Nuove moto 2015: modelli, uscite e prezzi [FOTO]

Il segmento moto si arricchisce di diverse novità in vista della stagione 2015

da , il

    Parliamo dei modelli in uscita per quanto riguarda le nuove moto 2015. Diverse nuove moto invaderanno il mercato nel prossimo anno. L’antipasto potrà essere gustato durante i prossimi expo. Basti pensare al Salone Intermot di Colonia (in programma dal 1 al 5 ottobre prossimi), oppure ancora al Salone Internazionale del Motociclo di Milano EICMA (in programma dal 6 al 9 novembre prossimi alla Fiera di Rho). Foto spia e indiscrezioni a parte, si sa per certo che i colossi lanceranno ufficialmente diversi due ruote in grado di stuzzicare l’interesse dei riders di tutto il mondo. Riflettori puntati, dunque, sulla prolifica Kawasaki ma anche su Bmw, Ducati. Senza dimenticare ovviamente anche gli altri players internazionali. Ecco dunque una preview dei nuovi modelli che entreranno in commercio nel 2015, in attesa che i prossimi saloni ci consegnino info certe su tutti i modelli presenti nei listini.

    Aprilia Tuono V4 R

    A Noale rombano i motori per la Aprilia Tuono V4 R M.Y. 2015. Trattasi di una moto decisamente rinnovata, grazie all’utilizzo di un nuovo impianto di scarico che consentirà un’erogazione pari a 170 CV e 113 Nm di coppia. Altrettanto interessante il nuovo serbatoio carburante con capacità aumentata a 18,5 lt, che va ad aggiungersi alla sella con imbottitura inedita e a un setting delle sospensioni teso ad accrescere ulteriormente la qualità della guida.

    Bmw R 1200 GS e R 1200 GS Adventure

    In casa Bmw si punta molto sulla Bmw R 1200 GS e R 1200 GS Adventure MY 2015. I modelli in questione, avendo già riscosso ampio successo, sono stati oggetto di un contenuto aggiornamento. La BMW R 1200 GS MY 2015 è stata equipaggiata di un albero motore con massa volanica maggiorata, già presente nella R 1200 GS Adventure, al fine di migliorare la fluidità di marcia. Inserito, a richiesta, anche il BMW Motorrad Keyless Ride che consente il bloccaggio/sbloccaggio sia del manubrio sia del coperchio del serbatoio. Il tutto avviando semplicemente un pulsante. Altra novità, seppure in via opzionale, il sistema Shift Assistant Pro che permette al pilota di cambiare marcia senza l’utilizzo della frizione. Sempre sul fronte optional va segnalata la possibilità di dotare la R 1200 GS Adventure di una sospensione abbassata di 30 , oppure ancora della sella della R 1200 GS, soluzione che ne riduce l’altezza di ulteriori 20 millimetri.

    BMW K 1300 S Motorsport

    La nuova BMW K 1300 S Motorsport monta di serie il sistema ABS e spicca per una inedita colorazione speciale caratterizzata dell’abbinamento di colori BMW Motorsport, Black storm metallizzato, Light white e Lupine blue metallizzato. Il tutto con inserti rossi decorativi. Ciò genera un contrasto netto con lo spoiler del motore di colore nero ed il parabrezza colorato. Restando in tema di dotazioni, la K 1300 S Motorsport è equipaggiata con ruote HP, silenziatore posteriore Akrapovic e pedane HP per il pilota ed il passeggero.

    Ducati Hypermotard SP

    In attesa di ammirare la Ducati Scambler 2015 e la Ducati 1199 Panigale R 2015, i fan della casa di Borgo Panigale potranno passare in rassegna con attenzione la nuova Ducati Hypermotard SP 2015, variante sportiva del noto modello ducatista. L’Hypermotard SP monta motore Ducati Testastretta 11° 821 cc da 110 CV, incastonato nel telaio a Traliccio. Il modello SP è inoltre fornito di Riding Mode dedicati (‘Race’ da 110 CV, ‘Sport’ da 110 CV e ‘Wet’ da 75 CV), ed è dotato di sospensioni con maggiore escursione che gli conferiscono un assetto da ‘Supermotard’. All’anteriore spicca una forcella pressurizzata Marzocchi a steli rovesciati da 50 mm completamente regolabile, mentre al posteriore è presente un monoammortizzatore Öhlins completamente regolabile e con serbatoio “gas” integrato. I cerchi a tre razze Marchesini in alluminio forgiato da 17″ richiamano la 1199 Panigale S, mentre sono inediti il manubrio in alluminio a sezione variabile, parafango anteriore e cartelle motore in carbonio.

    Ducati Diavel

    La nuova Ducati Diavel 2015 è stata sviluppata attorno al concetto di “Performance Redefined”. L’innovativo motore Testastretta 11° DS lavora in simbiosi col pacchetto elettronico Ducati – comprensivo di sistema ABS, Ducati Traction Control e i Riding Mode Ducati – al fine di sprigionare al meglio i suoi 162 CV di potenza. Con un peso a secco di 210 kg (205 kg per la ‘Carbon’) e una gomma posteriore da 240 mm realizzata da Pirelli appositamente per questa moto, il nuovo Diavel conserva quindi immutato il retaggio sportivo tipico della casa bolognese. Particolarmente accattivanti le nuove colorazioni: ‘Dark Stealth’, con telaio a traliccio nero e cerchi neri; ‘Carbon’, configurata nel classico rosso Ducati su una trama “matte carbon”, con telaio rosso e cerchi neri; e la nuova colorazione ‘Star White’.

    Harley-Davidson Road Glide Special FLTRXS

    Harley-Davidson gioca al rialzo in vista del prossimo anno. La casa di Milwaukee è pronta a lanciare in Europa tre nuovi modelli, due dei quali inediti in America e uno in anteprima assoluta. La nuova Harley-Davidson Road Glide Special FLTRXS si presenta al pubblico come un’attenta commistione tra passato e futuro. La nuova carenatura “Shark Nose”, riprende alcuni particolari della Liberator ideata negli anni settante e si caratterizza per il fissaggio direttamente al telaio e per la sua capacità di ridurre le turbolenze dirette al pilota. Il Road Glide è dotato, inoltre, di nuove luci Dual Reflector Daymaker LED, sistema di infotainment Boom! Box 6.5GT, sospensioni ribassate e impianto frenante Reflex abbinato all’ABS, di serie in Europa su tutte le Touring. Il prezzo è di 26.400 euro.

    Harley-Davidson FLHXS Street Glide Special

    Lo FLHXS Street Glide Special è sostanzialmente una versione più ricca del noto modello touring di Harley-Davidson, dotato di motore Twin Cam 103 ad alto rendimento, carenatura Batwing con presa d’aria SplitStream, sistema d’illuminazione Dual Halogen, ruote in alluminio Enforcer. Notevoli anche il sistema di infotainment Boom! Box 6.5GT e la regolazione delle sospensioni posteriori ribassate. Il prezzo della Street Glide Special parte da 26.000 euro.

    Harley-Davidson FLHTKL Ultra Limited Low

    Novità assoluta per il 2015 è l’Harley-Davidson FLHTKL Ultra Limited Low, concepita anche per i rider meno alti. La sella di questo modello è alta da terra 685 mm, 5,5 cm più in basso delle Electra Glide Ultra Classic e Ultra Limited (740 mm), che scendono a 652 mm col pilota in sella (con una differenza di 4,3 cm rispetto ai 695 mm sui modelli standard). Ciò comporta altre piccole modifiche strutturali quali sospensioni ribassate e cover ai lati del motore ridotte in larghezza. Il nuovo manubrio è più corto rispetto al passato, mentre il diametro delle manopole è ridotto per permettere di raggiungere meglio le leve di freno e frizione.

    Honda CRF250R M.Y. e CRF450R

    Il comparto motocross è uno dei punti furti del mercato europeo. Honda CRF250R M.Y. 2015 e CRF450R M.Y. 2015 sapranno sicuramente attirare le attenzioni degli appassionati del genere. Entrambe sono state profondamente aggiornate su diversi fronti. La prima monta una nuova forcella ad aria Showa con steli da 48 mm con separazione delle funzioni e unità a tripla camera (SFF-AIR-TAC). La tripla camera consente di sfruttare al massimo la resa della forcella. La prima, quella di bilanciamento, viene utilizzata nella posizione statica e alle basse velocità. La seconda e quella esterna quando la forcella è vicina al fondocorsa. Al posteriore spicca un monoammortizzatore Showa regolabile in 17 posizioni. Rinnovato anche l’impianto frenante, dotato di un nuovo disco wave anteriore da 260 mm, mentre gli pneumatici di serie sono i nuovi Dunlop MX52F/MX52. Per quanto riguarda CRF450R, notevole è l’aumento di potenza del mezzo) 39,5 kW (53,7 CV) erogati a 9.000 giri/min, con una coppia massima di 48 Nm a 7.000 giri/min). Tali risultati derivano dalla nuova testata Unicam a 4 valvole con condotti di scarico, che si aprono verso destra anziché verso sinistra, e del nuovo sistema di scarico.

    Honda Crossrunner 800

    Honda Crossrunner 800 2015 sarà uno dei pezzi forti del prossimo Salone Intermot di Colonia. La nuova variante mostra un’impostazione decisamente più “adventure”, pur mantenendo l’impostazione tecnica della precedente versione. Il motore V4 a 90° con distribuzione bialbero a 16 valvole Vtec da 782cc effettivi, offre ora più coppia ai regimi bassi e medi, e maggiore potenza agli alti regimi, fino ad un picco di 106 CV (78 kW) a 10.250 giri. Il telaio in alluminio a doppia trave comprende un nuovo monobraccio con capriata di rinforzo. Rinnovate anche ruote a 12 razze con pneumatici ribassati 120/70-17” e 180/55-17” dal battistrada on/off e le sospensioni, che hanno adesso una escursione maggiorata (+25 mm per la forcella HMAS +28 mm per il monoammortizzatore).

    Kawasaki KX250F e KX450F

    Diverse sono i modelli che verranno presentati dalla Kawasaki. Su questi, al momento, vige assoluto riserbo. Qualcosa è trapelato in merito alle colorazioni, mentre il resto verrà svelato a breve. In questo fragente la casa di Akashi ha sciolto le riserve solo su Kawasaki KX250F e KX450F M.Y. 2015. Entrambi i modelli godono dei medesimi aggiornamenti, riguardanti diversi comparti. Il propulsore è ancora più performante, grazie a peculiarità che derivano dai motori utilizzati per le competizioni mondiali. A ciò si aggiunge il nuovo “Launch-Control“, il sistema che permette di scattare il più velocemente possibile sopratutto in condizioni di scarsa aderenza. Altrettanto inediti la nuova forcella anteriore SFF-Air e le nuove mappature ECU e un nuovo disco freno a margherita.

    Suzuki RM-Z450

    Restando in tema di cross, anche nei box Suzuki non si scherza. Il prodotto di punta è senza dubbio la RM-Z450 model year 2015, pensata essenzialmente per i piloti più capaci. La prima importante novità (a tutti gli effetti nel mondo del Motocross) è il Suzuki Holeshot Assist Control (S-HAC), che conferisce uno sprint in più nelle partenze da fermo, consentendo alla ruota posteriore di scaricare il massimo della trazione sul terreno. Degna di nota la nuovissima sospensione anteriore Showa SFF Air Fork, anch’essa sviluppata nell’ambito di alcune competizioni.Il sistema, più leggero rispetto alla norma, può essere tarato con il semplice ausilio di una pompa a mano. Completa il quadro il comparto motore, arricchito dal nuovo alberto a camme, dalla nuova leva d’avviamento e dal nuovo sistema di raffreddamento.