Motor Show Bologna 2016

Nuove Suzuki 2016, le novità auto: dalla Baleno alla piccola Ignis, passando per il Vitara S

Nuove Suzuki 2016, le novità auto: dalla Baleno alla piccola Ignis, passando per il Vitara S
da in Auto 2016, Auto nuove, Suzuki, Suzuki Baleno, Suzuki Vitara
Ultimo aggiornamento: Lunedì 05/10/2015 10:34

    Le nuove Suzuki 2016 si articolano principalmente su tre modelli. Innanzitutto la nuova berlina compatta di segmento B, la Baleno, presentata durante il salone di Francoforte 2015. Sempre all’interno della rassegna tedesca tenuta lo scorso settembre la marca giapponese ha mostrato una versione sportiva del popolare Suv di casa, cioè il Vitara S. Infine abbiamo un crossover. Sarà possibile vederlo ad ottobre durante il Tokyo Motor Show 2015; è la riedizione del vecchio Ignis. No, non è una lavatrice e nemmeno la squadra di basket di Varese in cui cominciò a vincere il leggendario Dino Meneghin. E’ invece una citycar, modello con cui la Suzuki intende lanciare la sfida nientemeno che alla Fiat Panda e alla Hyundai i10. Vettura estremamente compatta derivata dal concept iM-4 visto al salone di Ginevra 2015. Passando al mercato dei Suv, il Vitara di quarta generazione lanciato ad aprile diventa Vitara S e si trasforma in veicolo sportiveggiante. Merito di un’estetica accattivante e del motore 1.4 Boosterjet turbo da 140 cavalli. Vediamo quindi nel dettaglio le novità Suzuki per il 2016.

    Suzuki ci riprova con un nome che in passato non ebbe grande fortuna commerciale. Ma ora la storia mira ad essere diversa. La Baleno attuale nasce dal concept iK-2 presentato al salone di Ginevra 2015. Berlina a cinque porte di segmento B, dovrà quindi vedersela con Fiesta, Polo, 500L, Punto, 208, Clio, i20, Yaris, Corsa, Ypsilon e C3. Le vendite europee cominceranno nella primavera 2016. La nuova piattaforma ha consentito di ottenere un veicolo più leggero del 15% e un telaio più rigido del 10%. Per quanto riguarda i motori, abbiamo un interessante 3 cilindri turbo Boosterjet in configurazione 1.0 e 111 cavalli. Sofisticato è il 4 cilindri 1.2 Dualjet a doppia iniezione, dotato del sistema ibrido SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki). Invece dell’alternatore, integra un dispositivo di recupero dell’energia cinetica in frenata, collegato ad un gneratore che poi restituisce durante le accelerazioni l’energia convertita in elettricità, dopo averla depositata in una batteria agli ioni di litio. Il bagagliaio da 355 litri è al top della categoria. Le tecnologie di sicurezza comprendono il sistema RBS (Radar Brake Support), radar che individua ostacoli in traiettoria di collisione e può frenare automaticamente in caso di emergenza. Completa la dotazione degli interni, compreso il display touch da 7 pollici.

    Il Suzuki Ignis si colloca nel segmento A del mercato, quello delle citycar (Panda, i10, 108, Smart e compagne). Ma è anche un crossover, cioè ha un assetto alto e può comportarsi bene su sterrati e altri fondi difficili. Il nome è un altro ritorno al passato, poiché fu un altro crossover del primo decennio 2000, poi sostituito dalla Swift. La Ignis deriva dal concept iM-4, presentato durante il salone di Ginevra 2015. La versione di produzione invece verrà mostrata per la prima volta proprio ad ottobre, al Tokyo Motor Show 2015. La Ignis monterà quasi certamente il motore turbo a tre cilindri 1.0 Boosterjet, lo stesso della Baleno. Probabile anche l’adozione del 1.2 4 cilindri DualJet, anch’esso previsto per la Baleno. Previsto l’ingresso sul mercato alla fine del 2016.

    Il Suzuki Vitara ha varato la quarta generazione ad aprile 2015. Questo Suv fondamentale per le vendite della casa giapponese ora guadagna un po’ di brio con la versione presentata lo scorso settembre durante il salone di Francoforte. Il Vitara S nasce all’insegna della sportività in fuoristrada, sempre restando nell’ambito delle categorie compatte. Monta il motore 1.4 turbo benzina della serie Boosterjet, capace di 140 cavalli e 220 Newton metri di coppia massima. Esternamente si nota la griglia a cinque fenditure derivata dal concept iV-4 e un notevole uso d’inserti rossi tra i rivestimenti interni. Di serie, oltre ai fari a Led e ai sedili in pelle, troviamo l’utile dispositivo di sicurezza RBR, sistema di rilevamento radar degli ostacoli e frenata automatica d’emergenza.

    747

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI