Nuova Ssangyoung Kiron, ancora per tutte le tasche

Nuova Ssangyoung Kiron, ancora per tutte le tasche
da in Auto nuove, Fuoristrada e SUV, Ssangyong, Ssangyong Kyron
Ultimo aggiornamento:

    Technorati Profile
    C’è un vero e proprio sforzo della Ssangyoung nel voler espandere la propria presenza nel Regno Unito e non si può certo dire che non ci stia riuscendo, anzi. Con la nuova Kiron, finalmente Euro 4, si conferma questa esigenza, per’altro avvertita anche in altre parti d’Europa, Italia compresa.

    Iniziamo col dire che i prezzi della nuova Kiron confermano, ancora una volta, la filosofia della Casa coreana-cinese, che li vuole del tutto concorrenziali e, in questo caso, ancora intorno ai 26.000 euro.

    Esteticamente, la nuova Kiron, ha ingentilito le linee, anche quelle che già nel precedente modello erano espressione di una certa approssimazione nella ricerca del prodotto particolarmente rifinito. Lo vediamo dai particolari, i gruppi ottici posteriori di nuovo disegno ne sono un esempio, quasi eclatante, ma vale lo stesso per le fiancate e gli spigoli, resi meno vivi e più modellati. E’ difficile non pensare che sul design della nuova Kiron non abbia avuto influenza certa produzione di altre marche, come la Toyota con la sua Rav 4.

    Gli interni sono curati e l’abitabilità è buona, tuttavia, bisogna purtroppo osservare che i sedili posteriori non godono dello stesso confort riservato agli anteriori e questo lo si deve all’ esigenza del costruttore di ricavare un pianale di carico molto grande, 625 litri, a tutto discapito del vano posteriore. Strana situazione venutasi a creare solo con i modelli europei, però, basti pensare che la stessa vettura, venduta in Corea è costruita per sette persone.

    Strategie aziendali forse, non si sa. Per il resto, c’è abbondanza di plastica, ma di buona qualità e, oltretutto, l’assemblaggio è buono.

    In marcia Kiron trasmette una eccessiva morbidezza delle sospensioni che tende a far “coricare” un po’ l’auto in curva. Fatto, quest’ultimo che, in chi ha poca esperienza con questo modello, può generare qualche preoccupazione di troppo, ma basta fare l’abitudine, soprattutto alle sospensioni multilink posteriori, per scoprire una vettura abbastanza sicura su ogni percorso.

    Il propulsore è di derivazione Mercedes, un 2.0 litri diesel con 141 cavalli, con una discreta accelerazione anche se, soprattutto alle basse velocità, è piuttosto rumoroso. Alla stregua di fuoristrada di pregio, anche nuova Kiron monta il sistema antiribaltamento, selleria in pelle, cerchi in lega, airbag laterali e frontali, fendinebbia. La dotazione di serie ricalca la stessa adottata nel precedente modello, del resto già allora era, soprattutto in rapporto con il prezzo, più che apprezzabile. Ottimo, come mezzo da lavoro, Kiron, riesce a soddisfare anche palati più raffinati, con un pizzico di buona volontà in più, per superare qualche pecca qua e là che, alla fine, è pur sempre trascurabile.

    472

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveFuoristrada e SUVSsangyongSsangyong Kyron
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI