NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuove Mini 2015: la novità è la versione cinque porte [FOTO]

Nuove Mini 2015: la novità è la versione cinque porte [FOTO]

Cosa porterà sul mercato in Italia il marchio MINI nel 2015? Scopriamo insieme le novità del marchio per il prossimo anno

da in Auto 2015, Auto nuove, Mini, Mini Countryman, Mini Paceman
Ultimo aggiornamento:

    Ecco le novità Mini per il 2015. Mini si è largamente aggiornata nel corso del 2014, e per il prossimo anno le novità proposte sono figlie soprattutto delle scelte e dei modelli fatti esordire nel corso di questi 12 mesi. Sicuramente la novità più importante è stato l’arrivo di una macchina sicuramente rivoluzionaria per il concetto di Mini, la berlina a cinque porte che cerca di risollevare il deficit e calo di mercato riscontrato nell’ultimo periodo. Ma andiamo a verificare più nel dettaglio quali sono le strategie di Mini per il 2015.

    Mini Cinque Porte

    Per la prima volta nella sua storia, Mini è presente nel segmento delle vetture compatte anche con un modello a 5 porte. Sul finire di questo 2014, il brand premium inglese del Gruppo Bmw amplia la propria gamma con una inedita variante di carrozzeria. Perché questa scelta? Innanzitutto perché la Mini nei primi 10 mesi del 2014 sembra pagare pegno al cambio di generazione; infatti la terza serie della piccola british, messa in vendita in primavera nella versione berlina tre porte e ora anche a cinque, in Europa ha venduto circa 7.000 vetture in meno rispetto al 2013 , con la versione Countryman che è sempre in crescita a compensare la discesa della berlina. Negli Stati Uniti, primo mercato di Mini, il calo è stato di circa 10.000 vetture, con identica dinamica tra versione tre porte e Countryman.

    Al dipartimento Mini puntano tanto su questo modello a cinque porte, e spiegano inoltre che con molta probabilità uscirà anche un motore elettrico da equipaggiare sulle prossime Mini, a partire già dal 2015. Con l’uscita di questa tipologia di Mini a cinque porte, anche la Clubman dovrà in qualche modo addattarsi, in quanto la berlina adesso potrebbe puntare ad occupare gli spazi occupati da questo modello. Si parla infatti, in un futuro abbastanza prossimo, che la Clubman si avvicinerà al settore delle station wagon, mantenendo però il suo aspetto e il suo lato cool, collocandosi tra chi cerca una via di mezzo tra la Mini berlina e la Countryman.

    La Mini cinque porte oltre all’aggiunta delle due portiere, guadagna un aggiunta di spazio in più nel bagagliaio, passato da 211 a 278 litri di capacità. Gli interni sono di derivazione totale dalla tre porte, quindi schermo da 8.8 pollici che racchiude l’infotainment, oppure l’head up display, il cruise control adattivo, l’avviso di collisione con attivazione della frenata d’emergenza, gli abbaglianti automatici, il rilevatore di segnaletica e la telecamera posteriore.

    I motori comprendono due diesel: un 2.0 litri da 170 cavalli, dal consumo parco e dalle prestazioni elevanti, e in alternativa un 1.5 litri da 116 cavalli e 3 cilindri. Due i turbo benzina: 1.5 litri 3 cilindri da 136 cavalli (220 Nm) e il 2 litri quattro cilindri della Cooper S con 192 cavalli (280 Nm).

    Mini Countryman e Paceman

    Mini Countryman e Paceman si rinnovano, gradualmente non come è successo con la Mini berlina, niente di rivoluzionario quindi, in attesa dei grandi cambiamenti previsti comunque nel giro di non troppi mesi. Debuttano per Countryman i nuovi cerchi in lega alleggeriti e migliorati nell’aerodinamica; sono inoltre ora di serie il monitoraggio della pressione degli pneumatici e le luci diurne a LED.E’ stata ridisegnata la calandra esagonale, mentre per la versione a trazione integrale ALL4 sono di serie le barre decorative
    All’interno l’abitacolo beneficia di nuovi rivestimenti fonoassorbenti, che dovrebbero migliorare l’insonorizzazione rispetto alle versioni precedenti. Per quanto riguarda i motori, ora sono tutti omologati Euro 6. Cresce inoltre di 6 cv la potenza massima del 4 cilindri in linea 1.6 litri turbo a iniezione diretta di benzina che equipaggia la versione Cooper S, passato da 184 cavalli a 190 cavalli.

    Anche Mini Paceman John Cooper Works adotta di serie inediti cerchi in lega da 18 pollici della linea Twin Spoke Black Burnished (le ruote da 19 pollici optional). La velocità massima è aumentata e passa da 226 a 229 km/h, così come l’accelerazione da 0 a 100 km/h che adesso si attesta sui 6.8 secondi mentre prima era 6.9. nonostante la potenza e la coppia siano rimaste invariate.

    722

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2015Auto nuoveMiniMini CountrymanMini Paceman
    PIÙ POPOLARI