Motor Show Bologna 2016

Nuova Mazda 2: prezzi, dimensioni anche del bagagliaio e motori [FOTO]

Nuova Mazda 2: prezzi, dimensioni anche del bagagliaio e motori [FOTO]

Debutta in listino la nuova Mazda 2

da in Auto 2016, Auto nuove, Mazda, Mazda 2, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:

    Al Salone di Ginevra 2015 ha stupito, adesso deve mantenere le promesse. Nuova Mazda 2 stravolge i canoni tipici dell’utilitaria giapponese e lo fa portando avanti il linguaggio stilistico del Kodo Design, sapientemente trasferito dalle varie Mazda 6, 3 e CX-5 su un corpo vettura da 4 metri e 6 centimetri di lunghezza.
    Si candida come seria antagonista dei modelli che vanno per la maggiore nel segmento B, tanto più tra un pubblico giovane, in grado di apprezzare il dinamismo delle linee.

    Più lunga di 16 centimetri (3 metri e 92 in totale), la Nuova Mazda 2 assicura tanto spazio a bordo, merito anche del passo incrementato di 8 centimetri, adesso a quota 2 metri e 57. L’avanzamento del montante A e dell’asse anteriore, inoltre contribuirà ad avere un abitacolo prevedibilmente tra i più accoglienti della categoria. Dimensioni che crescono anche in altezza (1 metro e 48, +25 mm) mentre resta ferma la larghezza di 1 metro e 70 centimetri.
    Il bagagliaio assicura una capacità di 280 litri in configurazione cinque posti e se si abbattono gli schienali si ottiene una soglia massima di carico pari a 950 litri.

    Grazie al pianale SkyActiv e una carrozzeria alleggerita, si è riusciti a risparmiare circa 100 kg nel peso complessivo rispetto alla generazione attualmente in vendita. I progetti di casa Mazda vedono un debutto unicamente in versione 5 porte, comunque molto dinamica e sportiveggiante, per poi ampliare la famiglia con un crossover nato dalla stessa piattaforma accorciata, ribattezzato Mazda CX-3.

    Motori

    La nuova Mazda 2 è sviluppata sul pianale SkyActiv, sinonimo di leggerezza e già impiegato sulla recente produzione del marchio. In listino troviamo il motore turbodiesel 1.5 litri, accreditato di emissioni inquinanti nell’ordine degli 89 g/km. Garantisce una potenza di 105 cavalli e 220 Nm di coppia, costanti tra 1500 e 2500 giri/min. Si tratta di un propulsore a corsa lunga, con un alesaggio di 76 millimetri e corsa di 82.5, per una cubatura complessiva di 1499 cc. Ritroveremo tutti i tratti distintivi dei motori SkyActiv-D, quindi il basso rapporto di compressione (14,8:1) e il sistema i-stop (lo start&stop di Mazda). E’ abbinato ad un cambio manuale sei marce ed i consumi sono attorno ai 29,4 chilometri con un litro di carburante secondo la Casa.

    Per i più appassionati alla tecnica, il nuovo motore 1.5 litri turbodiesel ha il sistema di ricircolo dei gas di scarico, degli iniettori pensati per eliminare le perdite di raffreddamento in camera, un turbocompressore a geometria variabile e l’intercooler integrato sui condotti di aspirazione, per migliorare la risposta del motore in accelerazione e l’efficienza del turbo.

    Sul versante benzina, vengono proposti da subito un quattro cilindri da 1.5 litri, con 135 Nm di coppia massima e nello step da 75 cavalli per il mercato europeo, decisamente meno potente della versione pensata per mercato australiano e giapponese. Le prestazioni dicono 171 km/h di velocità massima e uno 0-100 da 12″1. I consumi sono attorno ai 21,3 chilometri con un litro, mentre le emissioni sono di 110 grammi di CO2 per chilometro.

    La seconda opzione prevista a benzina è l’1.5 90 cavalli, con 148 Nm di coppia massima e un consumo di 22,2 chilometri con un litro nel ciclo misto. Abbinato al cambio manuale 5 marce, fa raggiungere a Mazda 2 i 183 km/h di velocità massima, con un’accelerazione da 0 a 100 in 9″4.
    Il più potente in gamma è invece sempre il 1.5 a benzina con potenza di 116 cavalli in grado di toccare una velocità massima di 200 chilometri orari e scattare da 0 a 100 in 8,7 secondi.

    motore turbodiesel 1.5 nuova Mazda 2

    Gli interni

    plancia con schermo infotainment

    Se sulle linee generali della nuova Mazda 2 la curiosità era tutta per scoprire quanto sarebbe rimasto del concept Hazumi sul modello pronto per la produzione, sugli interni non avevamo alcuni riferimento credibile, perché le show car si spingono decisamente oltre i limiti con soluzioni impensabili per una segmento B.
    L’abitacolo è moderno e piacevole. Oltre al bel volante tre razze che dona un tocco di sportività, ci sono altri particolari interessanti. Anzitutto il tablet al centro della plancia, posizionato a scomparsa e dalle dimensioni adeguate, prevedibilmente con due diverse soluzioni a seconda dell’allestimento; poi il disegno della plancia, molto semplice e pulita, con belle bocchette d’aerazione, superfici lisce, i comandi del climatizzatore non troppo bassi; infine, decisamente futuristica è la parte della strumentazione, racchiusa all’interno di una struttura che evoca il cockpit di un aereo e idealmente si congiunge con la consolle centrale: tachimetro al centro analogico più un display multifunzione sul lato destro, resta incerto il riquadro a sinistra.

    Da notare il pulsante di avvio dietro al volante e accanto alla bocchetta d’aerazione centrale. Curiosamente, sono solamente tre quelle presenti in plancia: manca la tradizionale quarta bocchetta, alla destra del tablet. Soluzione inconsueta, che potrebbe portare a una climatizzazione non perfetta specialmente per il passeggero che siede accanto al guidatore.
    Quel tablet proposto nella misura da 7 pollici, gestibile attraverso lo schermo o anche con comandi vocali, oltre alla tradizionale manopola. Tante le possibilità offerte dall’infotainment e dal sistema MZD Connect, in abbinamento a uno smartphone: si passa dai servizi cloud al download di app specifiche, fino all’integrazione completa con il telefono.

    Dotazioni di sicurezza

    Tra i dispositivi di sicurezza attiva proposti di serie o in optional, troviamo l’assistente di corsia, attivo al di sopra dei 65 km/h; la frenata automatica in città, per velocità tra i 4 e 30 km/h; il radar per rilevare ostacoli negli angoli ciechi; il sistema di commutazione automatica dei fari abbaglianti in anabbaglianti quando si incrocia un altro veicolo.

    Listino prezzi

    Benzina:

    Mazda 2 1.5 75 cavalli Essence 13.900 Euro
    Mazda 2 1.5 75 cavalli Evolve 14.600 Euro
    Mazda 2 1.5 90 cavalli Evolve 15.150 Euro
    Mazda 2 1.5 90 cavalli Exceed 17.800 Euro
    Mazda 2 1.5 116 cavalli Exceed 18.500 Euro

    Diesel:

    Mazda 2 1.5 D 105 cavalli Evolve 17.300 Euro
    Mazda 2 1.5 D 105 cavalli Exceed 19.950 Euro

    Anche per neopatentati

    Mazda 2 1.5 75 cavalli Essence 13.900 Euro
    Mazda 2 1.5 75 cavalli Evolve 14.600 Euro

    1045

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2016Auto nuoveMazdaMazda 2Utilitarie

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI