Nuova Mercedes Classe A 2018, foto spia: una AMG “intermedia” tra A 250 e A 45

Nuova Mercedes Classe A 2018, arrivala la nuova versione intermedia, una specie di intreccio tra la A 250 e la A 45 AMG. Tutte le foto spia del restyling in arrivo in vendita in Italia nel 2018.

da , il

    Nuova Mercedes Classe A 2018, foto spia: una AMG “intermedia” tra A 250 e A 45

    E’ Dieter Zetsche in persona, CEO di Daimler, a “svelare” nuova Mercedes Classe A 2018. In realtà si tratta ancora di un muletto molto camuffato, quello protagonista del selfie. L’uscita di nuova Mercedes Classe A sul mercato è attesa nel 2018, quando raccoglierà il testimone dall’attuale generazione, modificando profondamente le caratteristiche tecniche – dalle dimensioni, e il passo soprattutto, maggiori – fino alla proposta di sistemi di assistenza alla guida ripresi dalla gamma superiore Mercedes. Arriveranno anche i motori modulari 2 litri turbodiesel, importante integrazione rispetto alle unità 2.1 litri attuali.

    Il particolare dello stile più facile da intravedere è il nuovo disegno dei fari anteriori, sembrano farsi più aggressivi nel taglio, convergenti verso una calandra che dovrebbe estendersi maggiormente in avanti e cambiare volto alla segmento C premium.

    Nuova Mercedes Classe A, foto spia

    Nuova Mercedes Classe A 2018 si prepara al debutto. Le foto spia della due volumi forniscono nuovi dettagli sulla futura generazione, verosimilmente allineata agli stilemi presentati di recente con Mercedes Concept A Sedan. Ancora muletti camuffati, specialmente all’avantreno, di quella che sarà una versione da posizionare a cavallo tra l’attuale Mercedes A250 Sport e il top di gamma A45 AMG. Potrebbero arrivare nuove sigle, certamente oltre i 400 cavalli, invece, andrà il motore 2 litri turbo della sportiva firmata AMG. Così, in mezzo, è destinata ad arrivare una AMG “soft”, come già accade con le sigle AMG 43 proposte su Classe C e Classe E, ad esempio.

    La nuova Classe A 2018 adotterà il pianale MFA evoluto, avremo un passo allungato e accanto alla due volumi arriverà anche una berlina tre volumi e il suv GLB: aggiunte rispetto alla famiglia di compatte che oggi conta CLA e GLA.

    LEGGI ANCHE: Mercedes Classe A Next, prova su strada

    Le foto spia di Motor1.com segnalano fari anteriori più accattivanti e inclinati, una calandra che immaginiamo riprenderà il motivo Panamericana delle sportive Mercedes e del concept A Sedan. Interessante la conferma della linea di cintura alta e parzialmente a cuneo, così come le nervature che movimentano la fiancata. Più morbido il giro-porta posteriore, verso il montante C, rispetto all’arco quasi perfetto della Classe A odierna.

    Cambiamenti notevoli si avranno anche il coda. Tutte le Classe A sfoggeranno gruppi ottici a sviluppo orizzontale, possiamo immaginare una soluzione vagamente triangolare verso il portatarga. La sportività di quella che potrebbe essere Mercedes AMG A43 è ribadita dai due terminali di scarico.

    Quanto ai motori, la Classe A intermedia tra la 250 Sport oggi sul mercato (218 cavalli) e la AMG A45 da 381 cavalli, potrebbe offrire una potenza intorno ai 300 cavalli, assolutamente sufficienti per regalare prestazioni importanti e fare da anello di congiunzione.

    Le prime foto spia di Mercedes Classe A 2018

    Manca ancora molto prima che nuova Mercedes Classe A arrivi nelle concessionarie. La seconda generazione del corso berlina hatchback – la quarta, invece, considerando anche le due varianti con carrozzeria monovolume – si annuncia nelle prime foto spia ancora pesantemente camuffata. Mascherature che non impediscono di apprezzare alcune, importanti, novità. Anzitutto sappiamo che la Classe A attesa nel 2018 sarà sviluppata sul nuovo pianale MFA2, al debutto prima con la Classe B di terza generazione e progressivamente da estendere alle altre declinazioni della gamma di prodotti compatti Mercedes, via via che arriveranno i nuovi modelli di CLA e GLA.

    Con il lancio della Classe A restyling sul finire del 2015, l’uscita di nuova Classe A 2018 difficilmente arriverà nelle concessionarie prima di fine 2018. Si presenterà con un passo allungato, per migliorare uno degli attuali nei della due volumi di Stoccarda: l’abitabilità posteriore ridotta. Una chiara indicazione in tal senso arriva osservando la linea dei finestrini nella parte superiore, un arco allungato verso la coda, meno sportivo nel look ma a vantaggio di un’apertura maggiore della portiera (facilità d’accesso incrementata) e centimetri extra per le gambe. Conferma di questa sensazione è la presenza di un terzo finestrino con una superficie più ampia.

    Le nuove Mercedes in uscita nel 2017

    Fonte foto spia | Autoevolution