NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuova Seat Ibiza, troppo poco parlare di semplice restyling

Nuova Seat Ibiza, troppo poco parlare di semplice restyling
da in Auto nuove, Seat
Ultimo aggiornamento:

    Nuova Seat Ibiza

    Entro quest’anno la Seat presenterà la nuova Ibiza, frutto di un profondo restyling della precedente versione, adesso aggiornata e inserita a pieno titolo fra le versioni di punta della Seat, l’ Altea, la Toledo e la Leon.

    Dove si sono apportati i più importanti cambiamenti, sono all’ esterno e all’ interno della vettura, accentuando quelle caratteristiche che hanno reso Ibiza dal temperamento più sportivo e dinamico di un tempo. Basta, adesso, solo uno sguardo alla parte anteriore per rendersi conto che la qualità del lavoro effettuato è da considerarsi alta ed accurata, con nuovi profili e una linea a tratti più aggressiva, ma sempre gradevole.

    Per accorgersi di ciò, basterà vedere i nuovi paraurti interamente assemblati con la carrozzeria dalla quale trae anche il colore, così come, le griglie inferiori e, posteriormente, la coppia di tubi di scarico. Tutto ciò, per non parlare degli stessi cerchi in lega da 15 pollici di nuovo disegno con pneumatici 195/55 che nelle versioni sport assumono un aspetto più importante, raggiungendo una grandezza di 16 pollici fino a 17, tutti con disegni diversi per allestimento.

    Ma dove più evidenti sono i segni del maquillage effettuato, sono gli interni, con l’utilizzo di materiali più pregiati e assemblati con grande cura, dal cruscotto ai pannelli laterali dal colore più appariscente utilizzato per dare risalto a questi elementi.
    Cinque gli allestimenti adesso disponibili, di questi, due in particolare, estremizzano il temperamento sportivo della nuova vettura.

    Una parte importante dei cambiamenti avvenuta in Ibiza, ha invece riguardato i propulsori con la scelta fra ben 11 versioni in tutti e cinque gli allestimenti previsti.

    Iniziamo col modello a benzina 12 cilindri da 1,2 litri con 64 cavalli di potenza, continuando con il 16 cilindri da 1,4 litri e 75 cavalli, entrambi a scelta con cambio automatico o manuale a cinque velocità. Salendo nella distinzione degli allestimenti ritroviamo 1,4 litri con 100 cavalli e l’ 1,8 a 20 cilindri turbo offerto a loro volta in due distinti allestimenti, il primo di 150, il secondo da 180 cavalli.

    Per quanto riguarda le motorizzazioni diesel, la scelta può essere allargata a ben cinque versioni turbo diesel, due da 1,4 litri, tre da 1,9 litri. La prima sviluppa 70 cavalli di potenza, la seconda 100, 130 e 160 cavalli, via, via, nei diversi allestimenti. Delle cinque versioni turbo diesel, tre montano cambio a cinque velocità, manuale o automatico, due a sei velocità. Tutti gli allestimenti e tutte le cilindrate sono Euro 4 a basse emissioni inquinanti. Per tutte le versioni, le sospensioni sono, anteriori a ruote indipendenti, posteriori, multilink, Ottimo il sistema frenante affidato a quattro freni a disco sulle quattro ruote con ABS. Solo per gli allestimenti da 100 cavalli in su, adottato il controllo della trazione e il programma elettronico della stabilità.

    Come ben si vede, non più di un restyling dovrà parlarsi quanto di una vera e propria nuova vettura nata dall’ esperienza ultradecennale della precedente, dalla quale eredita le buone prestazioni, oggi sicuramente estremizzate e la robustezza di un’auto che, prima fra tutte, in Casa Seat, ha dato, fin dal suo esordio, smalto e fortuna a tutta l’ azienda.

    Technorati Profile

    541

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveSeat
    PIÙ POPOLARI