico. In poche parole tutto ciò che è elettronico subisce una variazione in base alla modalità di guida scelta, anche la trazione integrale All Wheel Drive.

    Motori diesel e benzina

    Guardando la scheda tecnica, sotto al cofano della nuova Jaguar XF Sportbrake 2018 sono presenti sia motori diesel che benzina. Il profilo diesel può contare sul quattro cilindri da 2 litri, nelle configurazioni da 163, 180 o 240 cavalli, mentre il V6 permette una potenza massima di 300 cavalli ed una coppia pari a 700 Nm. Il lato benzina punta tutto sul quattro cilindri benzina, sempre della famiglia Ingenium, capace di erogare 250 cavalli. Tutti i motori zono poi equipaggiati con il cambio automatico ZF a 8 rapporti.