Nuove Renault e Dacia 2013, nel segno di Zoe e Sandero [FOTO]

Nuove Renault e Dacia 2013, nel segno di Zoe e Sandero [FOTO]
da in Auto 2013, Auto Economiche, Auto Elettriche, Auto nuove, Dacia, Dacia Sandero, Renault, Renault Clio, Renault Zoe
Ultimo aggiornamento:

    Renault Zoe 2013

    Una low-cost piacevole, una piccola spaziosa e un’elettrica per far concorrenza ai giapponesi: le nuove Renault e Dacia per il 2013 sono concentrate in tre modelli a loro modo strategici.
    Il marchio romeno ha già disponibile a listino la nuova Dacia Sandero, con la variante dal look simil-suv Sandero Stepway, una proposta rinnovata sul piano stilistico e degli interni, senza tralasciare l’importante debutto del motore turbo benzina Tce 90 cavalli.

    Il listino parte dal basso, come abitudine di Dacia: 7.900 euro e si parcheggia in garage la Sandero col 4 cilindri aspirato 1.2 litri da 75 cavalli. Per avere la versione turbo benzina 900 cc 90 cavalli si deve preventivare una spesa di 10.050 euro nell’allestimento Laureate.
    Senza dubbio è una Sandero piacevole stilisticamente, grazie al nuovo frontale caratterizzato dai gruppi ottici idealmente a creare una fascia unica con la calandra. Rivisto anche il paraurti, dettagli in grado di regalare almeno visivamente l’idea di maggior cura e attenzione nonostante il prezzo cheap.
    Poi c’è la Dacia Sandero Stepway, riconoscibile per le protezioni aggiuntive sul paraurti, le barre longitudinali sul tetto e i passaruota bordati: verrebbe da pensare a una versione buona per affrontare qualche sterrato poco impegnativo, invece, tutto si limita al look. Stessa meccanica della Sandero tradizionale.

    Renault Zoe: ce la farà l’elettrico a sfondare?

    Ben altri listini e contenuti tecnologici avrà la Renault Zoe, in vendita nel primo trimestre dell’anno con un prezzo d’attacco decisamente competitivo per un’auto elettrica. Si partirà da 21.650 euro, prezzo della versione Life, a cui andrà aggiunto il canone mensile di noleggio delle batterie, pari a 79 euro per 36 mesi e 12.500 km l’anno di percorrenza massima.
    Cifre da berlina di segmento C, con il plus delle emissioni zero e un deficit dimensionale quantificabile in circa 20 centimetri che la fa rientrare a tutti gli effetti tra le utilitarie di segmento B. Lunga 4 metri e 08, la Renault Zoe assicura un bagagliaio da 338 litri e l’abitabilità dovrebbe essere quella giusta per ospitare quattro adulti.

    Motore elettrico da 65 kw con il rilevante valore di coppia massima di 220 Nm, per dare un’idea spinge più di un diesel di piccola cilindrata, senza dimenticare il vantaggio si averli immediatamente alla pressione del “gas”. Dovrete accontentarvi di una velocità massima di appena 135 km/h, buona per fare piccole puntate autostradali, certo non per attraversare l’Italia tutto d’un fiato. Ma non è la mission primaria di un’auto elettrica, così la Zoe si potrà apprezzare per l’impiego a tuttotondo.

    Di serie sulla versione Life ci sarà il climatizzatore automatico, l’accesso e avvio dell’auto tramite scheda, il regolatore di velocità, bluetooth-usb-scherda di memoria e tablet RLink per il comparto multimediale e il navigatore satellitare. Salendo di prezzo, sull’allestimento intermedio Zen in più si avrà il pacchetto Take care Renault, pensato per regalare fragranze e profumi all’interno dell’auto, i cerchi in lega da 16 pollici, il sistema di assistenza al parcheggio e un impianto audio potenziato. Infine, sul top di gamma Intens si aggiunge l’hill holder e l’azionamento automatico di fari e tergicristalli.

    La ricarica delle batterie avviene in 6-8 ore, a seconda del voltaggio della presa di corrente a cui verrà collegata l’auto, mentre con la modalità rapida si avranno in appena 10 minuti circa 50 chilometri di autonomia. Quest’ultima, a batterie del tutto cariche, si attesa intorno ai 210 chilometri, un dato che, se confermato dall’impiego quotidiano del guidatore medio, sarebbe più che sufficiente per le esigenze di spostamento di gran parte degli automobilisti.

    Renault Clio Sporter, l’utilitaria mette la coda

    Affiancherà uno dei modelli più riusciti sul piano stilistico degli ultimi anni in casa Renault, la Clio Sporter, variante station wagon della nuova Clio. Le armi sulle quali contare saranno fondamentalmente le stesse della versione da cui deriva, con l’importante aggiunta di 20 centimetri extra, dedicati al bagagliaio, che passa da 300 a 430 litri. Un balzo in avanti netto, quantificabile in 3 centimetri se confrontato con la precedente versione station wagon della Clio.

    La commercializzazione anche in questo caso avverrà nel primo trimestre del 2013, con prezzi presumibilmente a partire da 15.000 euro. La rivale d’elezione sarà la Seat Ibiza ST, altra segmento B con la coda.

    Per gli amanti delle compatte due volumi tutto pepe, arriverà la Clio RS200 Turbo, modello in grado di dar filo da torcere alla Mini John Cooper Works.

    Vedi anche su Alla Guida

    Nuove auto 2013

    Nuove auto elettriche 2013

    Nuove auto a metano 2013

    Nuove auto a GPL 2013

    Nuove auto ibride 2013

    Nuove monovolume 2013

    Nuove Citycar 2013

    Nuove Berline 2013

    Nuove Cabrio e Spyder 2013

    Nuove Station Wagon 2013

    Nuove Supercar 2013

    Nuove utilitarie 2013

    Nuove Fiat 2013

    Nuove Mercedes 2013

    Nuove Alfa Romeo 2013

    Nuove BMW 2013

    Nuove Toyota 2013

    Nuove Opel 2013

    Nuove Ford 2013

    Nuove Renault 2013

    Nuove Dacia 2013

    Nuove Audi 2013

    Nuove Citroen 2013

    Nuove Skoda 2013

    1092

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Auto EconomicheAuto ElettricheAuto nuoveDaciaDacia SanderoRenaultRenault ClioRenault Zoe

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI