Salone di Parigi 2016

Nuove Skoda 2016, le novità auto: la Superb guida il gruppo

Nuove Skoda 2016, le novità auto: la Superb guida il gruppo
da in Auto 2016, Auto nuove, Skoda, Skoda Octavia, Skoda Rapid, Skoda Superb
Ultimo aggiornamento: Venerdì 09/10/2015 11:06

    Le nuove Skoda 2016 ruotano soprattutto intorno alla gamma della Superb, l’ammiraglia arrivata alla sua terza generazione. La casa boema ha venduto oltre 700.000 esemplari delle due serie precedenti, a partire dall’esordio nel 2001. Dopo le serie generali di berlina e station wagon, entrate nel mercato in questi mesi, il 2016 vedrà l’arrivo in Italia anche delle varianti Sportline e Greenline, sia berlina che Combi, cioè station. Le altre novità proposte per il prossimo anno dalla marca ceca del gruppo Volkswagen sono la Rapid Spaceback Scoutline, pensata per le scampagnate dei giovani, e la Octavia RS 4×4, cioè la versione a trazione integrale e cambio a doppia frizione, in entrambe le configurazioni di carrozzeria, della cattivissima RS. Si parla anche di un nuovo Suv compatto a 5 o 7 posti, il quale potrebbe essere affiancato anche da un modello sportivo nel corso dell’anno.

    Come dice il nome stesso, la Skoda Superb Sportline è la variante di caratteristiche sportive dell’ammiraglia Superb. Vedremo questa configurazione in Italia nei concessionari nel 2016, sia sulla berlina che sulla Combi, il nome che in casa Skoda danno alle station wagon. E’ soprattutto la Combi che nel nostro Paese rivestirà il maggiore interesse. La familiare della nuova Superb ha occupato gran parte delle attenzioni allo stand ceco durante il salone di Francoforte 2015. Come per le altre vetture del gruppo Volkswagen, anche la Skoda Superb ha potuto beneficiare dei vantaggi offerti dalla nuova piattaforma MQB, guadagnando in leggerezza e spazio interno senza esagerare con gli ingombri esterni. La Sportsline è una variante che punta sul design per dare un aspetto sportiveggiante alla Superb. I motori sono invariati, questo allestimento è disponibile solo per i 2.0. All’esterno troviamo elementi neri, cerchi in lega da 18 pollici color antracite o da 19 con tornitura a specchio, cristalli posteriori e lunotto oscurati; più concreto è l’assetto ribassato di 15 mm. Gli interni vedono volante a tre razze e leva del cambio con rivestimento in pelle, pedaliera in alluminio, sedili sportivi e decorazioni stile carbonio.

    La Skoda Superb Greenline è invece l’opposto della Sportsline. Questo allestimento punta tutto sui bassi consumi. Disponibile con motore 1.6 TDI da 120 cavalli, la casa dichiara per questa versioni consumi pari a 3,7 litri di gasolio per 100 Km. Sono stati modificati i parametri di motore e cambio, montati pneumatici a bassa resistenza al rotolamento; applicati inoltre alcuni miglioramenti aerodinamici. La Skoda ha dichiarato che su questa vettura è possibile percorrere fino a 1.780 Km con un pieno.

    Passiamo alla piccola Rapid. A Francoforte si è vista una versione particolare di questa berlina compatta a cinque porte, segmento B. E’ la Skoda Rapid Spaceback Scoutline, che vedremo nei concessionari italiani nel 2016. Anche qui gli interventi sono estetici, tutti improntati alle gite fuori città, magari anche fuori dall’asfalto. La carrozzeria è protetta lateralmente da rivestimenti in nero su longheroni e passaruota. I paraurti sono più grandi e verniciati in nero e argento. Si possono scegliere cerchi in lega da 16 o 17 pollici; le calotte degli specchietti sono argentate.

    Skoda Octavia RS 4x4

    Prosegue nel segmento C l’ingresso di versioni sportive della Skoda Octavia. Dopo l’arrivo lo scorso giugno della grintosissima Octavia RS 230, nel 2016 vedremo in Italia anche la trazione integrale e il cambio automatico a doppia frizione. Si tratterà quindi della Skoda Octavia RS 4×4. Anche per questo modello l’allestimento è disponibile sia sulla carrozzeria berlina che sulla station wagon. Il motore è un 2.0 TDI configurato a 184 cavalli e 380 Newton metri di coppia, disponibile da 1.750 a 3.250 giri.

    La trazione integrale è abbinata ad una trasmissione automatica DSG a doppia frizione a sei rapporti; ricordiamo che questa tecnologia consente cambiate molto veloci poiché, essendoci due alberi separati per le marce pari e quelle dispari continuamente in rotazione, il rapporto successivo è sempre “pronto” per la cambiata. Le prestazioni sono interessanti: accelerazione 0-100 in 7″6 e velocità vassima di 228 Km/h. I consumi dichiarati ammontano a 4,9 litri di gasolio per 100 Km.

    La sofisticata trazione integrale si avvale del sistema Haldex 5 usato nel resto del gruppo Volkswagen; si occupa di distribuire al meglio fra i due assali la coppia dove serve, analizzando le condizioni del terreno, impedendo quindi il pattinamento. Il sistema comprende il collaudato differenziale a bloccaggio elettronico trasversale XDS+. Lavorando insieme al sistema idraulico dell’ESP, a velocità sostenute il differenziale interviene sulla ruota anteriore interna evitandone lo slittamento. Ciò migliora la tenuta, attenuando il fenomeno del sottosterzo.

    Qui non è ancora tutto definito. E’ quasi certo che la Skoda stia progettando 4 nuovi modelli di Suv per il breve-medio periodo. Nel 2016 dovrebbe vedere la luce un modello relativamente compatto, intorno ai 4,7 metri, con carrozzeria da 5 o 7 posti; il design prenderebbe molto in prestito dalla nuova Superb. L’obiettivo di mercato sarebbe competere con Kia Sportage e Hyundai Tucson. E potrebbe anche essere la volta di un Suv sportivo, più corto e a cinque porte. Alcune voci parlano del motore diesel 2.0 da 240 cavalli che equipaggia la versione di punta della Volkswagen Passat. Qui il bersaglio sarebbe più ambizioso: entriamo nella fascia del Range Rover Evoque.

    981

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI