Nuova Nissan Leaf 2018 con e-Pedal: acceleratore e freno in un solo pedale

Nissan anticipa un'altra caratteristica della nuova Leaf, l'e-Pedal: accelera, rallenta e frena usando un solo pedale

da , il

    Nuova Nissan Leaf 2018 con e-Pedal: acceleratore e freno in un solo pedale

    Si avvicina a grandi passi il debutto della nuova Nissan Leaf 2018. La seconda generazione della berlina elettrica verrà presentata il 6 settembre prossimo, a Tokyo, mentre l’uscita sul mercato è prevista nel corso del 2018.

    Sarà piuttosto diversa nello stile, avrà dimensioni che garantiranno più spazio a bordo e, soprattutto, proporrà evoluzioni tecniche sia sul fronte dell’autonomia di marcia, grazie al possibile impiego di un pacco batterie da 60 kWh, che sull’automazione alla guida, visto il debutto, confermato, del Nissan ProPilot Assist.

    Partiamo da quest’ultimo, perché ci consente di dare uno sguardo agli interni di nuova Nissan Leaf 2018, al volante e alla strumentazione in particolare. Il Nissan ProPilot Assist consentirà la guida assistita in autostrada, il mantenimento dell’auto all’interno della corsia di marcia, intervenendo su volante, acceleratore e freno, conservando la distanza di sicurezza dal veicolo che precede e preparando un’evoluzione futura del sistema che consenta la guida assistita anche in città. Il sistema si attiva dalla razza di destra del volante. Il teaser svela anche una strumentazione interamente digitale e configurabile.

    FOTO | Volante di Nissan Leaf e sistema ProPilot

    All’esterno, invece, largo a una vista più dettagliata del muso della nuova Leaf 2018. La calandra V-Motion è completata dal logo illuminato blu e da una calandra chiusa con sfumature nel medesimo colore. I profili silver della calandra si abbinano alle nervature sul cofano motore, mentre i fari a led confermano le recenti scelte stilistiche del marchio, con luci diurne spigolose in posizione centrale e un insieme complessivamente a V dal centro del muso per espandersi poi verso i montanti A.

    Nuova Nissan Leaf con e-Pedal

    Un’interessante caratteristica tecnica che introdurrà sul mercato la nuova Nissan Leaf è l’e-Pedal. Promette una guida nella quale far ricorso quasi esclusivamente al pedale dell’acceleratore, relegando il pedale del freno a un impiego solo in caso di frenata decisa. L’evoluzione sta nell’aver integrato una funzione che consente, con il rilascio del gas, non solo di rallentare, com’è ovvio, ma anche di fermare l’auto autonomamente. Una vera e propria frenata accompagnata dallo stop del veicolo, anche su strada in pendenza, finché non si tornerà ad accelerare. Tre utilizzi in uno, quindi: acceleratore classico, rallentamento del veicolo in rilascio, frenata autonoma dell’auto.

    Sulle auto elettriche sappiamo quanto sia importante (e marcato) l’effetto rilascio del gas e il freno motore, fase nella quale il motore elettrico funge da unità di recupero dell’energia, per incrementare la carica delle batterie. Un rilascio dell’acceleratore su un’auto elettrica produce un rallentamento molto più marcato di un’auto con motore termico. Nissan non scende ancora nei dettagli di come riesca a gestire la completa frenata dell’auto, tuttavia, è facile immaginare il ricorso ai sistemi del Nissan ProPilot, tra telecamere e sensori, per rilevare l’avvicinamento ad altre auto e frenare fino a fermare l’auto. Di fatto, immaginiamo un’estensione della logica che gestisce il cruise control adattivo per abbinarla all’e-Pedal.

    Nuova Nissan Leaf, il primo teaser

    Nuova Nissan Leaf 2018 inizia il processo di “svestizione”. I muletti impiegati nei test di sviluppo hanno confermato le proporzioni da berlina due volumi, avrà dimensioni superiori, quindi una migliore abitabilità, ma soprattutto proverà a incidere maggiormente sullo stile, seguendo i dettami della gamma Nissan e, in particolare, evolvendo le linee del concept Nissan IDS. Il primo teaser rivela i gruppi ottici anteriori, sfoggiando un faro full led destinato a rappresentare l’alternativa più prestigiosa tra i vari allestimenti. E’ un indizio del modello di Nissan elettrica atteso nel 2018 in Europa, ma già a settembre avremo l’anteprima completa, con la presentazione e la probabile presenza al Salone di Francoforte 2017.

    Scontato immaginare una Nissan Leaf 2018 dall’autonomia di marcia notevolmente superiore. Una Nissan Leaf da 500 km di autonomia è il target fissato dalla IDS con il pacco batterie da 60 kWh, proposta che ci aspettiamo di trovare sulla seconda generazione dell’elettrica.

    LEGGI ANCHE: Nissan Leaf, tutte le info

    Altre variazioni marcate nel design si registreranno sul montante C e i fari posteriori, la calandra V-Motion per creare un punto di contatto con gli altri modelli Nissan. Dal lancio a oggi sono state vendute oltre 260 mila Nissan Leaf e complessivamente hanno coperto più di 3 miliardi di chilometri senza inquinare. La sfida per la diffusione dell’elettrico nei prossimi anni è titanica, tanto da aver portato recentemente la cancelliera Merkel a escludere l’obiettivo di 1 milione di auto elettriche vendute in Germania ogni anno nel 2020.

    Nuova Nissan Leaf, autonomia batteria

    Ritornando alle caratteristiche tecniche e l’autonomia attesa, alcune indiscrezioni suggeriscono la presenza di una duplice alternativa sul pacco batterie: 40 e 60 kWh. In termini di autonomia nella marcia reale potrebbero oltrepassarsi i 340 km, che costituirebbe un radicale passo in avanti sul chilometraggio assicurato oggi da Nissan Leaf con batteria da 30 kWh.