Nuova MINI Countryman John Cooper Works: prestazioni e scheda tecnica [FOTO]

Nuova MINI Countryman John Cooper Works: prestazioni e scheda tecnica [FOTO]

Si espande la gamma JCW, il crossover debutterà a Shanghai e sul mercato arriverà in primavera

da in Auto 2017, Auto nuove, Auto sportive, Crossover, Mini, Mini Countryman, Salone auto, Salone di Shanghai 2015
Ultimo aggiornamento:

    Una JCW per ogni gusto. Adesso, anche nuova MINI Countryman John Cooper Works. Non la vedremo a Ginevra, come poteva apparire probabile, si scoprirà dal vivo solo al Salone di Shanghai per poi raggiungere le concessionarie dalla primavera. Il trasferimento di soluzioni tecniche dalle altre John Cooper Works dell’attuale famiglia MINI è completo, a partire dal motore turbo benzina 2 litri, proseguendo con l’assetto ritagliato per offrire una dinamica di marcia più decisa e supportato dal MINI Driving Modes di serie.

    Il selettore potrà spostarsi tra Sport, MID e Green, tre modalità d’uso che influenzeranno la risposta del motore, il sound dello scarico, la rigidità degli ammortizzatori e, se presente, il cambio automatico Steptronic 8 rapporti. E’ un’alternativa al manuale 6 marce di serie, che assicura uno zero-cento da 6″5, mentre lo Steptronic garantisce un sensibile risparmio di carburante, visti i 6.9 litri/100 km nel misto contro i 7.4 litri del manuale. A vantaggio dello Steptronic ci sarà anche la funzione Launch Control, per partenze fulminee. Dopo la Clubman anche Countryman sceglie la trazione integrale ALL4 per la John Cooper Works. In condizioni di aderenza ottimali è il solo asse anteriore a trasmettere coppia alle ruote, quando necessario, invece, il differenziale posteriore a controllo elettroidraulico trasferisce alle ruote dietro la quantità di coppia per bilanciare la motricità.

    Motore 2 litri da 231 cavalli e 350 Nm di coppia massima tra 1.450 e 4.500 giri/min, capace di spingere fino a 234 km/h la Countryman più prestazionale.

    La pressione di sovralimentazione del 2 litri rispetto alla Cooper S passa a 2.2 bar, i pistoni sono differenti e l’intercooler maggiorato, oltre all’adozione di un secondo radiatore. Al quattro cilindri è collegato uno scarico sportivo, con flap per variare la tonalità e con una linea progettata per ridurre la contropressione.

    Mini John Cooper Works berlina

    Esteticamente le differenze che consentiranno di riconoscere la Mini Countryman John Cooper Works dalle altre versioni più tranquille saranno principalmente nel frontale e nel posteriore. Oltre a paraurti anteriore con prese d’aria specifiche, troviamo uno scudo paraurti posteriore più basso con due terminali di scarico cromati, delle minigonne specifiche e cerchi in lega dal disegno inedito: 18 pollici il diametro di serie, 19 pollici a richiesta. Dietro a quest’ultimi si celerà il nuovo impianto frenante sportivo, firmato Brembo, composto da grandi dischi morsi da pinze a quattro pistoncini all’anteriore.

    A bordo spiccano i sedili sportivi di serie, in una dotazione che include anche i fari a led anteriori, il Comfort Access e l’infotainment con radio MINI Visual Boost e schermo da 6.5 pollici. Dai servizi connessi di assistenza personale ai sistemi di assistenza alla guida, il corredo di soluzioni è ripreso in toto dalle versioni top di gamma dell’offerta MINI Countryman.

    513

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2017Auto nuoveAuto sportiveCrossoverMiniMini CountrymanSalone autoSalone di Shanghai 2015
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI