Nuova Peugeot 308, senza più segreti

La perfezione della Peugeot 308, stupirà anche i più scettici

da , il

    Nuova Peugeot 308, senza più segreti

    La vedremo al Salone di Francoforte quest?anno, in netto anticipo secondo le previsioni, la Peugeot 308, che riceve dall?auto che l?ha preceduta, la 307, un importante traguardo in fatto di vendite, in 6 anni 3 milioni di esemplari.

    Con la nuova 308 la Casa francese ripercorre in chiave moderna proprio gli elementi distintivi che hanno fatto grande la 307, anche se nel nuovo modello le rifiniture e gli equipaggiamenti, già di serie, creano una sorta di divario in fatto di evoluzione di quest?auto che diventa per Peugeot una pietra miliare in fatto di perfezione all?interno del segmento di appartenenza.

    Insomma, una sorta di prodotto finito e rifinito al meglio che si colloca in una fascia particolare di utenza, laddove la 207 è troppo piccola, per le esigenze degli acquirenti e la 407 troppo grande per il target di clienti che invece preferiscono dirottare i propri interessi, ieri sulla 307, oggi sulla 308; tutto ciò, conservando il family styling di tutte queste auto, che l?ultima nata della Casa, ripercorre tutte.

    E così, notiamo immediatamente nella 308 il bel frontale con il disegno dei gruppi ottici anteriori che ne fanno una vettura aggressiva e sportiva al contempo, laddove la tradizione è quanto mai confermata nella 4 porte mentre l?andamento stilistico delle fiancate si fa dinamico e fluente accompagnato dalla grazia data dall?assenza di spigoli e dalle linee fluenti, leggermente cuneiformi.

    Dove 308 impone l?imprimatur è anche nelle superfici vetrate, generose, al punto da conferire alla vettura quella grande visibilità e luminosità che partecipa al confort della vettura e che mette chiaramente in mostra la grande attenzione della Casa nel presentarsi con degli interni lussuosi, con materiali di ottima qualità e finemente assemblati; lo si vede dai sedili e dal loro disegno, ma anche dalla strumentazione e dal tunnel dei comandi ; stessa cosa accade per i passeggeri che siedono dietro che possono contare su un comodissimo divano sdoppiale e abbattibile che partecipa attivamente a rendere ancor più grande il piano di carico, già ampio di per sé, ma che, a schienali abbattuti,passa dai 430 litri, originari, ai 1.400 litri.

    Tutto ciò perfettamente in sintonia con l?idea di spazio di Peugeot trasferita interamente anche in 308, vista l?elevata quantità di nicchie e vani portaoggetti di cui è costellata la vettura.

    Ottimo confort, dunque, ma anche grande attenzione per la sicurezza degli occupanti, grazie all?abitacolo ampio e ben dotato di sistemi massimi di sicurezza attiva e passiva; barre antiintrusione, 9 airbag collocati in punti strategici dell?auto, poggiatesta anteriori di tipo a portafogli in grado di eliminare, quasi, il classico ?colpo di frusta?, attacchi ISOFIX per il seggiolino e radar con segnali acustici che informano il conducente di avere superato la linea di carreggiata, sono gli elementi primari di quell?importante capitolo che è la sicurezza in auto, in tutte le sue forme.

    Per quanto concerne le motorizzazioni, la scelta è ampia, cinque versioni, tre benzina e due diesel; si parte dal 1.400 cc, passando per il 1.600 con potenze diverse, da 120 fino a 150 cavalli, mentre per il diesel le cilindrate sono di 1.600 e 2.000 cc. da 110 a 136 cavalli, con cambi manuali a 5 marce, optional anche automatico e un 6 marce solo per il motore di 2,0 litri.

    Importante segnalare anche il sistema di sospensioni McPherson, all?anteriore e il potente impianto frenante della vettura che beneficia di tutti i controlli elettronici più noti, ABS, ETS. Anche le ruote, che si avvalgono di bei cerchi in lega leggera di un ottimo disegno, utilizzano coperture di dimensioni adeguate per assicurare un?ottima tenuta di strada; si va dai 195/65R15 ai 225/40R18 .

    La commercializzazione della 308 avverrà dopo l?estate con le versioni a 3 e 4 porte, l?anno successivo sarà la volta della Station Wagon, mentre fra due anni circa, faremo la conoscenza della coupè-cabrio. Insomma, tante versioni, innumerevoli possibilità di scelta per una vettura che la Casa francese ha inteso realizzare utilizzando uno slogan che ci da l?esatta misura di quello che è stato l?obiettivo nel puntare a questa vettura, uno slogan che poi è una filosofia costruttiva su cui si fonda anche l?inventiva per chi mira a realizzare un prodotto impeccabile: : ?i dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio?…

    è una frase di Leonardo da Vinci, trasferita in Peugeot 308, contribuisce a darci la misura e l?idea di quelle che erano e che poi si sono concretizzate, le intenzioni della Casa nel realizzare una vettura tanto importante come, appunto, la 308 .