Motor Show Bologna 2016

Nuova Renault Twingo: altre informazioni e foto

Nuova Renault Twingo: altre informazioni e foto
da in City car, Renault, Renault Twingo, Sistemi di sicurezza
Ultimo aggiornamento:

    Dopo quasi un quindicennio di alterni successi, la Renault Twingo cambia “pelle” e diventa più normale, esteticamente, ciò avviene dopo aver messo da parte l’idea della Casa francese che nei primi anni novanta stravolse un po’ i concetti di city car, monovolume compatta dalle forme un po’ sconcertanti, ma dagli indubbi meriti che hanno aperto, comunque, una nuova strada in questo particolare segmento automobilistico.

    La nuova versione è, esteticamente, carina, ma molto meno particolare della prima, è poco più lunga e offre una notevole abitabilità, fra le migliori della categoria di appartenenza, soprattutto i passeggeri “posteriori” beneficiano di questi aggiornamenti. Così, anche quattro adulti, all’interno della nuova Twingo, trovano posto con un certo confort. Lo stesso bagagliaio, pur con i suoi limiti, offre un discreto piano di carico che diventa molto interessante facendo scivolare i sedili posteriori.

    Per quanto riguarda lo spazio per il conducente, invece, questo gode di un alto, confort e la possibilità di accedere alle funzioni grazie ad una plancia comoda e ben congegnata.
    Brillante quanto basta il 1.200 a benzina, 16 valvole, che eroga 75 cavalli di potenza, sacrificato però dal cambio automatico di serie che penalizza, con le sue incertezze e i suoi impuntamenti, le prestazioni. Buoni, invece, i consumi, visto che con 1 litro di benzina si riescono ad ottenere 16 chilometri.

    Disponibile anche un motore turbodiesel di 1.500 cc. di cilindrata e questa è la prima novità di questa vettura che utilizza, in maniera inedita, un propulsore a gasolio che è sicuramente riuscito, sia in fatto di consumi, visto che con 1 litro si riesce a spuntare, quasi, 18 chilometri con 1 litro di gasolio, silenzioso e abbastanza brioso.

    Buono il comportamento su strada, la vettura è stabile e ben piantata, offrendo sempre un buon confort di marcia, peccato che sulla Twingo non si disponga, almeno fino all’anno prossimo, dell’ESP, un dispositivo che la Comunità Europea ha intenzione di rendere, comunque obbligatorio, nei prossimi anni su tutte le vetture, come fatto già da qualche tempo con l’ABS.

    Per quanto riguarda le prestazioni, il modello benzina, raggiunge una velocità massima di 165 orari, mentre il diesel non supera i 160, la prima accelera, da 0 a 100 orari, in 16 secondi, la seconda in 15 e, per quanto riguarda i prezzi, si parte dai 12.550 per il modello a benzina 1.200, che è possibile dotare anche di un impianto radio/cd/MP3 e i-Pod, più sofisticato, aggiungendo 100 euro, i cerchi in lega leggera, al costo di 400 euro, il climatizzatore automatico, 350 euro e la vernice metallizzata al costo di 300 euro, circa.

    Per quanto riguarda, invece, la versione 1.500 diesel, il prezzo di partenza di quest’ultima è di 13.200 euro, cui, eventualmente aggiungere 100 euro, per l’impianto radio, come sopra, i cerchi in lega leggera, al costo di 450 euro, il tettuccio apribile elettricamente, 800 euro e la vernice metallizzata, circa 300 euro.

    469

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN City carRenaultRenault TwingoSistemi di sicurezza

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI