Nuova Opel Astra Van, il versatilissimo mezzo da lavoro

Ottimo veicolo da lavoro

da , il

    Nuova Opel Astra Van, il versatilissimo mezzo da lavoro

    Presentata alla Fiera di Milano che si chiuderà domani, la Opel Astra Van, deriva interamente dalla corrispondente SW ritenuta la più venduta in Italia.

    La Astra Van sfrutta un propulsore turbodiesel common-rail, abbastanza moderno, come dimostrato dal successo ottenuto dalla versione di riferimento. Pertanto, la vettura si dimostra perfettamente idonea per il ruolo che la contraddistingue, ottimo mezzo di lavoro per artigiani e lavoratori con particolari esigenze, ottima per il trasporto di merci medio grandi. Oltretutto, la superficie di carico è predisposta anche per facilitare il trasporto delle merci ed assicurare il loro stivaggio al meglio. Anche il fatto di aver previsto una paratia rinforzata con la cabina dell’auto, evita lo sfondamento in frenata o in caso di collisione delle merci che potrebbero, pericolosamente, accedere in mezzo agli occupanti.

    Generosissimo il piano di carico, nell’attuale versione di ben 1.651 litri, la lunghezza, 1,759m. e la portata di 600 chilogrammi. Mentre l’abitacolo è, in tutto e per tutto, espressione dello stesso criterio riscontrato nell’Astra, cui grande impegno è stato profuso anche nella dotazione di sicurezza, ricordiamo gli airbag full-size frontali e laterali, i pretensionatori delle cinture di sicurezza, le barre anti-sfondamento nelle porte e la terza luce-stop posteriore di serie che rappresentano un’ottima protezione per gli occupanti.

    Tre i propulsori disponibili, tutti turbodiesel common-rail ECOTEC, rispettivamente di 1,3 – 1,7 e 1,9 litri e tutti Euro 4. L’ultimo, in ordine di tempo montato è anche il più aggiornato, parliamo del 1.300 cc. che sviluppa 90 cavalli di potenza, mentre sono 101 i cavalli per il 1.700 CDTI e 120 per il 1.900 CDTI.

    Per tutti, la presenza dell’utilissimo filtro antiparticolato, partecipa attivamente a limitare le emissioni inquinanti nell’ambiente.