NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuove Land Rover 2015: la novità è il Discovery Sport [FOTO]

Nuove Land Rover 2015: la novità è il Discovery Sport [FOTO]

Scopriamo insieme le novità del mondo Land Rover in uscita il prossimo anno nei listini in Italia

da in Auto 2015, Auto nuove, Land Rover, Land Rover Defender, Land Rover Discovery, Range Rover
Ultimo aggiornamento:

    Vediamo adesso le novità proposte da Land Rover per l’anno 2015. Il prossimo anno aggiungerà qualche nota positiva al Mondo Land Rover, e anche un pizzico di nostalgia. Sicuramente la cosa positiva sarà l’uscita della nuova Land Rover Discovery Sport, che a prima vista sembra una parente stretta della Range Rover Evoque, mentre la nota malinconica sarà l’uscita di un edizione speciale della Land Rover Defender, che nel corso dei prossimi dodici mesi chiuderà la sua gloriosissima carriera pluridecennale. Inoltre ci saranno alcune novità tecniche che riguarderanno la Range Rover e la Range Rover Sport. Ma andiamo a scoprire tutto quanto più nel dettaglio.

    Land Rover Discovery Sport

    Il Discovery Sport uscirà nei primi mesi del 2015, e andrà a sostituire quello che è stato fino ad adesso il Freelander, del quale la produzione verrà terminata. Le armi da sfoderare per questo nuovo fuoristrada sono molteplici, la prima è sicuramente il dinamismo e la seconda la praticità, perché il nuovo Discovery Sport avrà anche sette posti. La versatilità sarà appunto un elemento chiave per il successo di questo modello, che per quanto riguarda il design, si nota particolarmente la vicinanza alle sorelle Range Rover Evoque in primis, ma anche con Range Rover e Range Rover Sport.

    Il cofano dalla caratteristica forma a conchiglia (con airbag per i pedoni) e la griglia a due barre sono un must della casa britannica, mentre il montante posteriore fortemente inclinato in avanti e il motivo delle luci diurne circolari (divisi in quattro quadranti a rappresentare i punti cardinali) sono spunti personali e accattivanti. Per quanto riguarda invece lo stile all’interno del veicolo, questo è in chiaro stile Land Rover, pulito ed elegante.

    Oltre ad avere una scocca ad acciaio ultra resistente ed in alluminio, il nuovo Discovery Sport avrà anche dei propulsori davvero interessanti: al momento del lancio saranno disponibili tre motori turbocompressi a quattro cilindri in abbinamento al cambio manuale a sei marce (ottimizzato) o all’automatico a nove rapporti. Quindi il Discovery Sport avrà i diesel 2.2 litri TD4 da 150 cavalli e il 2.2 litri SD4 da 190 cavalli mentre è a benzina il 2.0 litri Si4 da 240 cavalli e 340 Nm di coppia. Debutterà in seguito la variante a trazione anteriore ED4 con emissioni limitate a 119 g/km di CO2. Due i congegni di trazione integrale: Efficient Driveline, che in grado di distribuire automaticamente la coppia sui due assali, e Active Driveline (esclusivamente per TD4 e SD4 a 5 posti) che consente di passare dalla trazione 4×4 a quella 4×2 oltre i 35 km/h. Non può ovviamente mancare , il Terrain Response a quattro programmi: guida generica, erba/ghiaia/neve, fango e solchi, sabbia.

    Il Discovery Sport avrà un nuovo sistema multimediale che sfrutta uno schermo touchscreen da 8 pollici con Bluetooth, comandi vocali e connessione Wi-Fi. Disponibile anche l’Head Up Display che proietta alcune informazioni di guida su una piccola porzione del parabrezza. Il prezzo è a partire da 35.600 euro.

    Land Defender

    Forse per omaggiare il suo glorioso passato, e per addolcire in qualche modo l’uscita di scena di uno dei fuoristrada più leggendari di tutti i tempi, alla Land Rover hanno pensato di far uscire nei primi mesi del 2015 un modello speciale del Defender, un qualcosa di celebrativo si può dire. A mettere mano su questa 4×4 sarà la divisione SVO, Special Vehicle Operations. John Edwards il capo della SVO, ha annunciato che si tratterà di una versione che sarà una via di mezzo tra quella impegnata nel Camel Trophy e quella che partecipa alla Parigi Dakar.

    E’ tuttavia ancora incerto con che tipo di motore potrebbe presentarsi la nuova versione speciale del Defender, anche se probabilmente si tratterà di un propulsore diesel ad alte prestazioni.

    Range Rover e Range Rover Sport

    Stavolta non verranno toccati il design o l’aspetto di questi due celebri modelli british, ma le novità riguarderanno i motori, ma anche l’esperienza di guida e l’abitacolo verranno arricchiti da alcuni optional particolarmente attesi, come l’Head-Up Display e il nuovo All-Terrain Progress Control.TDV6 sei cilindri da 3.000 cc di cilindrata è stato molto rielaborato. Il biturbo è stato eliminato, dato che la casa ha scelto di tornare al turbocompressore singolo. Grazie però ad uno speciale sistema di ricircolo dei gas di scarico a bassa pressione, alla pompa dell’olio bi-fase e ai nuovi iniettori, questa unità è stata in grado di mantenere le medesime prestazioni (258 cavalli di potenza e 600 Nm di coppia), migliorando però esponenzialmente i risultati in termini di efficienza e impatto ambientale. Consumerà l’8,5% di carburante in meno.

    Per quanto riguarda invece il SDV6, sempre sei cilindri da 3.000 cc, è stato aggiornato ricalibrandolo però in modo da guadagnare ulteriori 14 cavalli di potenza e 100 Nm di coppia. Adesso la cavalleria massima è arrivata a ben 306 cavalli di potenza, mentre la coppia tocca i 700 Nm. Gli iniettori avrebbero portato un aumento dell’efficienza del 7%. Infine abbiamo anche l’SCV6 sovralimentato, a sua volta avrebbe visto migliorare l’efficienza dell’1,9% nonostante potenza e coppia siano rimaste sui loro valori originali di 340 CV e 450 Nm.

    Le novità e i miglioramenti come abbiamo detto non riguardano solo ed esclusivamente le motorizzazioni, ma anche l’abitacolo. Si perché ci saranno i nuovi HUD, ovvero l’Head-Up Display. Questo speciale proiettore permetterà al guidatore di avere a disposizione direttamente sul parabrezza informazioni quali la velocità, la marcia inserita, la marcia consigliata, le istruzioni del navigatore satellitare, i comandi del cruise control e anche il sistema di riconoscimento dei segnali stradali. Ma le novità non si fermano all’HUD, ma è stata messa mano anche all’All-Terrain Progress Control (ATPC). Si tratta semplicemente di un meccanismo che, una volta inserita la velocità desiderata dal guidatore, sarà in grado di monitorare e modificare le impostazioni del veicolo in modo da mantenere sempre la migliore trazione e le condizioni di guida ideali. Questo sistema è stato pensato in particolare per i percorsi fuori strada, dato che è attivabile solamente nel range di velocità compreso tra 1 e 30 km/h. L’ATPC potrà essere installato sulle versioni con motore TDV6, SCV6, V8 sovralimentato e sempre in associazione con la trasmissione dual-range e il sistema Terrain Response 2.

    1115

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2015Auto nuoveLand RoverLand Rover DefenderLand Rover DiscoveryRange Rover
    PIÙ POPOLARI