NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuovi scooter 2014: prezzi e modelli in uscita [FOTO]

Nuovi scooter 2014: prezzi e modelli in uscita [FOTO]

Ecco le novità assolute del mercato scooter 2014

da in Moto Nuove, Scooter
Ultimo aggiornamento:

    Sul fronte scooter il mercato è in continuo fermento. Il 2014 può essere considerato emblematico sotto diversi profili. Innanzitutto due grandi marchi da sempre impegnati nella produzione di motocicli hanno fatto il loro ingresso nel mercato dei ciclomotori. Bmw ha ufficialmente lanciato sul mercato lo scooter C-Evolution, mentre Kawasaki ha deciso di puntare sullo J300. A queste new-entry si affiancano i grandi colossi del settore, pronti più che mai a dare una scossa al fatturato. L’anno in corso, infatti, si è finora contraddistinto per un aumento delle immatricolazioni. Da Gennaio a Maggio sono stati venduti 46.289 scooter (+3,43% rispetto al 2013). I numeri in questione sono indicativi di un trend in aumento, che dovrebbe pian piano decollare a partire dal 2015. Per tali ragioni i costruttori hanno deciso di rinvigorire già da ora i listini. Vediamo di capire quali sono le migliori proposte attualmente in commercio.

    Aprilia Scarabeo

    Aprilia Scarabeo 2014

    Da ben 21 anni lo Scarabeo è il prodotto di punta del listino scooter Aprilia. 750.000 unità venduta lo hanno reso di fatto un brand nel brand. Oggigiorno questo modello gode di ribalta mediatica come se fosse un marchio a se stante dotato di diverse varianti. Scarabeo 50 Street, dotato di motore a due tempi, è il modello base della serie adatto a chi ama muoversi in città con un mezzo minimal e confortevole. Scarabeo 50 4V, invece, mostra una verve differente rispetto allo Street grazie al vivace motore quattro tempi. Tra il 50 e il 125 campeggio lo Scarabeo 100 4T che abbina la compattezza di un 50 cc ad uno sprint simile a un 125. Completa il quadro il noto Scarabeo 125/200 i.e, il modello “entry level” della gamma ad appannaggio di un target commerciale più esigente ed attento alle prestazioni complessive del proprio scooter. Prezzi: 2.420 € (50 4T 4v), 2.660 € (100 4T), 3.370 (125 IE), 3.560 (200 IE)
    Aprilia SR 50

    Aprilia SR 50 2014

    Aprilia SR è uno scooter dai mille volti. Nato per un pubblico adolescenziale, man mano ha guadagnato sempre più autorevolezza. Ad oggi si presenta al pubblico nella storica cilindrata 50, seppur con molteplici sfumature. SR 50 R, 50 Street, 50 R Factory, 50 R Replica SBK, 50 R Factory Replica SBK, 50 Motard e 125 Motard. Un listino decisamente eterogeneo in cui sono i piccolo particolari a fare la differenza. Particolari che consento al rider di avere tra le mani un pezzo caparbio che ammicca al mondo delle moto. Discorso a parte va fatto per l’SR Max 300, fratello maggiore della gamma. Trattasi di un ciclomotore possente che richiama per molti versi l’ambiente racing. Lo spunto è generoso, mentre la frenata risulta essere puntuale ed efficace a dispetto delle condizioni di guida. Prezzi: 3.060 (SR 50 R), 2.760 (SR 50 Street), 3.160 (50 R Factory), 3.060 (50 R Replica SBK), 3.160 (50 R Factory Replica SBK), 2.040 (SR Motard 50), 2.340 (SR Motard 125), 4.450 (SR Max 300).
    Bmw C Evolution

    Bmw C Evolution 2014

    In molti speravano che la BMW tornasse in auge nel circuito scooter. E così effettivamente è stato. Il BMW C-Evolution è il primo scooter elettrico della casa bavarese. La potenza nominale è di 11 kW (15 CV), la potenza di picco si eleva a 35 kW (47,5 CV). Il modello arriva ad una velocità massima di 120 km/h, che tra l’altro è limitata elettronicamente. La batteria agli ioni di litio raffreddata ad aria dalla capacità di 8 kWh concede un’autonomia massima di 100 chilometri. A batteria completamente scarica, il tempo di carica a fronte una corrente di 12 A è di circa 4 ore. Prezzo: 15.750 €.
    Honda SH Mode 125

    Honda Sh mode 125 bianco

    In casa Honda la vera novità riguardante il comparto scooter è senza dubbio l’SH Mode 125. Questo ottavo di litro nasce sulla scia della tradzione SH. Dimensioni compatte e design rinnovato lo rendono appettibile anche ai culturi dei particolari estetici. Grazie al suo motore da 125cc ad iniezione elettronica, ai consumi ridotti pari a 50 km/l (ciclo medio WMTC, con sistema Start&Stop attivo) e all’impianto frenante CBS (Combined Braking System) offre il massimo piacere di guida. Inoltre, il parabrezza di serie, l’ampio spazio sottosella, il pratico cavalletto laterale e la seduta bassa con spaziosa pedana permettono una praticità di utilizzo impareggiabile. Prezzo: 2.675 €.

    Kawasaki J300

    Kawasaki J300 2014

    Vedere associato il marchio Kawasaki al segmento scooter è di per se un fatto insolito. Eppure è una realtà inconfutabile. Durante l’Eicma 2013 la casa di Akashi ha ufficialmente presentato il primo ciclomotore a listino, il J300. Il ciclomotore nasce da una sinergia con Kymco, che ha messo a disposizione dei colleghi il know-how necessario ad accelerare l’iter realizzativo dello scooter. Il J300 monta un motore 299 cm3 monocilindrico, raffreddato a liquido. La potenza massima raggiunge i 28 CV a 7750 giri, mentre la coppia di 28,7 Nm si raggiunge a 6250 giri. Riguardo la ciclistica, all’anteriore spicca una forcella con steli da 37 millimetri settata per l’uso sportivo, che fa il paio con due ammortizzatori regolabili montato nel posteriore. Il sistema frenante include pinze a doppio pistoncino, dischi a margherita e tubature in treccia metallica. Il cerchio anteriore è da 14″ mentre il posteriore da 13″. Notevole la misura delle gomme, 120/80 e 150/70. Ampio anche il vano sottosella, che può contenere un casco integrale. Prezzo: 4.730 €.
    Kymco Agility 125-200i R16 Plus

    Kymco Agility 16Plus 2014

    Il nuovo Kymco Agility 125-200i R16 Plus va “declinato” attorno al concetto di progressione. Il “plus” indica le migliorie che contraddistinguono il nuovo modello rispetto alla precedente variante. Più agilità, grazie alla ruota posteriore da 14″, più protezione con la pedana maggiorata, più comfort grazie alla sella ridisegnata, alla sospensione posteriore a maggior escursione e al tappo del serbatoio riposizionato, più capacità di carico grazie all’ampio vano sottosella e al bauletto in tinta che si apre con la chiave di avviamento, più abitabilità tramite le nuove pedane estraibili, più economia d’esercizio con la centralina elettronica riprogrammata e infine più autonomia mediante il nuovo serbatoio da 7 litri anziché 6. Prezzi: 1.900 € per l’Agility 125 R16 Plus; 2.200 € per l’Agility 200i R16 Plus.
    Kymco K-XCT 300i ABS

    Kymco K XCT 300i ABS 2014

    Il listino Kymco si arricchisce con l’arrivo dello scooter K-XCT 300i ABS, alias la verve Xciting in versione compatta e con l’aggiunta dell’ABS. Altra novità è rappresentata dal nuovo impianto frenante con due dischi, che riduce al minimo gli spazi di frenata a dispetto di eventuali condizioni avverse di guida. Ciò rende questo scooter ideale anche per coloro i quali non hanno una corposa esperienza alla guida di un due ruote.

    Prezzo: 4.850 €.
    Kymco Xciting 400i ABS

    Kymco Xciting 400i ABS 2014 nero

    Più efficiente, più performante e più completo. Questo è il nuovo Kymco Xciting 400i, già punta di diamante della gamma Xciting. La nuova “veste” gode del nuovo motore G5 SC (Super Charged), che riesce a coniugare con buoni risultati emissioni, consumi e prestazioni. La frenata è resa più efficace del doppio disco anteriore flottante da 280 mm di diametro (di concezione motociclistica) e dal disco posteriore da 240 mm, le cui prestazioni sono esaltate dalla presenza dell’ABS. Prezzo: 5.950 €.
    Peugeot Django 125

    Peugeot Django 125 2014

    Il Peugeot Django 125 (disponibile anche nelle versioni 50 e 150 cc) è il nuovo “retrò scooter” del costruttore francese. Il modello in questione trae ispirazione direttamente dall’S55 e dall’S57, storici ciclomotori della filiera Peugeot a partire dagli anni ’50. Lo scooter dunque si avvale di un profilo estetico decisamente vintage, unitamente ad un profilo decisamente innovativo che ruota attorno all’esigenze dei potenziali clienti. Il Django attualmente in commercio è infatti disponibile in 4 differenti varianti: heritage, sport, evasion, allure. Ogni versione ha un profilo estetico e tecnico ben preciso, a seconda della destianzione d’uso del ciclomotore. Prezzo: da definire
    Piaggio Liberty 3V

    Piaggio Liberty 3V 2014

    Piaggio Liberty 3V rappresenta un’ondata di novità nella casa italiana. A cominciare dal motore, un monocilindrico a 4 tempi raffreddato ad aria, con distribuzione monoalbero a camme in testa a 3 valvole (2 di aspirazione e 1 di scarico). La configurazione a 3 valvole, anziché due, è stata attuata per accrescere le prestazioni e diminuire i consumi. Liberty 3V 125, è in grado di garantire 59 km/l procedendo alla velocità di 50 km/h, mentre Liberty 3V 150 raggiunge i 57 km/l nelle stesse condizioni. Inoltre i costi di gestione di Piaggio Liberty 3V sono ridotti, per merito di intervalli di manutenzione programmati ogni 10.000 km. Rinnovata anche la ciclistica. Liberty 3V è più corto (1.920 mm contro i 1.935 mm del modello precedente), ma ha interasse maggiore (1.345 mm contro i 1.325 mm del modello precedente), aumentando così la sensazione di stabilità e di sicurezza a tutte le andature. Il cerchio anteriore passa da 16 a 15 pollici e monta un pneumatico più stretto, quello posteriore rimane da 14” e dispone di un pneumatico di 100/80 (al posto del precedente di 110/80). Prezzo: 2.220 € (125); 2350 € (150).
    Piaggio MP3 500 LT

    Piaggio MP3 500 LT 2014

    Il Piaggio MP3 500 LT è una delle grandi novità della primavera 2014. La nuova versione presenta diverse modifiche riguardanti più comparti. Le linee della zona posteriore mostrano adesso un diverso profilo, tanto da far si che il nuovo MP3 richiami, per forme e dimensioni, lo scooter gran turismo X10. Ridisegnato anche il cruscotto, mentre sono di nuova introduzone frecce e ruote. Tante le modifiche anche sotto la carena: il nuovo Piaggio MP3 500 LT è equipaggiato infatti con ABS e controllo di trazione ASR. Relativamente al motore, anch’esso ha subito alcune modifiche tese ad accrescere la coppia massima e l’efficienza del profilo consumi. Prezzo: 8.750 €.
    Suzuki Burgman 125 e 200 ABS

    Suzuki Burgman 200 2014

    Burgman 125 e 200 ABS completano la gamma prodotti Suzuki per l’anno in corso. Questi scooter mirano apertamente ad arricchire la proposta Burgman, grazie ad una spiccata vocazione “urban”. L’ergonomia complessiva del mezzo è finalizzata ad offrire una seduta comoda e confortevole. Il vano sottosella spicca per capienza (41 lt), mentre il cassetto centrale ospita una presa di corrente da 12 V. I rinnovati propulsori sohc a quattro tempi, raffreddati a liquido e dotati di distribuzione monoalbero a 4 valvole per cilindro e iniezione elettronica, mirano a garantire prestazioni regolare a fronte di consumi ridotti. Notevole la presenza dell’ABS di serie, che va a rafforzare l’efficacia dell’impianto frenante a doppio disco. Prezzo: 4.190 € (125) e 4.390 (200).
    Vespa Primavera

    Vespa Primavera 2014

    Pur essendo di proprietà del gruppo Piaggio, la Vespa merita un capitolo a parte. Sia perché ha sempre brillato di luce propria, ma soprattutto perché costituisce un brand indipendente alla luce degli strabilianti dati di vendita (54% dei volumi di vendita di Piaggio nel mondo). L’anno 2014 ha visto il ritorno di un grand cult degli anni ’60: la Vespa Primavera. La nuova versione presente diversi elementi di continuità con la precedente, sebbene il design sia ovviamente votato ad una concezione estremamente innovativa. L’elemento di novità rispetto alla filiera contemporanea è dettata dalla presenza di fanaleria a led e dalle ruote ‘’11. Prezzi: Primavera 50 2T (2.720 €), 50 4T (2.820 €), 125 (3.700 €), 150 (3.900 €).
    Yamaha Majesty S 125

    Yamaha Majesty S 125 2014

    Yamaha Majesty S 125 rappresenta una vera ventata di novità nella casa dei tre diapason. Uno scooter dal nome storico che però guarda con attenzione all’esigenze delle nuove generazioni di rider. Il nuovo Majesty fa della mobilità cittadina il proprio “core business”. Il motore 125 cc 4 tempi raffreddato a liquido deriva da una versione evoluta del motore sviluppato in origine per xenter. Il propulsore in questione mira ad offrire accelerazioni grintose da fermo e una guida fluida ed efficiente nel traffico urbano. Gli standard di sicurezza del mezzo sono accresciuti dal nuovo impianto frenante in cui campeggiano i freni anteriori da 267mm con profilo a margherita e la pinza a pistoncini contrapposti che offrono frenate potenti e decise, mentre il disco posteriore da 245 mm garantisce frenate progressive e controllate. Prezzo: 3.290 €.
    Yamaha Tricity

    Yamaha Tricity

    Un tre ruote giapponese è qualcosa che mancava sul mercato. In questo senso lo scooter Yamaha Tricity è una vera chicca per l’anno in corso. Le tre ruote sono spinta da un motore 125 a 4 tempi raffreddato a liquido, è stato ideato per garantire una pronta risposta sui regimi più bassi ed un erogazione progressiva a regimi sostenuti. La ciclistica del Trinity è “orchestrata” attorno al sistema LMW (multi ruota in grado di piegare). Dietro al frontale è posta una sospensione a parallelogramma, composta da elementi collegati alle forcelle e al canotto di sterzo in maniera tale da permettere in curva alle ruote anteriori di piegarsi in parallelo senza intaccare minimamente la stabilità complessiva del ciclomotore. Relativamente all’impianto frenante, Trinity è dotato del sistema di frenata integrata UBS (Unified Brake System), elaborato per esaltare l’efficacia della frenata e per renderla più progressiva. Il sistema prevede due freni a disco anteriori da 220 mm ed un freno a disco posteriore da 230 mm. Prezzo: da definire, si stima poco meno di 4.000 €.

    2476

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Moto NuoveScooter
    PIÙ POPOLARI