Nuove auto 2018: tutte le novità in uscita il prossimo anno [FOTO]

Scopriamo quali saranno, in anteprima assoluta, tutte le novità auto in arrivo nel corso del 2018. Sarà un anno caratterizzato dalla nascita di tanti SUV.

da , il

    Nuove auto 2018: tutte le novità in uscita il prossimo anno - Incominciamo a parlare di quelle che sono le novità attese per il prossimo anno, che stando alle anticipazioni sarà ricco di lanci molto interessanti. Ad esempio possiamo citare alcune delle nuove auto più attese in questo momento, come ad esempio la nuova generazione della Mercedes Classe A, che dovrebbe mantenere canoni stilistici simili al modello odierno, ma evolvere il family feeling verso lo stile anticipato dai concept più recenti. Ma non solo: anche in casa Alfa Romeo si attendono novità, così come una vera e propria bestseller è in attesa della nuova generazione. Stiamo parlando della Ford Focus, il cui modello attuale è sul mercato dal 2011. Insomma, avrete capito che la carne al fuoco sarà molta: andiamo a vedere nei dettagli cosa ci riserverà il mercato, brand per brand.

    Alfa Romeo

    Sicuramente sono in tanti gli appassionati del marchio del Biscione che sono in trepidante attesa dell’arrivo di un nuovo modello della casa italiana. Dopo le novità rappresentate dalla Giulia e dalla Stelvio, adesso ci si domanda quale sia la prossima mossa. Di sicuro il prossimo modello in arrivo è la Stelvio Quadrifoglio, mossa dal 2.9 litri biturbo V6 da 510 cavalli e caratterizzato da un’estetica decisamente aggressiva. In presentazione a fine 2017, sarà su tutti i principali mercati entro l’inizio del 2018.

    Proseguendo, poi, nel corso del 2018 si attende la presentazione di un’altra novità. C’è chi dice che potrebbe essere il nuovo SUV di segmento E, c’è chi scommette invece sull’ammiraglia di segmento E (la berlina). Al momento non ci sono ancora conferme, nè in un senso, nè nell’altro. Non ci resta che restare attenti in attesa di rumors o foto spia.

    Alpine

    Dopo tanta attesa finalmente arriva in commercio la nuova Alpine A110, rivale dell’Alfa Romeo 4C e della Porsche 718 Cayman. La due posti francese arriva dopo 55 anni dal lancio del modello originale ed è dotata di un brillante e moderno 1.8 litri turbo benzina quattro cilindri in linea, capace di sviluppare una potenza massima di 252 cavalli e 320 Nm di coppia massima. Le prestazioni fanno già venire voglia di guidarla: accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e velocità massima di 250 km/h, limitata elettronicamente. La potenza è trasferita alle ruote posteriori tramite un cambio automatico a doppia frizione con sette marce, mentre il peso a secco di 1080 kg assicura il massimo del divertimento di guida. Il prezzo per l’Italia sarà a partire da circa 58.000 euro.

    Audi

    Il brand dei Quattro Anelli non perde mai tempo e dopo aver rinnovato buona parte della sua gamma nel corso dei due anni precedenti, si appresta a continuare a sfornare novità anche nel 2018. Una delle novità più attese è la nuova generazione dell’Audi A1, che dovrebbe essere ancora più dinamica e sportiva in termini stilistici. Ma non si tratta solo di aggiornamenti estetici, perchè la casa promette anche più tecnologia e praticità nella più piccola Audi a listino. Rispetto al modello attuale ci si aspetta una calandra più estesa in orizzontale e a forma esagonale, mentre i gruppi ottici anteriori saranno più affilati. Cambia anche il pianale, visto che la nuova A1 sarà basata sulla piattaforma MQB A0, la stessa dalla quale è nata anche la nuova Volkswagen Polo.

    L’uso della nuova piattaforma permetterà di migliorare lo spazio interno rispetto al modello uscente (anche grazie al passo maggiorato), mentre a livello tecnologico arriveranno tutte le ultime dotazioni sviluppate dal gruppo tedesco. La nuova gamma motori adotterà unità già viste sulla Polo o su altri modelli del gruppo, tra cui l’1.0 tre cilindri benzina ed il nuovo 1.5 benzina.

    Altra novità importante per la casa di Ingolstadt è l’arrivo della nuova generazione dell’Audi A6, che dovrà vedersela con le nuove BMW Serie 5 e Mercedes Classe E, senza dimenticare la Volvo S90. Lo stile ricalcherà alcuni dettagli dell’ammiraglia Audi A8, seguendo in generale le novità del nuovo family feeling della casa: gruppi ottici più sottili, calandra più grande e a sviluppo orizzontale, ecc.

    Ma non finisce qui, dato che il 2018 sarà l’anno di nascita anche della nuova generazione del crossover compatto Audi Q3. Dopo aver lanciato sul mercato la nuova Q5, adesso in Audi si sta lavorando alla seconda generazione della Q3, che rispetto al modello attuale avrà proporzioni più aggressive e slanciate. Il design esterno, ancora una volta, si adegua ai canoni del più recente family feeling Audi, anche se in generale non ci saranno trovate rivoluzionarie. Sottopelle si nascondono altre novità, tra cui la nuova piattaforma MQB, con diversi componenti condivisi con gli altri SUV del gruppo, tra cui Seat Ateca, Skoda Karoq e Volkswagen Tiguan. Il muso si fa più aggressivo con i proiettori più accigliati, mentre all’interno sarà possibile avere come optional l’Audi Virtual Cockpit. La gamma motori sarà simile a quella dell’Audi A3 e successivamente al lancio si attende anche una variante ibrida plug-in hybrid battezzata Q3 e-tron. Da non escludere, in futuro, anche una versione elettrica.

    Sempre rimanendo in tema di SUV a marchio Audi, il prossimo anno sarà la volta anche della grossa Q8. Le dimensioni sono “full size”, paragonabili a quelle di una Q7, ma lo stile è decisamente più sportivo ed audace. Si tratta della proposta di casa Audi nel mondo dei SUV-coupé.

    E chiudiamo la carrellata di novità del marchio tedesco con la Audi e-tron, un grosso SUV elettrico nato per dare filo da torcere alla Tesla Model X. Dovrebbe avere 3 motori elettrici per un totale di circa 500 cavalli di potenza massima, sufficienti a garantire un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi.

    BMW

    Il punto di riferimento all’interno del segmento D sta per rinnovarsi. Stiamo parlando della nuova generazione della BMW Serie 3, attesa per il 2018, che dovrebbe contraddistinguersi per un look più simile a quello della Serie 5 di ultima generazione, ma senza comunque rivoluzioni di sorta. La gamma motori sarà rinnovata e ruoterà principalmente attorno ad unità a tre e quattro cilindri, con il top di gamma occupato dalle versioni a sei cilindri. Non mancherà anche una versione ibrida plug-in, mentre in futuro potrebbe arrivare una versione 100% elettrica.

    I SUV guidano il mercato, così la BMW si prepara a lanciare la nuova X2, un modello compatto con dimensioni da segmento C. Lo stile strizza l’occhio alle coupé e vuole proporsi come il più piccolo SUV-coupé del mercato, con un design ispirato a quello del concept visto al Salone di Parigi 2016. Il pianale sarà quello della BMW X1, con la quale condividerà anche le motorizzazioni benzina e diesel, così come i sistemi di trazione integrale xDrive (in alternativa alla trazione anteriore).

    E non finisce qui per i SUV a marchio BMW, visto che è in arrivo anche la più grossa della gamma. La BMW X7 vuole essere grossa e spaziosa per rivaleggiare con la Range Rover, l’Audi Q7 e la Mercedes GLS. Il design richiamerà sia quello della BMW X5, sia quello dell’ammiraglia Serie 7. Ci si aspetta una gamma motori simile a quella della X5, con unità benzina, diesel e ibride plug-in.

    Chiudiamo il capitolo della casa bavarese con la BMW i8 Roadster, anticipata nel 2012 da un concept al Beijing Motor Show. Lo stile ricalca molto quello della versione coupé tradizionale, mentre per quanto riguarda il tetto non si sa ancora se ci sarà una capote in tela o un hard top di metallo. Vista la scomparsa del tetto, la scocca in fibra di carbonio è stata irrigidita, mentre l’autonomia offerta dalle batterie agli ioni di litio migliora.

    Dacia

    Un altro modello di grande successo è pronto ad essere sostituito dalla nuova versione. Oramai la Dacia Duster è in commercio da diversi anni e nel 2018 è attesa la nuova generazione, che avrà un look più moderno ed elegante, pur mantenendo un forte legame con la precedente. Per il nuovo SUV low cost ci si aspetta la stessa formula di sempre: look aggressivo e piacevole, interni un po’ poveri e componenti del gruppo Renault, il tutto condito da un prezzo di listino molto competitivo. I rumors parlano anche del possibile arrivo di una versione più lunga, a sette posti, che potrebbe chiamarsi Dacia Grand Duster, ma al momento non ci sono conferme in merito.

    Ford

    Cominciamo da una novità dedicata agli amanti della guida sportiva. La versione ST della Ford Fiesta è attesa sul mercato per il 2018, anche se le versioni normali sono già disponibili in concessionaria. Rispetto alla normale Fiesta, la ST si distingue per un kit estetico dedicato, con paraurti più sportivi, grossi cerchi in lega e spoiler sopra al lunotto. All’interno beneficia delle novità introdotte dalla nuova generazione della Fiesta, principalmente di una plancia più razionale e pulita nel design, con al centro un ampio display touchscreen a sbalzo. Le prestazioni sono assicurate dal brillante 1.5 litri turbo benzina EcoBoost da 200 cavalli di potenza massima e 290 Nm di, che emette 114 g/km di CO2 in fase di omologazione. Il guidatore ha anche la possibilità di selezionare tre diverse modalità di guida: Normal, Sport e Track.

    Anno cruciale per la Ford il 2018, dal momento che arriverà sul mercato la nuova versione della Focus, la berlina di segmento C che da anni è una delle più vendute in Europa. Come è accaduto per la Fiesta, anche la Focus di quarta generazione sarà un’evoluzione del modello precedente, senza stravolgimenti nelle forme. Lo stile resta comunque sportiveggiante, con un frontale appuntito e aggressivo, arricchito da una grossa calandra centrale e gruppi ottici assottigliati. Gli ingegneri hanno lavorato per migliorare l’abitabilità interna e per aumentare la capienza del bagagliaio, senza la necessità di aumentare le misure esterne.

    Hyundai

    Novità ad alte prestazioni per la casa coreana. Al debutto, nel 2018, la nuova Hyundai i30 N, che segna l’arrivo per la prima volta del marchio asiatico nel settore delle berline compatte sportive. Sotto al cofano trova spazio il potente motore turbo da 2.0 litri con 275 cavalli di potenza massima e una coppia motrice di 353 Nm. Il design è da vera e propria vettura ad alte prestazioni e comprende la griglia Cascading di Hyundai nella parte anteriore, i paraurti anteriori e posteriori aggressivi e un nuovo spoiler posteriore.

    Infiniti

    Il marchio di lusso del gruppo Nissan rinnova nel corso del 2018 il suo SUV di punta. La Infiniti QX50 2018 arriva per rinnovare la sfida all’agguerrito segmento dei D-SUV e, in particolare, alla BMW X3. La seconda generazione della QX50 si distingue per un look sinuoso e seducente, cercando di sfruttare le stesse caratteristiche che hanno decretato il successo del modello precedente. Lo stile si ispira a quello della Infiniti QX Sport Inspiration Concept, esposta dal marchio al Salone dell’auto di Parigi 2016, e sarà dotata di un nuovo motore 2.0 litri turbo benzina, che stando alle promesse del marchi dovrebbe avere la medesima efficienza di un diesel.

    Jaguar

    Svelata da pochissimo, la vera novità del marchio inglese per il 2018 è proprio la Jaguar E-Pace, il nuovo SUV di dimensioni compatte nato per rivaleggiare con Audi Q3 e BMW X1. Pur strizzando l’occhio dal punto di vista dello stile alla sorella maggiore F-Pace, la nuova E-Pace ha diversi riferimenti della sportivetta F-Type, tra cui la forma dei gruppi ottici anteriori e posteriori. La gamma motori della Jaguar E-Pace sarà composta da una famiglia di 4 cilindri benzina e diesel. I propulsori a gasolio verranno proposti con potenze di 150, 180 o 240 CV mentre i benzina saranno da 249 o 300 CV. Queste unità potranno essere abbinate alla trasmissione manuale o all’automatica a nove rapporti con possibilità di scegliere tra la trazione anteriore o integrale.

    Debutto nel 2018 anche per un altro crossover britannico, questa volta elettrico. La Jaguar I-Pace, basata su di un telaio in alluminio, può contare su di un generoso pacco batterie agli ioni di litio da 90kWh e dovrebbe avere una potenza massima di 400 cavalli. La casa promette un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi, mentre l’autonomia massima dovrebbe aggirarsi attorno ai 400 km.

    La vena tecnologica sarà rispecchiata anche dallo stile degli interni, dove troveremo un display dell’infotainment da 12 pollici ed uno più piccolo, da 5,5 pollici, per il climatizzatore.

    E chiudiamo il capitolo del marchio britannico con la Jaguar XE SV Project 8. La configurazione aerodinamica conta un’ala posteriore regolabile in due posizioni, mentre nella parte inferiore i quattro terminali dello scarico in titanio hanno un diametro di 89 mm e sono inseriti all’interno del diffusore, grazie al quale si sviluppano oltre 122 kg di deportanza nel lavoro abbinato con l’ala a 300 km/h. Il V8 da 600 cavalli e 700 Nm, collegato al cambio Quickshift 8 marce, completato dalla trazione quattro ruote motrici, differenziale posteriore elettronico attivo e specifica modalità di impiego in pista, porta la berlina a superare i 320 km/h e accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3,7 secondi.

    Mercedes

    Novità importante per il segmento C: la nuova Mercedes Classe A 2018 è in arrivo ed avrà proporzioni simili a quelle odierne, condite da un family feeling ispirato alla concept car Mercedes Concept A Sedan, esposta al Salone di Shanghai 2017. Ma oltre all’estetica, anche gli interni subiranno interessanti migliorie, con l’introduzione di nuove tecnologie ed un’infotainment aggiornato. Le dimensioni dovrebbero rimanere simili a quelle di oggi, mentre il design farà da apripista anche per le nuove Mercedes GLA e CLA, che arriveranno in un secondo momento. La gamma di motori a gasolio vedrà l’arrivo del nuovo 2.0 litri della Classe E, che pensiona il vecchio 2.1. Più avanti arriverà anche la A45 AMG, con una potenza superiore ai 400 cavalli.

    Salendo di livello, per il 2018 è attesa anche la nuova Mercedes AMG GT berlina-coupé, anticipata dalla concept car GT4 mostrata nei mesi scorsi. Sarà una berlina ad alte prestazioni rivale della Porsche Panamera, che cercherà di portare gli stilemi della AMG GT coupé su di un corpo vettura tutto nuovo. Il motore sarà il solito 4.0 litri twin-turbo V8.

    L’ultima novità per il 2018 a marchio Mercedes è la GLE, il SUV che compete nel segmento della BMW X5. Lo stile sarà più spigoloso ed aggressivo rispetto al modello uscente, mentre anche all’interno ci saranno degli importanti passi in avanti, che la porteranno ad allinearsi all’abitacolo della Classe E.

    Porsche

    La Porsche Macan è stata un vero successo per il costruttore tedesco. Adesso, a qualche anno dal suo lancio commerciale, si avvicina il momento per un restyling di metà carriera, che debutterà nel 2018. Il facelift prevederà un aggiornamento abbastanza contenuto all’estetica, uno degli aspetti più apprezzati del modello attuale, mentre sottopelle ci sarà un nuovo motore V6 benzina ad iniezione diretta e nuovi diesel sviluppati in collaborazione con l’Audi.

    Renault

    La casa francese fa debuttare il suo pick-up Renault Alaskan. Già disponibile in alcuni mercati, l’Alaskan farà il suo debutto anche nei principali mercati europei, dove i pick-up double cab con trazione integrale godono di una nicchia di mercato tutta loro. La piattaforma deriva dallo sviluppo condiviso con Nissan, mentre lo stile è curato dal centro stile Renault.

    Seat

    Mentre la versione normale della citycar spagnola ha subito un leggero restyling, si appresta ad arrivare sul mercato una versione che strizza l’occhio al mondo dei crossover. Si chiamerà Seat Mii X-Perience ed avrà un’estetica caratterizzata da ampie protezioni in plastica, un’altezza da terra maggiorata e pneumatici M+S. Ma si tratta solo di un allestimento, visto che la meccanica resta quella a trazione anteriore delle versioni normali.

    Skoda

    Il mondo dei SUV si va sempre più ampliando. Ecco che arriva la nuova Skoda Karoq, il cui prezzo si presume sarà attorno ai 22.000 euro per la versione entry-level a benzina e attorno a circa 24.000 euro per la versione base diesel. La lunghezza si ferma a 4 metri e 38 centimetri, per un metro e 84 centimetri di larghezza ed un metro e 60 di altezza. Dentro si sta comodi e questo lo si intuisce anche dallo spazio per le ginocchia, si hanno infatti a disposizione 68 millimetri. Il passo è di 2 metri e 64 centimetri che diventa 2 metri e 63 per la variante 4×4. I motori sono gli stessi che hanno già debuttato sulle sorelle Volkswagen Tiguan e Seat Ateca.

    Subaru

    Subaru l’ha già mostrata al Salone di Ginevra, ma ora si appresta al lancio commerciale. La nuova generazione del crossover Subaru XV è basata sul nuovo pianale modulare della casa giapponese ed ha un look più personale ed aggressivo del modello precedente. La casa promette che il nuovo pianale garantisce una notevole rigidità e grazie alla nuova geometria delle sospensioni, ora il centro di massa è più in basso di prima. Sotto al cofano ci sarà il 2.0 litri boxer quattro cilindri benzina da 156 cavalli, con la possibilità di abbinamento sia ad un cambio manuale che automatico CVT.

    Toyota

    E’ stata una pietra miliare degli anni Novanta la Toyota Supra e, adesso, si appresta a fare il suo ritorno. Sviluppata in collaborazione con la BMW, la nuova Supra 2018 userà la stessa piattaforma della BMW Z4 ed avrà uno stile ispirato alla FT-1 concept. Il motore sarà un sei cilindri in linea biturbo e ci si aspetta anche una variante ibrida, in pieno stile Toyota.

    Volkswagen

    La gamma Up! presto si amplierà di una variante sportiva, battezzata Volkswagen Up! GTI. Grazie al suo motore da un litro tre cilindri in linea TSI turbo, può contare su di una potenza massima di 115 cavalli (85 kW) e 230 Nm di coppia motrice. Il peso della Up! GTI è di 997 kg e le prestazioni prevedono una velocità massima di 197 km/h e scatto 0-100 km/h in 8,8 secondi. Il cambio è un manuale a sei marce, che trasferisce la potenza alle ruote dell’asse anteriore.

    Tra le altre novità della casa tedesca di Wolfsburg si attende anche un nuovo SUV di segmento B, basato sulla piattaforma MQB A0, la stessa della nuova Polo. Lo stile dovrebbe essere una via di mezzo tra quello della nuova VW Polo e quello della concept car T-Roc. Interni e gamma motori saranno molto simili alla Polo, mentre il prezzo sarà un po’ più alto, attorno ai 20.000 euro nelle versioni intermedie.

    Volvo

    Chiudiamo la carrellata di nuove auto per il 2018 con la casa svedese. La Volvo presenterà la nuova XC40, un SUV compatto che si piazza un po’ al di sotto della XC60, anch’essa fresca di lancio. Rivale dell’Audi Q3, della BMW X1 e della Mercedes GLA, avrà un look ispirato a quello della Volvo 40.1 concept del 2016. La casa punta su di uno stile un po’ più personale ed estroso per la più piccola delle sport utility in gamma, distaccandola un po’ dalle proposte più seriose rappresentate dalla XC60 e XC90. La nuova XC40 è la prima vettura ad essere basata sulla nuova piattaforma Compact Modular Architecture di casa Volvo, che darà vita anche alle nuove V40 e S40, rispettivamente berline a due e tre volumi. I motori saranno a tre cilindri e quattro cilindri, sia benzina che diesel, con l’aggiunta di una variante ibrida plug-in.